Serie A 2019/2020, tutte le squadre del prossimo campionato

30 giugno 2019 - Enrico Gorgoglione

Tutte le venti squadre di serie A che parteciperanno al campionato 2019/2020. Le new entry sono Lecce, Brescia ed Hellas Verona

Con l’arrivo di luglio iniziano i primi ritiri estivi per prepararsi alla serie A 2019/2020. La squadra da battere nel campionato di serie A è ovviamente la Juventus reduce da otto scudetti consecutivi ma che ha deciso di cambiare affidandosi a Maurizio Sarri. Agguerrite le rivali con in testa il Napoli di Carlo Ancelotti che vuole dimostrare tutto il suo valore dopo il secondo posto dello scorso anno. Tanta curiosità per l’Inter di Antonio Conte che punta alla vittoria, così come per il Milan di Marco Giampaolo. Grande interesse per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini che parteciperà per la prima volta in Champions League e dovrà confermare quanto di buono fatto nello scorso campionato.. E poi ancora la Roma di Fonseca, il Torino europeo di Mazzarri e la Lazio di Simone Inzaghi reduce dalla vittoria della Coppa Italia. Le new entry scalpitano: Lecce, Brescia e Hellas Verona sono decise a restare nella massima categoria e non tornare subito nel purgatorio della serie B. Mai come quest’anno la serie A è pronta a dare spettacolo!

1. Atalanta

Dopo lo straordinario exploit dell’ultima stagione con la finale di Coppa Italia e soprattutto la conquista del terzo posto in campionato e la qualificazione in Champions League, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini è chiamata a dare continuità. Gli orobici dovranno fronteggiare il doppio impegno Coppa e campionato e per farlo la società sta allestendo una squadra all’altezza della situazione. Dopo la conferma di Gasperini, la priorità è trattenere i big e puntellare al meglio una rosa che ha strabiliato nella scorsa stagione.

2. Bologna

La salvezza ottenuta con netto anticipo rispetto alle previsioni e alla prima parte di stagione, ha permesso al Bologna di restare in serie A ed essere una delle 20 squadre che parteciperanno al campionato 2019/2020. Grande merito dell’impresa dei felsinei va a Sinisa Mihajlovic, chiamato per sostituire Pippo Inzaghi e autore con tutta la rosa di una rimonta memorabile. Ora però arriva il difficile con il serbo che dovrà confermare quanto di buono fatto nella seconda parte del campionato. Tanti i movimenti in entrata e in uscita per il Bologna, ma questa volta l’obiettivo è di ottenere almeno un piazzamento a metà classifica.

3. Brescia

A otto anni di distanza dalla sua ultima partecipazione, il Brescia torna in serie A. La squadra allenata da Eugenio Corini ha conquistato il primo posto nella scorsa stagione di serie B e ora punta alla salvezza con il solito mix di giovani di talento ed elementi di esperienza.

4. Cagliari

Trascinato dai gol di Leonardo Pavoletti, confermatissimo anche per la prossima stagione, il Cagliari ha confermato il suo posto in serie A anche per l’annata 2019/2020. Nonostante le tante voci di mercato, sulla panchina dei sardi resta Rolando Maran che spera però di poter avere a disposizione l’intera rosa e non dover fare i conti con i tanti infortuni che hanno minato lo scorso campionato. Con l’addio di Barella, il Cagliari perderà un elemento importante ma il presidente Giulini ha tutte le intenzioni di rinforzare a dovere la rosa per regalarsi una stagione tranquilla e aperta ad ogni obiettivo.

5. Fiorentina

Primo anno di presidenza e ovviamente prima stagione in serie A per Rocco Commisso, nuovo proprietario della Fiorentina. Dopo una stagione deludente con la conquista della salvezza solo all’ultima giornata, i viola guidati da Vincenzo Montella sono chiamati ad un doppio obiettivo: riconquistare i tifosi e migliorare drasticamente il rendimento. Per farlo la proprietà punta a trattenere la stella Federico Chiesa e ad investire con intelligenza il budget messo a disposizione per il calciomercato estivo.

