Probabili formazioni Serie A, le ultime news della 7^ giornata

4 Novembre 2020 - Francesco Fragapane

Settima giornata del campionato di Serie A 2020/2021: tutte le ultime sulle probabili formazioni in vista delle gare del weekend

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Nuova giornata di campionato, la settima. Si parte con l’anticipo del venerdì sera tra il Sassuolo secondo in classifica e l’Udinese. Dopo gli anticipi del sabato, alle ore 12.30 di domenica va in scena il big match tra la Lazio e la Juventus. Simone Inzaghi ritrova Immobile dal primo minuto, mentre Pirlo conferma la coppia d’attacco composta da Cristiano Ronaldo e Morata. Altra super sfida a Bergamo, con l’Atalanta di Gasperini che riceve l’Inter di Conte priva di Lukaku. Ecco tutte le ultime dai campi sulle probabili formazioni.

Sassuolo-Udinese, venerdì 6 novembre ore 20.45

Sassuolo, De Zerbi incrocia le dita

De Zerbi incrocia le dita e spera di recuperare Caputo, Djuricic e Berardi, assenti nella vittoriosa trasferta di Napoli. Conferma per Boga, uno dei protagonisti al San Paolo.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Maxime Lopez; Traoré, Defrel, Boga; Raspadori. All. De Zerbi

Udinese, nuovo cambio in attacco

Rispetto al ko interno contro il Milan, Gotti pensa ad un nuovo cambio in attacco: con Okaka punto fermo del reparto offensivo friulano, stavolta dovrebbe essere Lasagna a partire titolare al suo fianco, con Deulofeu in panchina.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, De Maio, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Ouwejan; Lasagna, Okaka. All. Gotti

Cagliari-Sampdoria, sabato 7 novembre ore 15.00

Cagliari, tra indisponibili per Di Francesco

Eusebio Di Francesco prepara la sfida interna contro la Sampdoria senza tre giocatori a disposizione: Ceppitelli, Pinna e Luvumbo. Niente cambi all’orizzonte: Sottil titolare.

Cagliari (4-3-3): Cragno; Zappa, Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil, Simeone, Joao Pedro. All. Di Francesco

Sampdoria, doppio cambio dal primo minuto?

Due dubbi di formazione per Claudio Ranieri rispetto all’undici titolare del derby. Keita potrebbe prendere il posto di Ramirez, mentre Candreva, ormai ristabilito, insidia Damsgaard.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Tonelli, Augello; Jankto, Thorsby, Ekdal, Candreva; Keita, Quagliarella. All. Ranieri

Benevento-Spezia, sabato 7 novembre ore ore 18.00

Benevento, Caprari squalificato

Espulso durante il match perso in casa del Verona, Caprari è costretto a saltare la sfida contro lo Spezia. Al suo posto Filippo Inzaghi manda in campo Sau che completa il tridente con Lapadula e Roberto Insigne.

Benevento (3-4-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Caldirola; Foulon, Ionita, Schiattarella, Dabo; Dabo, Insigne; Lapadula. All. Filippo Inzaghi

Spezia, Agudelo verso una maglia da titolare

Pochi dubbi di formazione per Italiano in vista della sfida in programma sul campo del Benevento. Nell’attacco della compagine ligure potrebbe rivedersi dal primo minuto Agudelo con Nzola e Gyasi.

Spezia (4-3-3): Provedel; Sala, Terzi, Chabot, Marchizza; Agoumé, Ricci, Bartolomei; Gyasi, Nzola, Agudelo. All. Italiano

Parma-Fiorentina, sabato 7 novembre ore 20.45

Parma, cambi in vista per Liverani

Si annunciano cambi in vista rispetto alla formazione che ha pareggiato in casa dell’Inter. Bruno Alves è tornato a disposizione e si candida per una maglia da titolare in difesa. Problemi per Cornelius: si prepara Karamoh.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Pezzella; Grassi, Hernani, Kurtic; Kucka; Gervinho, Karamoh. All. Liverani

Fiorentina, Kouamé in vantaggio per giocare con Ribery

In casa Fiorentina soliti dubbi in attacco per Iachini che a differenza della sfida con la Roma, dovrebbe riproporre Callejon sulla fascia. Si libera un posto accanto a Ribery: Kouamé in vantaggio su Vlahovic e Cutrone.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Cacares; Callejon, Castrovilli, Amrabat, Bonaventura, Biraghi; Kouamé, Ribery.

Lazio-Juventus, domenica 8 novembre ore 12.30

Lazio, Immobile titolare

Immobile titolare nell’attacco della Lazio che ospita la Juventus all’Olimpico. Il numero 17 dei biancocelesti, dopo essere entrato a gara in corso con il Torino, torna dal primo minuto. Con lui uno tra Correa, Muriqi e Caicedo.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Hoedt, Acerbi; Marusic, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Akpa Akpro, Fares; Immobile, Correa. All. Simone Inzaghi

Juventus, coppia d’attacco Ronaldo-Morata

Andrea Pirlo, salvo ripensamenti, dovrebbe schierare la coppia d’attacco composta da Cristiano Ronaldo e Morata, i giocatori che hanno deciso la gara di domenica con lo Spezia. In panchina, almeno inizialmente, Paulo Dybala.

