Serie A 2022 2023, quando inizia: date, calendario, soste e turni infrasettimanali

15 Giugno 2022 - Redazione

Non manca molto all'inizio di un nuovo e appassionante campionato di Serie A: ecco le date della stagione 2022/23

Gioca a Superscudetto

Il campionato di Serie A è terminato da circa un mese, ma è già tempo di pensare ad una nuova ed entusiasmante stagione. Sono state infatti definite le date che caratterizzeranno l’annata 2022/23. La prima in ordine cronologico è quella relativa all’uscita del nuovo calendario, fissata per il 24 giugno. Di seguito tutte le altre.

ITALIA-ARGENTINA 0-3: GOL E HIGHLIGHTS!

Serie A, le date della stagione 2022/23

Innanzitutto, va sottolineato come la prossima stagione sia particolare proprio dal punto di vista delle date. Inizierà infatti nel weekend del 12 e 13 agosto, quindi con una o due settimane d’anticipo rispetto al consueto inizio del campionato italiano. Questa scelta, come è ben noto è dovuta alla disputa dei Mondiali in Qatar tra novembre e dicembre: una scelta discutibile per molti aspetti e che ha portato la Serie A (come del resto gli altri campionati) a iniziare prima e a terminare dopo.

L’anomalia del prossimo campionato di Serie A riguarda anche l’intasamento del mese di agosto che, per la prima volta, manderà in scena quattro giornate. L’ultima il 31 agosto, in quello che sarà il primo turno infrasettimanale della stagione. Gli altri tre sono in programma il 9 novembre, il 4 gennaio e il 3 maggio.

Vista la lunga pausa per il Mondiale, la Serie A andrà a ritmo spedito fino al weekend del 24 e 25 settembre. Questa è infatti la prima pausa della stagione, per lasciare spazio alle partite della Nations League. In seguito, si andrà avanti fino alla sosta per i Mondiali in Qatar che sono in programma tra il 21 novembre e il 18 dicembre. Dato che la chiusura della Coppa del Mondo coincide con l’inizio della pausa natalizia, la Serie A starà ferma per ben 54 giorni e riprenderà il 4 gennaio. L’ultima sosta è infine in programma per il weekend del 25/26 marzo, sempre per impegni delle Nazionali e dopo la 25^ giornata.

Sarà dunque un campionato estremamente particolare, con le squadre che cercheranno di impostare la preparazione per partire forte nei primi mesi. Tra novembre e dicembre, infatti, quando chi solitamente parte forte comincia a calare, quest’anno ci sarà la possibilità di riposare e di fare un richiamo di preparazione in vista della seconda parte di stagione. Certamente il numero di giocatori che andranno avanti ai Mondiali può condizionare in senso positivo o negativo le varie squadre, tra stanchezza accumulata, voglia di riscatto per traguardo mancato o magari rinnovata autostima.

Inoltre, come si evince dalle prime settimane di mercato, potrebbero essere molte le operazioni portate a termine. Più in campo che in panchina visto che, soprattutto per quanto riguarda la zona alta della classifica, non dovrebbero esserci cambi di guida tecnica. Sarà interessante dunque capire quale squadra darà continuità a quanto di buono fatto lo scorso anno, quale migliorerà in modo più evidente e quale invece – come sempre accade – renderà al di sotto delle aspettative.

Curiosità anche per quanto riguarda le altre squadre. Su tutte il Monza, che potrebbe subito stupire oppure andare incontro ad un primo campionato di Serie A di transizione. Un campionato quindi tutto da seguire.

REPUBBLICA CECA-SPAGNA 2-2: GOL E HIGHLIGHTS!