6. Genoa

Ennesima salvezza sofferta per il Genoa che anche per il campionato 2019/2020 decide per rivoluzionare interamente la rosa e cambiare guida tecnica. Salutato Cesare Prandelli, l’allenatore dei rossoblu sarà Aurelio Andreazzoli dopo l’ottimo lavoro con l’Empoli che però non ha evitato la retrocessione dei toscani. Per Preziosi un altro anno zero all’insegna del mercato e delle proteste dei tifosi che sperano che per la prossima stagione non venga nuovamente smantellata la rosa.

7. Hellas Verona

La vittoria nello spareggio contro il Cittadella ha permesso all’Hellas Verona di tornare in serie A dopo un solo anno di purgatorio. Per il ritorno nella massima categoria, la proprietà ha deciso di affidare la panchina a Ivan Juric e dare il benservito ad Alfredo Aglietti, indiscusso artefice di una promozione sofferta. Spetterà ora alla società rispondere con i fatti e dimostrare ai tifosi di aver compiuto la scelta più giusta.

8. Juventus

È la squadra da battere e quest’anno punta ovviamente a dominare ancora una volta. L’arrivo di Maurizio Sarri, al posto di Massimiliano Allegri, non cambia di una virgola gli obiettivi della Juventus. Vincere il campionato e prolungare la straordinaria striscia di scudetti, ma soprattutto conquistare finalmente l’ambita Champions League. Per ottenere il massimo dalla stagione, l’allenatore toscano si affiderà ovviamente a Cristiano Ronaldo che spera di aumentare il bottino di reti realizzate finora in Italia.

9. Inter

L’arrivo di Antonio Conte ha ridato il giusto entusiasmo alla società e ai tifosi. L’Inter si candida a tutti gli effetti come una delle rivali più agguerrite della Juventus e anche in chiave calciomercato si sta muovendo per garantire al nuovo allenatore una rosa all’altezza della situazione. Ovviamente ci sarà anche l’impegno in Champions League conquistato in maniera rocambolesca nell’ultima giornata dello scorso campionato. Per la stagione 2019/2020 l’Inter vuole tornare ad essere protagonista su tutti i fronti.

10. Lazio

La Lazio riparte da Simone Inzaghi e dalla conquista della Coppa Italia. I biancocelesti sono una delle poche squadre a non aver cambiato allenatore in serie A e punta a modificare il meno possibile la rosa per dare continuità ai risultati della scorsa stagione. Nel 2019/2020 la società punterà a mantenere il suo posto in Europa e a togliersi le giuste soddisfazioni in Europa League.

11. Lecce

Dalla C alla A in sole due stagioni, questa la marcia trionfale del Lecce di Fabio Liverani che ora non vuole tornare più indietro e punta a conquistare la salvezza. La squadra pugliese torna in serie A dopo 7 anni e la dirigenza ha già in programma numerosi colpi di mercato per migliorare il tasso tecnico di tutta la rosa. Tra gli acquisti già fatti c’è il terzino Brayan Vera, ma sono tanti i movimenti di mercato già avviati nelle ultime settimane.

12. Milan

Via Leonardo e Gattuso, il Milan riparte dall’asse Maldini-Boban, da un nuovo direttore sportivo e da Marco Giampaolo in panchina. La società rossonera ha dovuto rinunciare all’Europa e così avrà più tempo per sistemare il bilancio. Il mancato accesso potrebbe essere anche l’occasione ideale per concentrarsi solo ed esclusivamente sul campionato e regalare ai tifosi le emozioni e i risultati che ormai mancano da troppo tempo.

