Probabili formazioni di Serie A: le ultime news della giornata 32

9 Aprile 2019 - Enrico Gorgoglione

Le ultime sulle probabili formazioni della prossima giornata di campionato: Inter senza Brozovic, emergenza in difesa per la Roma

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Le probabili formazioni della 32^ giornata di Serie A. La Juventus si appresta ad affrontare la Spal senza l’infortunato Emre Can e con Cristiano Ronaldo ancora fermo ai box. Problemi in difesa per la Roma che, salvo sorprese, non avrà nessun terzino di ruolo a disposizione contro l’Udinese. Milan e Lazio si sfidano in uno scontro diretto decisivo per la Champions League. I rossoneri dovranno fare ancora a meno di Donnarumma. L’Inter è ancora alle prese con gli infortuni, nonostante il rientro di Icardi. Spalletti perde Brozovic, sicuramente out per Frosinone. Ecco tutte le ultime sulle probabili formazioni del prossimo turno di campionato.

Spal-Juventus,sabato 13 aprile, ore 15.00

Spal, Lazzari torna a disposizione

Si rivede Lazzari che può tornare ad occupare la fascia destra del centrocampo dopo aver scontato un turno di squalifica. Ballottaggi aperti tra Paloschi e Petagna e tra Missiroli e Valdifiori.

Spal (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Schiattarella, Missiroli, Kurtic, Fares; Antenucci, Paloschi. All. Semplici.

Juventus, nuovo modulo per Allegri?

Massimiliano Allegri valuta la possibilità di schierare un 4-4-2 contro la Spal. Spinazzola verrebbe avanzato sulla linea dei centrocampisti. Avanti scalpita Kean, in stato di grazia dopo il gol vittoria segnato al Milan.

Juventus (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bernardeschi, Bentancur, Khedira, Spinazzola; Dybala, Mandzukic. All. Allegri.

Roma-Udinese, sabato 13 aprile, ore 18.00

Roma, emergenza in difesa

Ranieri alle prese con l’emergenza in difesa. Il tecnico non ha a disposizione alcun terzino di ruolo. Si proverà a recuperare Florenzi ma il problema al polpaccio suggerisce di non forzare il suo rientro. Sulle fasce pronti ad adattarsi Juan Jesus e Marcano.

Roma (4-2-3-1): Mirante: Juan Jesus, Fazio, Manolas, Marcano; Cristante, De Rossi; Zaniolo, Pellegrini, Kluivert; Schick. All. Ranieri.

Udinese, Tudor cambia ancora

Tudor è pronto a variare nuovamente il suo assetto tattico, passando ad un 3-5-2 più accorto. Samir e Larsen sulle corsie laterali, Okaka e Lasagna in attacco per cercare il quarto risultato utile consecutivo.

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, De Maio; Larsen, Fofana, Sandro, De Paul, Samir; Okaka, Lasagna. All. Tudor.

Milan-Lazio, sabato 13 aprile, ore 20.30

Milan, fiducia a Borini

Con Paquetà fuori per infortunio, Calhanoglu torna a giocare da interno di centrocampo e Gattuso rinnova la fiducia a Borini nel tridente offensivo che sarà completato da Suso e Piatek.

Milan (4-3-3): Reina; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini. All. Gattuso.

Lazio, formazione tipo per Inzaghi

Simone Inzaghi vuole presentarsi a San Siro con la migliore formazione possibile. Rispetto al Sassuolo, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva e Correa tornano dal primo minuto. Sulla fascia destra, Romulo in vantaggio su Marusic.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Romulo, Luis Alberto, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

Torino-Cagliari, domenica 14 aprile, ore 12.30

Torino, Zaza al posto di Belotti

Belotti squalificato salta la sfida contro il Cagaliari: sarà Zaza a prendere il posto del ‘Gallo’. Ola Aina rientra dopo tre turni di stop e si candida ad insidiare De Silvestri.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Ola Aina, Meité, Rincon, Baselli, Ansaldi; Berenguer, Zaza. All. Mazzarri.

Cagliari, Maran cambia il minimo

Pochi cambi essenziali rispetto all’undici che domenica ha battuto la Spal, conquistando tre punti preziosi per la salvezza. In difesa si rinnova il ballottaggio tra Cacciatore e Srna, con l’ex Chievo che parte favorito rispetto al croato.

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Pisacane, Romagna, Lykogiannis; Faragò, Cigarini, Ionita; Barella; Pavoletti, Joao Pedro. All. Maran.

Sampdoria-Genoa, domenica 14 aprile, ore 15.00

Sampdoria, il derby per reagire

La Sampdoria vuole rinascere nel derby dopo due sconfitte di fila contro Torino e Roma. Ramirez agirà da trequartista alle spalle di Quagliarella e Defrel che dovrebbe spuntarla nuovamene su Gabbiadini, apparso poco lucido.

Sampodoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru; Praet, Jankto, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Defrel. All. Giampaolo.

