Infortunio Santander: quando rientra l'attaccante del Bologna

13 marzo 2019 - Enrico Gorgoglione

Il Bologna non potrà contare su Federico Santander, che resterà a lungo fuori dal campo. Una perdita importante per Mihajlovic

La 28^ giornata di serie A vedrà il Bologna di Mihajlovic impegnato in casa del Torino di Mazzarri. Una sfida particolarmente impegnativa, considerando i ben 44 punti in classifica dei granata, tra i favoriti per approdare in Europa League grazie alle tante vittorie delle ultime settimane. La svolta è giunta con la gara casalinga contro l’Inter, vinta per 1-0. Da allora soltanto risultati positivi, con quattro vittorie e due pareggi. Match importante per il Bologna, che è riuscito a portarsi a una sola lunghezza dall’Empoli, che ha esonerato Iachini. Una lunga scalata che non ammette passi falsi, con Mihajlovic che dovrà fare a meno di Santander, uscito dal campo nel primo tempo della sfida contro il Cagliari, vinta con il risultato di 2-0. Un’assenza pesante, considerando i sei gol dei 22 totali messi a segno, con due assist.

Infortunio alla spalla: i tempi di recupero per Santander

Il Bologna è al lavoro per preparare la sfida contro il Torino, in programma sabato sera alle 20.30. Assente Federico Santander, che si è sottoposto a degli esami medici. Questi hanno evidenziato una lussazione alla spalla sinistra. La sua uscita dal campo contro il Cagliari era stata accompagnata da evidenti smorfie di dolore, il che lasciava già temere uno stop non di poco conto.

Circa un mese out per l’attaccante, che potrebbe far ritorno in tre settimane. Ciò vuol dire saltare le sfide contro Torino, Sassuolo e Atalanta. Un’assenza pesante per il Bologna, con Mihajlovic che al suo posto ha schierato Orsolini nell’ultimo turno. Nella 28^ giornata di serie A l’organizzazione potrebbe però risultare differente, con Destro pronto a giocarsi le proprie carte.

Santander infortunato: cambia la probabile formazione del Bologna

L’assenza di Federico Santander peserà di certo sul cammino del Bologna, che perde una punta di peso in attacco, dovendo fronteggiare un trittico davvero delicato. Torino, Sassuolo e Atalanta non sono squadre che cedono punti facilmente, con la terzultima in classifica che è a una sola lunghezza dall’Empoli e spera nel sorpasso a breve.

In preallarme Destro, qualora Mihajlovic volesse schierare il proprio solito 4-3-3 con una vera prima punta. Quel ruolo potrebbe però essere ricoperto da Palacio, così da dare meno punti di riferimento agli avversari, con Sansone a supporto in attacco e uno tra Edera e Orsolini. Quest’ultimo è stato scelto per subentrare a Santander contro il Cagliari, vinta in maniera netta, e potrebbe ottenere una conferma dal primo minuto anche contro il Torino.

News SUPERSCUDETTO.IT