Milan vince lo scudetto se…tutte le combinazioni

9 Maggio 2022 - Redazione

Il Milan può festeggiare la vittoria dello scudetto con una giornata d'anticipo: ecco le possibili combinazioni per laurearsi campioni d'Italia

Gioca a Superscudetto

Con la vittoria ottenuta sul Verona in rimonta, il Milan di Stefano Pioli ha fatto un altro passo in avanti verso la conquista dello scudetto. I rossoneri, quando mancano due giornate alle fine del campionato, hanno due punti di vantaggio sull’Inter. In caso di arrivo a pari punti, sarebbe proprio il Milan a conquistare il tricolore in virtù degli scontri diretti con i nerazzurri: pareggio nel derby d’andata e vittoria in quello di ritorno.

Il Milan non vince lo scudetto dalla stagione 2010/2011, quando in panchina sedeva Massimiliano Allegri. L’attesa dei tifosi rossoneri che dura ormai da undici anni, potrebbe terminare già nel prossimi fine settimana. Nella 37^ giornata di Serie A, i ragazzi di Pioli ospitano l’Atalanta, mentre i nerazzurri sono impegnati sul campo del Cagliari. Conti alla mano, lo scudetto potrebbe arrivare anche con una giornata d’anticipo.

CHAMPIONS LEAGUE 2022/2023: LE SQUADRE QUALIFICATE

Milan campione d’Italia con una giornata d’anticipo se…

  • Batte l’Atalanta e l’Inter pareggia con il Cagliari
  • Batte l’Atalanta e l’Inter perde con il Cagliari
  • Pareggia contro l’Atalanta e l’Inter perde con il Cagliari

Sono tre i casi in cui il Milan potrebbe festeggiare la vittoria dello scudetto con una giornata d’anticipo. Il primo scenario: vittoria contro l’Atalanta e pareggio dell’Inter con il Cagliari. In questo caso rossoneri a 83 punti ormai irraggiungibili contro i 79 dei cugini. Il secondo scenario: vittoria con l’Atalanta e sconfitta degli uomini di Inzaghi a Cagliari. La classifica reciterebbe: Milan 83 punti e Inter 78 con una sola partita a disposizione.

C’è anche un terzo scenario: il Milan potrebbe festeggiare lo scudetto pareggiando con l’Atalanta, a patto che l’Inter perda sul campo del Cagliari. In questo caso i rossoneri manterrebbero tre lunghezze di distanza sui nerazzurri ma con il vantaggio negli scontri diretti a loro favore.