Serie A, le probabili formazioni della 21^ giornata

26 gennaio 2019 - Francesco Fragapane

Le probabili formazioni di tutte le squadre impegnate nella 21^ giornata di serie A, ricca di big match

La 21^ giornata di serie A inizia con Sassuolo-Cagliari, in programma sabato 26 gennaio alle ore 15.00. Un turno di campionato particolarmente ricco di sfide esaltanti. La Juventus sarà impegnata all’Olimpico contro la Lazio. La capolista proverà a proseguire la propria corsa che pare inarrestabile, con i biancocelesti che avranno l’obbligo di puntare al successo, considerando il recente sorpasso subito da Roma e Milan. I rossoneri non avranno di certo una gara semplice a San Siro, dove arriverà il Napoli di Ancelotti. Il tecnico tornerà a casa e proverà a bissare il successo dell’andata. I padroni di casa hanno salutato Higuain, ora al Chelsea, e accolto Piatek, che potrebbe fare il proprio esordio nel big match del 26 gennaio. La Roma proverà ad avere la meglio dell’Atalanta fuori casa, contro un Duvan Zapata in gran forma. Quattro reti contro il Frosinone, che gli hanno consentito di raggiungere Ronaldo in classifica. Un match che si annuncia ricco di gol e combattuto, così come Torino-Inter, con Mazzarri pronto a rifarsi sui nerazzurri dopo l’amara esperienza in panchina.

Sassuolo-Cagliari, sabato ore 15.00

Il Sassuolo proverà a guadagnarsi uno spazio concreto nella corsa all’Europa League. Battere il Cagliari garantirebbe un salto importante in classifica, con De Zerbi che dovrà fare a meno dello squalificato Sensi. Dopo il pareggio conquistato all’ultimo minuto, Maran proverà a conquistare i tre punti in casa dei neroverdi, allontanandosi forse definitivamente dalla parte bassa della classifica.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Ferrari, Rogerio; Duncan, Magnanelli, Bourabia; Berardi, Babacar, Djuricic. All. De Zerbi

Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Padoin; Barella, Bradaric, Ionita; Birsa, Joao Pedro; Pavoletti. All. Maran

Sampdoria-Udinese, sabato ore 18.00

Sampdoria favorita sull’Udinese, con Giampaolo che dovrà fare a meno di Caprari e Ramirez. Il primo si è infortunato e dovrà restare fuori per circa due mesi. Il secondo è invece squalificato. Svariate assenze anche per Nicola, ancora alla ricerca del giusto equilibrio e soprattutto di costanza in termini di risultati e prestazioni.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal, Jankto; Saponara; Quagliarella, Defrel. All. Giampaolo

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Nuytinck, Troost-Ekong; Larsen, Fofana, Behrami, Mandragora, D’Alessandro; De Paul, Lasagna. All. Nicola

Milan-Napoli, sabato ore 20.30

Big match a San Siro tra Milan e Napoli. Higuain è partito e Piatek è pronto a prendere il suo posto, anche se probabilmente partirà dalla panchina. Gli azzurri proveranno a guadagnare punti sulla Juventus mentre Gattuso e i suoi intendono tenersi stretti il quarto posto Champions.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Ruiz, Hamsik, Zielinski; Insigne, Milik. All. Ancelotti

Chievo-Fiorentina, domenica ore 12.30

Ottima la prestazione della Fiorentina contro la Sampdoria, d’orgoglio e qualità. Riuscire ad avere la meglio sulla difesa del Chievo sarà però alquanto complesso, anche se Pioli può ora puntare sul talento di Muriel. I padroni di casa resteranno probabilmente in attesa, con la viola che dovrà fare particolarmente attenzione all’esperienza di Pellissier, sempre pericoloso anche alla sua età.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Tomovic, Rossettini, Jaroszynski; Rigoni, Radovanovic, Hetemaj; Giaccherini; Stepinski, Pellissier. All. Di Carlo

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Hancko; Benassi, Veretout, Gerson; Chiesa, Simeone, Muriel. All. Pioli

Atalanta-Roma, domenica ore 15.00

L’Atalanta non riesce a smettere di segnare, con 11 reti negli ultimi due match. La Roma dovrà riuscire ad arginare Duvan Zapata, autore di un poker nell’ultimo turno di serie A. DI Francesco dovrà fare a meno di Under ma di certo non manca il talento in rosa per sostituirlo.

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, Pasalic, de Roon, Castagne; Ilicic, Gomez; Zapata. All. Gasperini

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Kluivert, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco

Bologna-Frosinone, domenica ore 15.00

Sfida per la salvezza tra Bologna e Frosinone. I padroni di casa sono i favoriti, soprattutto dopo i nuovi arrivi dal mercato di gennaio. Il Frosinone non vince una gara da 10 turni ormai e non ha trovato la via del gol nelle ultime due gare disputate. Difficile riprendersi dalla manita subita dall’Atalanta ma sarà necessario farlo per avere una chance di salvezza.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Sansone, Santander, Palacio. All. Inzaghi

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Salamon, Goldaniga, Capuano; Ghiglione, Chibsah, Viviani, Maiello, Beghetto; Campbell, Ciano. All. Baroni

Parma-Spal, domenica ore 15.00

Il Parma proverà a far sua la gara contro la Spal con Gervinho e Inglese. Un successo contro la Spal sarebbe cruciale per fare il gran salto in classifica, tornando nel vivo della corsa per l’Europa League.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany. All. D’Aversa

Spal (3-5-2): Viviano; Bonifazi, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Fares; Antenucci, Petagna. All. Semplici

Torino-Inter, domenica ore 18.00

Battere il Torino non è cosa semplice ma l’Inter dovrà provarci. La squadra di Mazzarri si è ottimamente comportata contro la Roma, perdendo soltanto nei minuti finali. I granata hanno però dimostrare d’essere una squadra che lotta fino alla fine. L’Inter viene dallo 0-0 contro il Sassuolo ed è in cerca di una chance per rialzare la testa e provare a recuperare punti sul Napoli.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Rincon, Ansaldi, Aina; Iago Falque, Belotti. All. Mazzarri

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, de Vrij, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Spalletti

Lazio-Juventus, domenica ore 20.30

Lazio-Juventus è anche Immobile contro Cristiano Ronaldo, così come Milinkovic Savic contro Dybala. Tanto talento in mezzo al campo, con i bianconeri chiaramente favoriti. Avere la meglio dei biancocelesti di Inzaghi però non sarà semplice.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, Wallace, Radu; Patric, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. All. S. Inzaghi

Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can, Bentancur, Matuidi; Dybala, Cristiano Ronaldo, Costa. All. Allegri

Empoli-Genoa, lunedì ore 20.30

Il Genoa ha appena detto addio a Piatek e proverà a conquistare punti pesanti contro l’Empoli, allontanandosi ulteriormente dalla parte bassa della classifica. È questo lo stesso obiettivo dei padroni di casa, che proveranno ad affiancare la squadra di Prandelli in classifica a quota 20 punti.

Empoli (3-5-2): Provedel; Veseli, Rasmussen, Silvestre; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pasqual; Zajc, Caputo. All. Iachini

Genoa (4-4-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic, Rolon, Veloso, Bessa; Kouamé, Pandev. All. Prandelli

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!