Atalanta in emergenza, contro il Genoa Gasperini rivoluziona la formazione

9 maggio 2019 - Francesco Fragapane

L'Atalanta dovrà affrontare il Genoa in piena emergenza. Gasperini si ritroverà infatti con molti titolari assenti, tra squalifiche e infortuni

La 36^ giornata di serie A potrebbe rivelarsi cruciale per l’Atalanta. La squadra di Gasperini scenderà in campo nel primo match di questo turno, sabato 11 maggio alle ore 15.00. Gli orobici fronteggeranno in casa il Genoa, ovvero una squadra che si ritrova in una posizione di classifica praticamente opposta. Entrambe però hanno dei chiari obiettivi per i quali lottare, il che renderà questo confronto vero e piacevole per il pubblico, e nient’affatto una gara qualunque di fine stagione. Sarà lotta dunque tra corsa Champions e salvezza.

L’Atalanta ha dalla sua ben 62 punti in classifica, con gli ultimi mesi che sono risultati fondamentali per imporsi in questa caccia al quarto posto. L’Inter è ora a un solo punto di distanza, il che rende possibile addirittura sognare il terzo piazzamento. I nerazzurri non stanno vivendo il loro miglior momento ma nella prossima giornata, la 36^ di questa serie A, si ritroveranno dinanzi il Chievo, a San Siro. Un confronto non impossibile, che potrebbe consegnare a Spalletti e ai suoi tre punti cruciali.

Gasperini sa bene che non vincere contro il Genoa vorrebbe dire offrire il fianco alla Roma e al Milan, a tre lunghezze di distanza. La squadra di Prandelli però non può permettersi di scendere in campo se non per la vittoria. I rossoblu hanno bisogno di punti, essendo soltanto a quattro lunghezze di vantaggio sull’Empoli, che oggi sarebbe retrocesso. La corsa salvezza è infuocata e questo rende l’anticipo di serie A ancora più avvincente.

Atalanta-Genoa, rivoluzione Gasperini

Atalanta-Genoa è una gara cruciale per entrambe le squadre coinvolte. Di certo Gasperini avrebbe preferito giungere a questo match con la rosa al completo, ma così non sarà. Tante le assenze per l’attuale quarta in classifica, che ha il proprio destino nelle mani. Vincere fino al termine della stagione garantirebbe matematicamente la Champions League.

Tra infortunati certi, calciatori che proveranno il recupero negli ultimi giorni e squalificati, Gasperini dovrà rinunciare a svariati titolari. I tre stop decisi dal Giudice Sportivo sono terribilmente preoccupanti. Resteranno infatti in tribuna sia Masiello che Gomez, per non parlare di Mancini, difensore centrale goleador di Gasperini. La stagione è ormai terminata per Toloi, che continua a soffrire di problemi alla caviglia. In dubbio invece Barrow per problemi fisici. L’attaccante proverà a recuperare in tempo per il match casalingo ma, senza dubbio, Gasperini non avrà necessità d’attenderlo per il ruolo di titolare in attacco. Quello spetta a Duvan Zapata, che sta vivendo la sua miglior annata in Italia.

Il tecnico potrebbe dover lavorare d’astuzia per sistemare la propria retroguardia. Hateboer potrebbe essere arretrato a protezione di Gollini. Nel 3-4-2-1 ci sarà spazio per Palomino e Djimsiti sulle corsie, garantendo una certa spinta quando necessario. Dovranno però fare attenzione alle capacità in contropiede del Genoa di Prandelli, che si affiderà al talento di Kouamé, con Pandev pronto a dare il proprio supporto nella ripresa. Per le fasce a centrocampo invece spazio a Gosens e Castagne, mentre il ruolo di Gomez verrà preso da Pasalic, che ha già dimostrato d’avere il piede caldo. Andrà ancora a caccia del gol, con Ilicic al suo fianco, a supporto di Zapata.

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!