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Bentancur, Arthur, McKennie, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Atalanta-Inter, domenica 8 novembre ore 15.00

Atalanta, Gosens ancora out

Gasperini deve rinunciare ancora una volta all’infortunato Gosens. Sulla fascia sinistra del centrocampo dei bergamaschi spazio al colombiano Mojica. Davanti Ilicic in vantaggio su Muriel.

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Romero, Djimsiti; Hateboer, Pasalic, Freuler, Mojica; Gomez; Ilicic, Zapata. All. Gasperini

Inter, Conte senza Lukaku

Senza Lukaku fermo per infortunio, Antonio Conte deve decidere il partner d’attacco di Lautaro Martinez. Al momento la soluzione Perisic si fa preferire rispetto alla possibilità divedere Alexis Sanchez dal primo minuto.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; De Vrij, Ranocchia, Kolarov; Hakimi, Barella, Gagliardini, Darmian; Eriksen; Perisic, Lautarto Martinez. All. Conte

Genoa-Roma, domenica 8 novembre 15.00

Genoa, è il momento di Scamacca

Rolando Maran decide di dare fiducia a Scamacca: l’ex attaccante del Sassuolo sta attraversando un buon momento di forma, testimoniato dal gol messo a segno nel derby di domenica scorsa pareggiato 1-1 contro la Sampdoria.

Genoa (3-5-2): Perin; Goldaniga, Zapata, Criscito; Ghiglione, Rovella, Badelj, Zajc, Czyborra; Pandev, Scamacca. All. Maran

Roma, crescono le quotazioni di Kumbulla

Possibili cambi in difesa per la Roma di Paulo Fonseca dopo l’impegno infrasettimanale in Europa League. Il tecnico valuta la possibilità di mandare in campo dal primo minuto Kumbulla e dare una giornata di riposo a Mancini.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Ibanez, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Veretout, Pellegrini, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. All. Fonseca

GENOA-TORINO: LE PROBABILI FORMAZIONI DEL RECUPERO DI SERIE A

Torino-Crotone, domenica 8 novembre ore 15.00

Torino, ansia per Belotti

Belotti in forse per la gara di domenica contro il Crotone. Il ‘Gallo’ proverà a recuperare in tempo per affrontare la formazione di Stroppa: in caso contrario, in attacco giocheranno Bonazzoli e Verdi.

Torino (4-3-1-2): Sirigu; Vojvoda, Bremer, Lyanco, Ricardo Rodriguez; Meité, Rincon, Linetty; Lukic; Verdi, Bonazzoli. All. Giampaolo

INFORTUNIO BELOTTI: LE CONDIZIONI DALL’ATTACCANTE DEL TORINO

Crotone, Simy e Messias guidano l’attacco

Solita coppia offensiva per il Crotone impegnato sul campo del Torino. La neopromossa si presenta dal primo minuto con il tandem d’attacco composto da Simy e Messias. Sulle fasce ancora Reca e Pereira.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Zanellato, Benali, Vulic, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa

Bologna-Napoli, domenica 8 novembre ore 18.00

Bologna, Mihajlovic ripropone Hickey

Sinisa Mihajlovic conferma Hickey sulla fascia sinistra delle difesa rossoblu: lo scozzese, nonostante la giovane età, sta convincendo il tecnico a suon di buone prestazioni. Davanti spazio ancora a Palacio, con Orsolini, Soriano e Barrow alle sue spalle.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic

Napoli, formazione offensiva per Gattuso

Gattuso non rinuncia al modulo 4-2-3-1 super offensivo. Il tecnico degli azzurri è intenzionato a schierare Politano, Mertens e Lozano a supporto di Osimhen.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Mertens, Lozano; Osimehn. All. Gattuso

Milan-Verona, domenica 8 novembre ore 20.45

Milan, Pioli all’insegna della continuità

Continuità è la parola d’ordine in casa Milan: il tecnico Stefano Pioli conferma la fiducia agli uomini che hanno portato i rossoneri in testa alla classifica del campionato e sono imbattuti in questo primo scorcio di stagione.

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Rafael Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

Verona, Favilli ancora out

Con Favilli ancora fuori per infortunio, Kalinic e Di Carmine si giocano una maglia da titolare al centro dell’attacco degli scaligeri: il croato ex Roma è in vantaggio rispetto al suo compagno di reparto.

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Empereur, Ceccherini, Lovato; Faraoni, Ronaldo Vieira, Tameze, Lazovic; Zaccagni, Colley; Kalinic. All. Juric