Serie A, i migliori crossatori del campionato: guida Papu Gomez, Suso il più efficace

21 novembre 2018

Crossare di più vuol dire realizzare più assist vincenti? Non è detto. A dimostrarlo è un'interessante classifica inerente la serie A 2018-19

Difficile individuare una correlazione tra il quantitativo di cross riusciti e gli assist vincenti messi a segno da uno stesso giocatore. Riuscire più volte a superare il diretto avversario e gettare la palla al centro non vuol dire matematicamente garantire una chance da gol a un compagno di squadra.

I dati sulla serie A, indicati da Sofascore, sottolineano infatti come in realtà il maggior numero di assist vincenti sia stato messo a segno da uno dei calciatori con il minor tasso di precisione in fatto di traversoni in area.

Serie A, i migliori crossatori

A dominare la classifica non c’è nessuna delle squadre che attualmente occupa le prime tre posizioni della classifica di serie A. Ciò evidenzia una tendenza delle top del campionato a giocare per vie centrali, evitando di ricorrere costantemente alle soluzioni aeree.

Il miglior crossatore è senza dubbio il Papu Gomez che, stagione dopo stagione, continua a mettersi al servizio della sua Atalanta. Dal pressing a centrocampo alle soluzioni individuali, fino ai tanti precisi cross proposti ai compagni di squadra, alla caccia di +1 tra i bonus del fantacalcio. In 12 giornate sono stati ben 29 quelli che hanno raggiunto l’area di rigore, che sorprendentemente hanno però portato soltanto due assist.

Al secondo posto c’è Biraghi della Fiorentina, che si spinge spesso sul fondo per dei lanci in area. È riuscito a superare il diretto avversario 22 volte in stagione, con due assist all’attivo. A confermare la mancanza di correlazione tra le due statistiche è Lazzari, della Spal. Suo il terzo posto con otto cross in meno rispetto al Papu. Nonostante questo, gli assist sono il doppio: quattro.

La terza in classifica, l’Inter, fa capolino in classifica soltanto al quarto posto. Lo fa grazie ai 19 cross riusciti di Politano, che ha favorito però la realizzazione vincente di un compagno soltanto in due casi. La media passaggi vincenti si abbassa con Lulic e Luis Alberto della Lazio. Un assist in due, con rispettivamente 17 e 16 cross riusciti.

Ancora nessuna traccia di Juventus o Napoli, prime due della classe, con Romulo del Genoa che, a quota 16, ha realizzato un solo assist, così come De Silvestri del Torino, fermo a 15 cross come Suso. Proprio l’esterno del Milan offre però il dato più impressionante della classifica. Gomez lo distanzia di ben quattordici lunghezze eppure lo spagnolo è stato in grado di risultare molto più efficace nel servire gli altri membri della squadra. Sette assist all’attivo per lui, il che ne fa uno degli insostituibili di Gattuso.

Al di sotto della quota 15 cross riusciti troviamo un ricco gruppo di calciatori ed ecco finalmente far capolino anche Juventus e Napoli. Il maggior numero di assist vincenti in questa mini classifica è di Callejon, che raggiunge Lazzari a quota 4, seppur alle sue spalle di sette lunghezze. Segue De Paul dell’Udinese, con due assist. Entrambi a quota uno sono invece Ciano del Frosinone e Zajc dell’Empoli.

Per quanto assurdo possa sembrare è la Juventus a chiudere il cerchio con Pjanic. Il centrocampista ha infatti spedito in area 14 palloni ma con zero assist vincenti.