Genoa, Rolon rimpiazza Sturaro

Perso Sturaro dopo il rosso del San Paolo, Prandelli sostituisce l’ex centrocampista della Juventus con Rolon. In attacco torna Sanabria, supportato da Bessa, Kouamé e Lazovic, autore del gol che ha regalato il pareggio con il Napoli.

Genoa (4-2-3-1): Radu, Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito, Veloso, Rolon, Lazovic, Bessa, Kouame, Sanabria. All. Prandelli.

Fiorentina-Bologna, domenica 14 aprile, ore 15.00

Fiorentina, tridente pesante per Pioli

Stefano Pioli opta per schierare il tridente pesante contro il Bologna e riscattare la dolorosa sconfitta interna di domenica scorsa con il Frosinone. Spazio a Muriel, Simeone e Chiesa, completamente ristabilito dopo l’infortunio.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Muriel. All. Pioli.

Bologna, Santander chiede spazio

Tornato a disposizione dopo tre settimane di stop per infortunio, Santander scalpita per una maglia da titolare. Mihajlovic, però, difficilmente farà toglierà Palacio per far partire dal primo minuto l’attaccante paraguayano.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Pulgar; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio. All. Mihajlovic.

Sassuolo-Parma, domenica 14 aprile, ore 15.00

Sassuolo, De Zerbi punta su Babacar

Il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi punta su Babacar nel tridente offensivo. Matri, dopo una prova generosa offerta contro la Lazio, torna ad accomodarsi in panchina nel derby tutto emiliano con il Parma.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Locatelli, Sensi, Duncan; Berardi, Babacar, Boga. All. De Zerbi.

Parma, speranza per Gervinho

Dopo aver saltato la gara con il Torino, terminata a reti bianche, Gervinho spera di recuperare per il Sassuolo e riuscire ad essere inserito almeno nella lista dei convocati. In attacco favoriti Ceravolo e Sprocati con Inglese ancora out.

Parma (3-5-2): Sepe; Iacoponi, Sierralta, Gagliolo; Gazzola, Kucka, Rigoni, Barillà, Dimarco; Ceravolo, Sprocati. All. D’Aversa.

Chievo-Napoli, domenica 14 aprile, ore 18.00

Chievo, Di Carlo rispolvera Pellissier

Lasciato fuori contro il Bologna, Pellissier è pronto a tornare dal primo minuto nella sfida che vedrà i veneti ospitare il Napoli al Bentegodi. Giaccherini dovrebbe essere dirottato sulla fascia sinistra del 4-4-2 di mister Di Carlo.

Chievo (4-4-2): Sorrentino; Depaoli, Tomovic, Andreolli, Barba; Kiyine, Dioussé, Hetemaj, Giaccherini; Pellissier, Stepinski. All. Di Carlo.

Napoli, possibilità per Luperto

Ancelotti darà respiro a qualche giocatore a tre giorni dalla sfida di Europa League contro l’Arsenal. Uno tra Maksimovic e Koulibaly potrebbe riposare e lasciare il posto al giovane Luperto in difesa.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Ounas, Allan, Ruiz, Zielinski; Verdi, Milik. All. Ancelotti.

Frosinone-Inter, domenica 14 aprile, ore 20.30

Frosinone, Ciofani verso la conferma

Ciofani verso la conferma dopo il gol messo a segno con la Fiorentina che ha permesso alla formazione gialloblu di espugnare il Franchi nei minuti finali di gara. A centrocampo testa a testa tra Sammarco e Maiello.

Frosinone (3-5-2): Sportiello, Goldaniga, Salamon, Capuano, Zampano, Cassata, Sammarco, Chibsah, Molinaro, Pinamonti, Ciofani. All. Baroni.

Inter, Spalletti perde Brozovic

Niente da fare per Marcelo Brozovic, uscito per infortunio con l’Atalanta e costretto a saltare la trasferta di Frosinone. Uno tra Borja Valero e Gagliardini andrà a prendere il suo posto nel centrocampo dell’Inter.

Inter (4-2-3-1): Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah, Vecino, Gagliardini, Perisic, Nainggolan, Politano, Icardi. All. Spalletti.

Atalanta-Empoli, lunedì 15 aprile, ore 20.30

Atalanta, da valutare Palomino

Torna Duvan Zapata al centro dell’attacco dopo aver scontato un turno di stop contro l’Inter. Gasperini deve valutare in settimana le condizioni di Palomino, non al meglio. In caso di assenza, giocherà Masiello.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini, Mancini, Masiello, Djimsiti, Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens, Gomez, Ilicic, Zapata. All. Gasperini.

Empoli, Andreazzoli schiera i titolarissimi

Il tecnico dell’Empoli Aurelio Andreazzoli è deciso a schierare i suoi uomini più fidati eccenzion fatta per lo squalificato Maietta, rimpiazzata da Rasmussen nel terzetto difensivo.

Empoli (3-5-2): Provedel; Rasmussen, Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Traore, Bennacer, Krunic, Antonelli; Farias, Caputo. All. Andreazzoli.