Lazio Brugge 2-2: gol e highlights della partita di Champions

8 Dicembre 2020 - Francesco Fragapane

La Lazio pareggia 2-2 contro il Brugge e conquista l'accesso agli ottavi di finale di Champions League, traguardo che mancava da 20 anni in casa biancoceleste

Gioca a Superscudetto

Il tabellino di Lazio-Brugge

LAZIO (3-5-2): Reina; Luiz Felipe, Hoedt (46′ Radu), Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva (75′ Akpa Akpro), Luis Alberto (75′ Escalante), Marusic; Correa (86′ Pereira), Immobile (75′ Caicedo). All: Inzaghi

BRUGES (4-3-3): Mignolet; Clinton Mata (84′ Van der Brempt), Kossounou, Ricca, Sobol; Vormer, Vanaken, Balanta (77′ Rits); Diatta (84′ Okereke), De Ketelaere, Lang (42′ Deli). All: Clement

Marcatori: 12′ Correa (L), 15′ Vormer (B), 27′ rig. Immobile (L), 76′ Vanaken (B)

Ammoniti: Hoedt (L), Marusic (L)

Espulso: Sobol (B) al 39′ per doppia ammonizione

Lazio e Brugge si affrontano nell’ultima giornata della fase a gironi di Champions League. Sfida decisiva per il passaggio agli ottavi di finale: i belgi hanno bisogno di una vittoria, mentre ai biancocelesti basta non perdere. Gara viva nel primo tempo, sbloccata da Correa che insacca dopo una respinta corta di Mignolet su conclusione di Luis Alberto. Pochi istanti più tardi il Brugge pareggia: stavolta è Vormer ad approfittare di una respinta non perfetta di Reina. La Lazio torna in vantaggio su calcio di rigore: Immobile viene atterrato in area da Mata e si prende la responsabilità di trasformare il tiro dagli undici metri.

Il secondo tempo di Lazio-Brugge

Dopo essere rimasta in superiorità numerica per l’espulsione di Sobol nei minuti finali del secondo tempo, la Lazio ha l’opportunità di chiudere definitivamente i giochi nel corso della ripresa. Correa angola troppo un diagonale, Milinkovic-Savic non riesce a imprimere forza ad un tiro dalla distanza. Immobile ha sui piedi il gol della vittoria ma a pochi passi da Mignolet spara alto. Il Brugge torna in partita e al 76′ pareggia con un colpo di testa di Vanaken. Nel finale i biancocelesti rischiano la beffa con un tiro di De Ketelaere che si stampa sulla traversa a Reina battuto. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della partita: la Lazio conquista l’accesso agli ottavi di finale di Champions League.

DOVE VEDERE LAZIO-VERONA: DIRETTA TV E STREAMING