Infortunio Sepe, le condizioni del portiere del Parma. Ultime news

29 Gennaio 2020 - Francesco Fragapane

Brutte notizie per il Parma. Il portiere Luigi Sepe rischia un lungo stop per una lesione alla coscia. I ducali si gettano sul mercato per cercare un sostituto

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

INFORTUNIO KULUSEVSKI: LE ULTIME NEWS

Non accenna a fermarsi l’emorragia di infortunati in casa Parma. Oltre  a rinunciare ai lungodegenti Gervinho, Yann Karamoh e Roberto Inglese, Roberto D’Aversa deve fare i conti con gli stop di Luigi Sepe e Dejan Kulusevski. Se per l’attaccante esterno i tempi di recupero dovrebbero attestarsi sui 10 giorni, pessime sono le notizie che arrivano sulle condizioni del portiere emiliano. Uno dei migliori estremi difensori della stagione dovrà stare fermo almeno 3 mesi a causa di una lesione completa del tendine adduttore lungo della coscia sinistra.

COME STA KULUSEVSKI: LE CONDIZIONI DEL BABY FENOMENO DEL PARMA

INFORTUNIO CORREA: LE CONDIZIONI DELL’ATTACCANTE

INFORTUNIO INGLESE, LE CONDIZIONI DELL’ATTACCANTE

Luigi Sepe dovrà sostenere una prima fase di riabilitazione lunga 10 giorni e poi si valuterà un’eventuale stabilizzazione chirurgica. Lo stesso portiere ha espresso tramite i social tutti il suo rammarico e l’imprevedibilità di un infortunio del genere che può portare anche a 3 mesi di stop: “I tempi possono variare da 1 a 3 mesi e solo con il passare delle giornate si potrà capire insieme al dottore cosa e come agire…una cosa è sicura, tornerò nel più breve tempo possibile e nel migliore dei modi!”.

Infortunio Sepe, Radu o Olsen per sostituirlo

Con lo stop forzato di Luigi Sepe, il Parma si è affidato a Simone Colombi per colmare la lacuna ma nelle ultime ore sta sondando il terreno per individuare un portiere in grado di sostituire l’ex Napoli. Sono due i profili che potrebbero indossare la maglia dei ducali: Ionut Radu e Robin Olsen. Il primo è in uscita dal Genoa dopo aver disputato tutta la prima parte di stagione. L’arrivo di Perin ha spinto il calciatore, di proprietà dell’Inter, a chiedere la cessione dopo aver perso il posto da titolare. Discorso simile anche per Olsen che ha ben figurato tra i pali della porta del Cagliari ma che ora è in uscita dopo il recupero dall’infortunio di Alessio Cragno.