13. Napoli

Dopo il buon secondo posto al suo primo anno alla guida del Napoli, Carlo Ancelotti è chiamato ad alzare l’asticella. Per sfidare la Juventus, Aurelio De Laurentiis è pronto ad investire sul mercato seguendo le indicazioni del suo allenatore. Il primo anno di ambientamento è servito all’ex allenatore tra gli altri di Bayern Monaco e Real Madrid per capire al meglio la rosa e conoscere al meglio i punti di forza e di debolezza di ogni reparto.

14. Parma

È stato per lunghi tratti la rivelazione del campionato, poi il Parma ha leggermente abbassato il suo rendimento ma ha comunque ottenuto una meritata salvezza. Per la stagione 2019/2020 l’obiettivo è quello di riconfermarsi e magari arrivare a metà classifica senza affanni. Alla guida dei ducali ci sarà ancora D’Aversa, mentre la dirigenza spera di piazzare qualche colpo per dare maggiore esperienza e tecnica alla rosa.

15. Roma

La Roma si affaccia alla stagione 2019/2020 con tanti dubbi e in pieno caos. Riconquistata l’Europa per decisione del TAS, la squadra ha annullato il ritiro a Pinzolo e la tourneè negli Stati Uniti per prepararsi al meglio. Alla guida dei giallorossi ci sarà Paulo Fonseca, mentre squadra e dirigenza hanno perso le due bandiere simbolo degli ultimi venti anni. Francesco Totti ha dato le dimissioni dalla società, mentre Daniele De Rossi ha salutato la piazza dopo il mancato rinnovo. Un anno zero per la Roma che dovrà fare di tutto per convincere una tifoseria sul piede di guerra.

16. Sampdoria

Il trasferimento di Marco Giampaolo al Milan non ha minimamente scosso la Sampdoria che è subito corso ai ripari mettendo sotto contratto Eusebio Di Francesco. Divertire e vincere, non cambia la ricetta della società blucerchiata che dovrà gestire le numerose offerte per i suoi gioielli. Confermatissimo ovviamente Fabio Quagliarella, capitano e capocannoniere dell’ultimo campionato di serie A.

17. Sassuolo

La prima parte della scorsa stagione aveva proiettato il Sassuolo verso il sogno Europa. Dopo aver di fatto conquistato virtualmente la salvezza, il calo netto del girone di ritorno non è piaciuto ai tifosi e alla società neroverde che per il campionato 2019/2020 spera di avere una squadra che dia continuità ai suoi risultati. Sulla panchina del Sassuolo ci sarà ancora Roberto De Zerbi, anche lui chiamato a dimostrare definitivamente tutto il suo talento di allenatore.

18. Spal

Solo applausi per la Spal che anche per la stagione 2019/2020 proverà a strabiliare e raggiungere la terza salvezza consecutiva. Leonardo Semplici punta al salto di qualità e finita l’era di Allegri alla Juventus, sarà l’allenatore più longevo su una panchina italiana. Sarà la sua sesta stagione con la Spal. Il sogno è quello di alzare ulteriormente il rendimento e staccarsi dalla lotta per non retrocedere.

19. Torino

Ha sognato la Champions League per gran parte della stagione poi il Torino non è riuscito a confermare fino alla fine quanto di buono fatto in campionato. Nulla da rimproverare ai granata e all’allenatore Walter Mazzarri che hanno comunque trovato un posto in Europa grazie all’estromissione del Milan. Per la società un incentivo a fare ancora meglio e uno stimolo a trovare i rinforzi giusti in sede di mercato.

20. Udinese

La seconda salvezza consecutiva è valsa a Igor Tudor la conferma sulla panchina dell’Udinese. Il ritorno di Pierpaolo Marino in società sembra porre le basi per un nuovo ciclo della società friulana che non vuole più rischiare grosso e sfiorare la retrocessione. Per il 2019/2020 l’Udinese vuole dimostrare di meritare la massima serie e togliersi qualche soddisfazione contro le big grazie anche all’apporto dei tifosi alla Dacia Arena.

Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!