Inter Verona 2-1, Barella fa impazzire Conte. Vittoria cruciale: gol e highlights

9 Novembre 2019 - Francesco Fragapane

Diretta testuale di Inter-Verona, sfida valida per la 12^ giornata di serie A, con fischio d'inizio previsto a San Siro alle ore 18.00 di sabato 9 novembre

Gioca a Superscudetto

Inter-Verona è una gara particolarmente combattuta, che vede gli ospiti guidati da Juric partire a mille. Il primo tempo li premia con alcune chance e soprattutto il calcio di rigore, valso il vantaggio. Nella ripresa l’Inter scende in campo con altra mentalità e molta più aggressività. Lazaro è più incisivo e dall’ennesimo cross dalla destra volta in area Vecino per l’1-1. Il gol del vantaggio giunge nel finale grazie a una perla di Barella, che trova l’angolino da fuori area. Vittoria sofferta ma cruciale per i nerazzurri di Conte.

WANDA NARA: LE MIGLIORI FOTO DA INSTAGRAM DI LADY ICARDI

LE PAGELLE DI INTER-VERONA

Inter-Verona 2-1

Marcatori: 19′ Verre (V); 65′ Vecino (I); 83′ Barella (I)

 

INTER-VERONA: GOL E HIGHLIGHTS

TRIPLICE FISCHIO!

92′: Ci prova il Verona, che tenta la risposta d’orgoglio e arriva vicino al pari con Stepinski. Palla arretrata per lui, al centro dell’area, ma sfera sopra la traversa

83′: VANTAGGIO INTER! Straordinario gol di Barella, che fa impazzire i tifosi dell’Inter. Un tiro a giro di destro che da fuori trova l’angolino. Imparabile per Silvestri

79′: LUKAKU SPRECA TUTTO! Palla arretrata velenosa del Verona, che offre una ghiotta chance a Lukaku. L’attaccante però non stoppa e tira ma preferisce tentare un colpo di testa a pallonetto, che diventa un passaggio a Silvestri

73′: Gli sviluppi dell’angolo portano la palla tra i piedi di Bastoni, che tira in area e per poco non serve involontariamente Lukaku

73′: Bastoni avanza con coraggio, arrivando fino al tiro, deviato in calcio d’angolo

65′: PAREGGIO INTER! Cross dalla destra per il terzo tempo di Vecino, che vola in area e fa 1-1

59′: Fa tutto da solo Lukaku, che difende palla e trova lo spazio per tirare in porta di sinistro. Palla che sfiora il palo e va sul fondo

55′: Ancora Lazaro protagonista, che crolla in area e chiede rigore. L’arbitro lascia giocare

52′: Nuovo atteggiamento di Lazaro, che si propone maggiormente e tenta l’azione solitaria, per poi cercare compagni in area

FINE PRIMO TEMPO!

44′: CLAMOROSA CHANCE per l’Inter, che giunge a un passo dal gol del pareggio. Cross basso e palla che attraversa l’area, fino a trovare Vecino, che quasi sul fondo tira in porta e trova la risposta di Silvestri, che la salva sulla linea. Polemiche del pubblico ma la tecnologia nega la rete

27′: Brozovic sfodera una conclusione fantastica da fuori. Palla che accarezza la traversa e termina fuori

25′: Inter famelica. La squadra ha alzato i ritmi a caccia del pari. Ancora una chance per Lukaku, che lascia andare il sinistro in area ma trova di nulla il fondo

24′: Lukaku si lancia sul primo palo, colpisce e trova la deviazione d’istinto di Silvestri. Nessuno interviene sulla respinta

19′: GOL DEL VERONA! Freddissimo Verre, che spara forte e centrale, sorprendendo Handanovic

18′: RIGORE PER IL VERONA! 

9’: Bella chance del Verona, con Salcedo che fugge sulla destra e serve Faraoni in area. Anticipo su de Vrij ma palla sul fondo

6′: Ottima palla di Vecino, che trova Lautaro Martinez in area di rigore. L’attaccante è rapido ad andare al tiro ma il portiere devia in angolo

1′: FISCHIO D’INIZIO!

Il tabellino di Inter-Verona

Marcatori: 19′ Verre (V); 65′ Vecino (I); 83′ Barella (I)

Ammoniti

Espulsi

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Lazaro, Vecino, Brozovic, Barella, Biraghi; Lukaku, Lautaro. All. Conte

Verona (3-4-2-1): Silvestri, Rrahmani, Gunter, Empereur; Faraoni, Amrabat, Pessina, Lazovic; Verre, Zaccagni; Salcedo. All. Juric

Inter-Verona è il terzo anticipo della 12^ giornata di serie A. Gara che avrà inizio alle ore 18.00 di sabato 9 novembre. I nerazzurri sono chiamati a dare una risposta in campionato dopo la delusione in Champions League e lo sfogo di Antonio Conte. Il Verona è a caccia di punti per una rapida e serena salvezza e proverà a portare a San Siro il proprio gioco compatto.

SERIE A 2019-2020: IL CALENDARIO