Milan e Juve in Champions se…la corsa a 3 con il Napoli

17 Maggio 2021 - Enrico Gorgoglione

Milan e Juventus in Champions: ecco le combinazioni che premierebbero i rossoneri di Pioli e i bianconeri di Pirlo

Chi vincerà gli Europei? Gioca su Sky Euro Bracket

Il campionato di Serie A regala emozioni fino alla 38^ giornata, soprattutto per quanto riguarda la corsa per la qualificazione alla Champions League. Con l’Inter già campione d’Italia da qualche settimana e l’Atalanta che ha raggiunto la qualificazione battendo per 4-3 il Genoa nell’ultimo turno, rimangono tre squadre lottare per due posti. Si tratta di Milan, Napoli e Juventus, che daranno vita ad un ultimo turno di campionato poco adatto ai deboli di cuore.

DOVE VEDERE ATALANTA-MILAN IN STREAMING E DIRETTA TV

Corsa Champions, situazione attuale e criteri

Milan 76

Napoli 76

Juventus 75

Se il campionato finisse oggi, sarebbero Milan e Napoli ad accedere alla Champions League. Naturalmente il condizionale è d’obbligo, perché mancano ancora 90 minuti con tutte combinazioni che ne conseguono. Una situazione in cui è opportuno ricordare la gerarchia dei parametri in caso di arrivo a pari punti. Il più importante è dato dai punti fatti negli scontri diretti, seguito dalla differenza reti negli scontri diretti, dalla differenza reti totale e dai gol fatti in tutto il campionato.

MILAN-CAGLIARI: GOL E HIGHLIGHTS

Milan e Juventus in Champions, la combinazione

Tra le tante possibilità al termine degli ultimi 90 minuti di Serie A, c’è quella che vedrebbe terminare tra le prime quattro il Milan e e la Juventus. I rossoneri allenati da Stefano Pioli sono terzi in classifica e, vincendo sul campo dell’Atalanta, raggiungerebbero il traguardo europeo senza doversi preoccupare dei risultati delle avversarie. Nel caso in cui a Bergamo terminasse in parità, il Milan dovrebbe sperare in una mancata vittoria di una tra Napoli e Juventus. Se invece dovesse perdere, la formazione milanista andrebbe in Champions in caso di doppia sconfitta delle rivali, di k.o. del solo Napoli o di mancato successo della Juventus. Se i bianconeri finissero a pari punti con il Milan, sarebbero infatti in svantaggio negli scontri diretti.

La squadra di Andrea Pirlo è quindi sostanzialmente obbligata a vincere contro il Bologna, ma ciò potrebbe non bastare. Se al successo bianconero rispondessero le vittorie di Milan e Napoli, i tre punti contro i felsinei si rivelerebbero ininfluenti. Inoltre, la formazione bianconera è in svantaggio anche col Napoli oltre che con il Milan in caso di arrivo a pari punti. I due scontri diretti con i partenopei sono terminati con una vittoria a testa e la differenza reti in tali sfide è 0 per entrambe. La differenza reti totale è di 45 per il Napoli e di 36 per la Juventus. La squadra di Pirlo quindi, in caso di pareggio contro il Bologna e di contemporanea sconfitta del Napoli contro il Verona, dovrebbe sperare in un k.o. con più di 9 gol di scarto (ipotesi alquanto remota).

JUVENTUS-INTER: GOL E HIGHLIGHTS

TAG: