Probabili formazioni Serie A dopo il calciomercato: i titolari squadra per squadra

3 settembre 2019 - Enrico Gorgoglione

Ecco le probabili formazioni delle 20 squadre di serie A, le cui rose sono ormai complete, dopo la chiusura ufficiale del calciomercato

Le probabili formazioni di tutte le squadre di serie A, in lotta per lo scudetto e la salvezza, dopo la chiusura ufficiale del calciomercato. Eccezion fatta per gli svincolati, è ormai possibile dire che le rose a disposizione sono quelle definitive. Ecco dunque come scenderanno in campo le 20 di serie A, arricchite anche da colpi dell’ultima ora.

CONSIGLI FANTACALCIO: CALCIATORI TORNATI IN SERIE A

CALENDARIO SERIE A: LE PARTITE SU SKY E DAZN

Atalanta

Gasperini porterà in campo il suo 3-4-1-2, con l’aggiunta di Kjaer in difesa, al posto di Skrtel, che ha rapidamente rescisso il proprio contratto con l’Atalanta. In attacco ballottaggio tra Ilicic e Muriel, con quest’ultimo in vantaggio sulla concorrenza. Il calciomercato ha inoltre portato Sportiello, Pasalic, Arana e Malinovskyi.

Bologna

Mihajlovic porta in campo la propria squadra con il 4-2-3-1. Difesa rifatta con l’inserimento di Denswil e Tomiyasu. Muscoli e aggressività in mezzo al campo con Medel, mentre in attacco solito ballottaggio tra Palacio e Destro, affiancati dalla qualità del trittico composto da Orsolini, Soriano e Sansone. Il mercato ha inoltre portato Sarr, Danilo, Bani, Skov Olsen e Schouten.

Brescia

Il Brescia ha cambiato particolarmente la propria formazione, con un mercato molto ricco. Difesa del tutto rifatta, con tre elementi nuovi su quattro, con Joronen, Martella, Chancellor e Romulo. Il vero gran colpo è giunto però in attacco con Balotelli, ancora out per squalifica. Il emrcato ha inoltre portato Matri, Ayè, Tremolada, Mangraviti, Magnani e Zmrhal.

Cagliari

Mercato molto importante per il Cagliari, che ha modificato gran parte della formazione titolare, a partire da Olsen tra i pali e Mattiello in difesa. Nuovo centrocampo, con Nandez e Rog in mediana e Nainggolan dietro le punte Joao Pedro e Simeone. Quest’ultimo avrà il compito di sostituire l’infortunato Pavoletti. Dal mercato sono inoltre giunti Cacciatore, Oliva, Ragatzu, Pinna e Walukiewicz.

Fiorentina

Montella avrà il compito di far tornare la Fiorentina ai propri livelli, dopo il rischio serie B della scorsa stagione. Il tecnico porterà in campo il 4-3-3, con Dragowski tra i pali, Lirola e Dalbert nuove aggiunte in difesa e Pulgar a centrocampo. Quest’ultimo già autore di due reti da calcio di rigore. In attacco Sottil ha saputo mettersi in mostra ma, una volta al top della forma, è facile pensare come Ribery prenderà il suo posto sulla fascia da titolare. Inamovibile Chiesa mentre Boateng sembra poter essere la punta in cima alla lista, insidiata dal giovane e talentuoso Vlahovic. Il mercato ha inoltre portato Terracciano, Rasmussen, Caceres, Terzic, Venuti, Schetino, Zurkowski, Castrovilli, Cristoforo, Eysseric, Sottil, Thereau, Pedro, Gori, Ghezzal e Duncan.

Genoa

Tanti i nuovi elementi nella rosa del Genoa, soprattutto a centrocampo. Aggiunto in difesa Zapata, che ha già trovato il primo gol della sua stagione. Quattro i nuovi calciatori a centrocampo, utili al gioco di Andreazzoli, con Schone, Saponara, Barreca e Ghiglione. In attacco c’è Pinamonti ad affiancare Kouamé. Dal mercato sono inoltre giunti: El Yamiq, Jagiello, Agudelo, Gumus, Cassata, Goldaniga, Sandro e Ankersen.

Inter

Antonio Conte ha chiesto svariati innesti alla dirigenza dell’Inter, volendo portare la rosa nerazzurra in vetta in serie A, sfidando la Juventus dall’inizio alla fine della stagione. In difesa c’è Godin a creare un trio spettacolare con De Vrij e Skriniar. A centrocampo Sensi e Barella offrono grande qualità e quantità, mentre in attacco Lukaku affiancherà Lautaro Martinez, in attesa di inserire Alexis Sanchez nella rosa titolare. Dal mercato sono inoltre arrivati Agoumé, Biraghi, Lazaro, Dimarco e Bastoni.

INTER: GIRONE CHAMPIONS LEAGUE

Juventus

La Juventus ha cambiato rotta, passando da Allegri a Sarri. L’ex tecnico di Napoli e Chelsea punta sul 4-3-3, con Danilo e De Ligt come nuove aggiunte in difesa, con l’ex Ajax certo del posto da titolare dopo l’infortunio di Chiellini. A centrocampo spazio a Rabiot, mentre Ramsey deve ancora ritrovare la forma migliore. Una volta raggiunta, insidierà Khedira. In attacco si registra il ritorno di Higuain in rosa, che ha spodestato Mandzukic. Il mercato ha inoltre portato Pjaca, Demiral e Buffon.

