Roma Brescia 3-0, tra gol validi e annullati, i giallorossi decollano: gol e highlights

24 Novembre 2019 - Enrico Gorgoglione

La diretta testuale di Roma-Brescia, gara in programma alle ore 15.00 di domenica 24 novembre 2019, valida per il tredicesimo turno di serie A

Sfida subito gli esperti Sky sui pronostici della SERIE A

La Roma non intende fermarsi. Il gruppo ha trovato la quadratura del cerchio e ora è totalmente esaltato da giochi e risultati. Nel primo tempo il Brescia tiene duro e resiste, trovando anche qualche chance importante. Nella ripresa però è spettacolo giallorosso. Sono tre i gol, con Smalling che segna e fa segnare, così come Mancini. Alla fine Dzeko si regala la rete del 3-0, per poi vedersene annullata una, splendida, per fuorigioco. Annullato anche un gol a Zaniolo e uno ad Ayé. Un secondo tempo da sogno per i capitoli e un vero incubo per Grosso e i suoi.

INFORTUNIO SMALLING: CONDIZIONI E TEMPI DI RECUPERO DEL DIFENSORE DELLA ROMA

COME CAMBIA IL BRESCIA CON CORINI

Roma-Brescia 3-0

Marcatori: 49′ Smalling (R); 57′ Mancini (R); 67′ Dzeko (R)

ROMA-BRESCIA: GOL E HIGHLIGHTS

 

TRIPLICE FISCHIO

90′: Bel lavoro di Dzeko, che arriva sul fondo e porta con sé difesa e portiere. La scarica a Kolarov, che da pochi metri non trova la porta

89′: Under cerca la gloria personale. Bel sinistro a giro da fuori che esce di nulla

87′: GOL ANNULLATO! Il Brescia esulta brevemente per il proprio gol della bandiera. Tocco di braccio di Ayè, che era riuscito a superare Pau Lopez

80′: GOL IN FUORIGIOCO! Dzeko riceve un bolide in area, stop in pochi secondi e girata violenta in porta a battere Joronen

79′: Azione prolungata e cross finale dal fondo. La difesa liscia e Dzeko si ritrova la palla sul piede. Calcia sul primo palo ma Joronen d’istinto devia in angolo

68′: Gran tiro di Martella dalla distanza, che trova Pau Lopez pronto a deviare in calcio d’angolo

67′: GOL DELLA ROMA! Dzeko sfrutta al meglio una disattenzione della difesa, che se lo dimentica in area. Concretizza la sponda ricevuta e chiude il match

63′: ANNULLATO il terzo gol della Roma. Zaniolo aveva esultato ma il Var ha constatato come il pallone recuperato da Pellegrini fosse uscito del tutto dal campo

59′: Roma scatenata. Mancini serve Dzeko in profondità. La punta tira di prima intenzione ma trova la deviazione in angolo di Joronen

57′: RADDOPPIO ROMA! Smalling ancora protagonista. Di testa serve il compagno di reparto Mancini, che salta il portiere con un pallonetto

49′: GOL DELLA ROMA! Gara sbloccata da Smalling, che devia di testa verso la porta, trovando il colpo vincente ma involontario di Cistana

FINE PRIMO TEMPO!

45′: Ottima palla per Kolarov. Movimento che sorprende la difesa del Brescia, che non si aspettava la giocata di Zaniolo. Il terzino però perde il tempo giusto e spreca a due passi dalla porta

44′: Chance enorme da corner per Donnarumma. Colpo di testa su ottimo stacco, con palla che termina sul fondo

34′: Rapida risposta della Roma con Kolarov. Ancora una deviazione che aumenta il numero dei corner giallorossi

34′: Nodj scaglia un ottimo tiro verso la porta di Pau Lopez, che interviene ottimamente e salva i suoi

31′: Pellegrini si fionda con rapidità su un rimpallo. Palla che termina fuori di pochissimo. Roma che sfiora il gol

19′: Azione prolungata e palla fortunosamente tra i piedi di Kluivert, che colpisce malissimo

12′: Svariati rimpalli portano Kolarov a liberarsi per il tiro. La palla però termina sul fondo

3′: Donnarumma ci prova subito. Tiro d’esterno che termina sul fondo

1′: FISCHIO D’inizio!

Il tabellino di Roma-Brescia

Ammoniti

Espulsi

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Dzeko.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Ndoj; Romulo; Donnarumma, Torregrossa

La Roma ospita il Brescia all’Olimpico. Una gara che non vedrà in campo Balotelli, non convocato per scelta del tecnico. I giallorossi vogliono la Champions League e vincere oggi vorrebbe dire lanciare un chiaro segnale alla Lazio e al Cagliari, sorpresa della stagione, approfittando della sconfitta dell’Atalanta.