Squalifica Koulibaly, respinto il ricorso: il difensore salta Napoli-Lazio

18 gennaio 2019 - Luca Guerra

Niente sconto di pena per Koulibaly. Respinto il ricorso del Napoli presso la Corte d'Appello della Figc. Squalifica confermata, il difensore salterà la sfida con la Lazio

Kalidou Koulibaly salta Napoli-Lazio. A nulla è valso il ricorso presentato alla Corte d’Appello della Figc da parte della società azzurra. Il club puntava ad ottenere uno sconto sulla decisione del giudice sportivo nei confronti del difensore senegalese, squalificato per due giornate dopo il cartellino rosso rimediato nella sfida contro l’Inter. In quell’occasione, Koulibaly aveva dovuto fare i conti con un clima ostile da parte dello stadio che gli aveva rivolto cori e ululati razzisti durante la partita. Un tentativo difficile per una decurtazione della pena che il diritto non avrebbe teoricamente permesso: una giornata di squalifica era scattata in automatico per l’ammonizione in regime di diffida, mentre la seconda per il successivo cartellino rosso, sempre in automatico.

Napoli, respinto il ricorso: squalifica confermata per Koulibaly

Niente da fare per Kalidou Koulibaly: il difensore senegalese salterà la sfida di domenica sera contro la Lazio. Non sarà in campo nel big match della ventesima giornata di Serie A . La società ha provato in tutti i modi a cercare uno sconto di pena ricorrendo alla Corte d’Appello della Figc. Presenti in mattinata sia il giocatore che il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che hanno cercato di far valere le proprie ragioni durante i 45 minuti dell’audizione.

I due hanno tentato di far valere le proprie ragioni, spiegando come l’espulsione di Koulibaly durante Inter-Napoli sia stata condizionata dai fischi e dagli ululati razzisti arrivati dagli spalti di San Siro. Inoltre, patron e difensore, hanno sottolineato come l’arbitro Mazzoleni non abbia considerato l’ipotesi di sospendere la partita per qualche minuto, nonostante la richiesta fatta dai giocatori e dalla panchina del Napoli, come ammesso da Ancelotti a fine partita. Il ricorso è stato respinto e Koulibaly dovrà finire di scontare la sua squalifica contro la Lazio, dopo aver saltato anche la sfida di Coppa Italia contro il Sassuolo.

Napoli-Lazio, problemi di formazione per Carlo Ancelotti

La conferma della squalifica di Koulibaly rappresenta un problema in più per Carlo Ancelotti a due giorni da Napoli-Lazio. Oltre al difensore senegalese, il tecnico degli azzurri deve fare i conti con altre defezioni importanti. A centrocampo mancherà Allan, squalificato, e Hamsik, messo fuori causa da un problema muscolare. In difesa si registra apprensione attorno alle condizioni di Raul Albiol. Il difensore spagnolo è tornato ad allenarsi in settimana ma potrebbe non essere al meglio in vista di domenica sera. Ancelotti valuta la possibilità di schierare Luperto titolare al suo posto. Da valutare anche le condizioni di Dries Mertens. L’attaccante belga, nella giornata di ieri, ha svolto solamente allenamento specifico sulla sabbia. Non è ancora in piena condizione e la sua presenza in campo contro la Lazio resta in dubbio.

Contro i biancocelesti, Ancelotti è pronto a riproporre il 4-4-2. Conferma in porta per Meret con la coppia di centrali in difesa formata da Maksimovic e Luperto, qualora Albiol non dovesse recuperare. A destra ballottaggio tra Hysaj e Malcuit con l’albanese in leggero vantaggio, mentre a sinistra giocherà Ghoulam. Per sopperire all’assenza di Allan e Hamsik, Ancelotti lancia a centrocampo Fabian Ruiz e Diawara, con Zielinski nel ruolo di esterno di sinistra e Callejon a presidiare l’altra fascia. In avanti Milik è sicuro di partire da titolare. Con Insigne squalificato e Mertens in dubbio, potrebbe essere Ounas a fare coppia con il centravanti polacco.