JUVENTUS: GIRONE CHAMPIONS LEAGUE

Lazio

Pochi cambi nella rosa di Inzaghi, che ha costruito un gruppo ormai affiatato. In difesa c’è Vavro, temibile in area di rigore avversaria. A centrocampo spazio a Lazzari sull’esterno, già messosi in mostra nel derby contro la Roma, segnando un gol poi annullato. Il mercato ha inoltre portato Casasola, Minala, Anderson, Jony, Kishna e Adenkaye.

LAZIO: GIRONE EUROPA LEAGUE

Lecce

Il Lecce ha rivoluzionato la propria rosa, al fine di puntare a una serena salvezza. Gabriel tra i pali, dinanzi al quale c’è una difesa del tutto nuova, con Benzar, Rossettini e Dell’Orco. A centrocampo spazio a Shakhov, mentre in attacco Lapadula e Babacar avranno la responsabilità delle sorti della squadra. Il mercato ha inoltre portato Chironi, Meccariello, Dumancic, Gallo, Vera, Rispoli, Imbula, Tsonev, Farias, Lo Faso e Dubickas.

Milan

Il Milan ha voltato pagina con Giampaolo, che deve modificare il proprio modello base, al fine di sfruttare al meglio le qualità dei propri calciatori. Il tecnico potrebbe puntare sul 4-3-1-2, con Hernandez in difesa, Bennacer e Krunic aggiunti a centrocampo e Rebic ad affiancare Piatek in attacco. Il mercato ha inoltre portato Leao, Gabbia e Duarte.

Napoli

Ancelotti punta al definitivo salto di qualità col suo Napoli, sfidando fino alla fine la Juventus in serie A, al fianco dell’Inter. In difesa Manolas e Di Lorenzo sostituiscono Albiol (partito) e Hysaj. A centrocampo troverà sempre più spazio Elmas, che ha già evidenziato le proprie doti, mentre in attacco spazio a Lozano. Questi potrebbe a turno sostituire Callejon o Insigne, a seconda dell’avversario. Il mercato ha inoltre portato Tonelli e Llorente.

NAPOLI: GIRONE CHAMPIONS LEAGUE

Parma

Pochi cambi per il Parma, che nella formazione titolare inserirà Darmian in difesa, Hernani a centrocampo e Kulusevski in attacco. Il mercato ha inoltre portato Colombi, Alastra, Dermaku, Pezzella, Laurini, Brugman, Munari, Sprocati, Karamoh, Cornelius e Adorante.

Roma

Fonseca intende cambiare radicalmente il modo in cui la Roma scende in campo. Una rosa molto più aggressiva, che ha bisogno di una nuova difesa, dopo la partenza di Manolas, per poter reggere il ritmo richiesto dall’allenatore. Mancini e Smalling saranno i centrali titolari, a difesa della porta di Pau Lopez. Alle spalle di Dzeko invece spazio a Mkhitaryan, colpo dell’ultimo giorno. Il mercato ha inoltre portato Spinazzola, Diawara, Cetin, Veretout, Kalinic e Zappacosta.

ROMA: GIRONE EUROPA LEAGUE

INFORTUNIO UNDER: LE CONDIZIONI DELL’ATTACCANTE

Sampdoria

La Sampdoria ha accolto Di Francesco alla guida della squadra. Due i cambi in difesa per l’ex Roma, con Depaoli e Murillo. In attacco invece spazio a Rigoni. Il mercato ha inoltre portato Seculin, Falcone, Chabot, Ferrari, Regini, Augello, Rocha, Jankto, Thorsby, Leris, Maroni e Bonazzoli.

Sassuolo

Il Sassuolo di De Zerbi ha cambiato molti elementi, al fine di rispettare l’idea di gioco del tecnico. Nell’ultimo giorno di mercato è giunto Chiriches dal Napoli, che affianca Toljan tra i nuovi difensori neroverdi. A centrocampo Obiang e Traore, mentre in attacco Defrel e Caputo al fianco del veterano Berardi. Dal mercato sono arrivati anche Mazzitelli, Obiang, Muldur, Romagna, Tripaldelli e Kyriakopoulos.

Spal

La Spal punta a una serena salvezza, portando in campo un 3-5-2 con quattro nuove aggiunte titolari. Tra i pali c’è Berisha, mentre a centrocampo D’Alessandro e Igor. In attacco infine sarà Di Francesco ad affiancare Petagna in stagione. Dal mercato sono inoltre giunti Moncini, Murgia, Fares, Reca, Tomic, Sala, Letica e Salamon.

Torino

Il Torino di Mazzarri non è riuscito a raggiungere la zona gironi dell’Europa League, dunque il grande obiettivo è la serie A, con la qualificazione in Europa per il prossimo anno. Pochi elementi aggiunti alla rosa granata, con Bonifazi in difesa e Verdi alle spalle del duo Zaza-Belotti. Il mercato ha inoltre portato Laxalt, Edera, Lyanco e Ujkani.

Udinese

Nell’ultima stagione l’Udinese ha rischiato seriamente di retrocedere in serie B. I bianconeri hanno dunque apportato alcune modifiche alla propria rosa, con Becao in difesa, Jajalo e Sema a centrocampo e Nestorovski in attacco. Il mercato ha inoltre portato Okaka, Walace, Mallè, De Maio, Nicolas e Sierralta.

Verona

Il Verona è tornato in serie A e intende restarci. Tanti i cambi in rosa, con Rrahmani e Bocchetti in difesa, Badu, Lazovic e Miguel Veloso a centrocampo, Amrabat sulla trequarti e Stepinski in attacco. Il mercato ha inoltre portato Radunic, Dawidowicz, Gunter, Adjapong, Bessa, Verre, Pessina, Di Gaudio, Salcedo e Tutino.

TAG:

I più letti di SKYSPORT.IT

vai a skysport.it
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!