Mkhitaryan all'Inter, ruolo e perché comprarlo al fantacalcio: i nostri consigli

4 Luglio 2022 - Francesco Fragapane

Dopo il ritorno di Romelu Lukaku, l'Inter di Simone Inzaghi ha piazzato un altro colpo importante. Il riferimento è a Henrikh Mkhitaryan, preso a parametro zero dalla Roma.

Gioca a Superscudetto

Dopo il ritorno di Romelu Lukaku, l’Inter di Simone Inzaghi ha piazzato un altro colpo importante. Il riferimento è a Henrikh Mkhitaryan, prelevato a parametro zero dopo la scelta di non rinnovare il proprio contratto con la Roma.

SERIE A 2022/2023, L’INIZIO E LE DATE DEL CALENDARIO

Mkhitaryan al fantacalcio: i nostri consigli

L’armeno arriva all’Inter, almeno sulla carta, come riserva di Calhanoglu. Il nostro consiglio, dunque, è cercare possibilmente di acquistarlo in coppia con il turco, calcolando che quest’ultimo dovrebbe essere acquistato a una cifra nettamente superiore rispetto all’ex giallorosso. Nella scorsa stagione, infatti, sebbene Mkhitaryan sia stato un ottimo centrocampista da buoni voti, ha però portato pochi bonus rispetto al 2020/2021, quando era andato in doppia cifra sia di gol che di assist. Questo perché ha giocato più arretrato, mostrando tutta la sua qualità ma, appunto, avendo poche occasioni sotto porta. È un acquisto da fare, ma possibilmente coprendosi con il titolare. Infatti, prendere Mkhitaryan da solo potrebbe essere un rischio calcolando che molto spesso partirà dalla panchina.

INTER, LE NUOVE MAGLIE DELLA STAGIONE 2022/2023. FOTO!

Il saluto di Mkhitaryan alla Roma

Il centrocampista ha scritto un lungo post su Instagram per salutare la Roma:

“Cari giallorossi, la Roma è un club davvero unico. Dal giorno in cui sono arrivato fino alla finale di Conference League e oltre, il vostro supporto è stato eccezionale e ne andrò sempre molto fiero. Quando mi sono messo per la prima volta questa maglia avevo un obiettivo: far vincere questo club e fare felici i suoi fantastici tifosi: obiettivo raggiunto a Tirana! Questo trionfo è stato la perfetta conclusione dei miei tre anni in giallorosso. Ora è il momento dei saluti. Voglio ringraziare tutte le persone che lavorano nel club per il rapporto speciale costruito insieme in questi anni. Un enorme grazie al nostro staff tecnico e in particolare al mister Mourinho per la sua fiducia e attenzione nei miei confronti e per le straordinarie motivazioni che mi ha dato come giocatore. Ho dato tutto me stesso per la Roma dentro e fuori dal campo. È stato un grande onore giocare qui e non dimenticherò mai gli straordinari momenti vissuti insieme. Questo club e la Città Eterna rimarranno per sempre nel mio cuore. Vi voglio bene! Grazie Roma”. 

SERIE A, RITIRI E RADUNI 2022: LE DATE E IL PROGRAMMA SQUADRA PER SQUADRA