Infortunio Romagnoli: quando rientra il difensore del Milan

15 Aprile 2019 - Enrico Gorgoglione

Milan alle prese con l'infortunio di Romagnoli. In vista della volata Champions League, si monitorano le condizioni del difensore rossonero

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

La vittoria di misura nello scontro diretto contro la Lazio ha permesso al Milan di allontanare l’assalto di una rivale e tenere a bada la riscossa della Roma. La 32^ giornata di serie A ha visto così i rossoneri conquistare nuovamente i tre punti e raggiungere quota 55 punti con un punto di vantaggio sui giallorossi. Il rigore di Kessié è stato decisivo, così come la tenuta difensiva della squadra che nonostante l’assenza di Gigio Donnarumma ha blindato gli assalti dei biancocelesti e trovato la stoccata sul finale.

C’è stata però tanta preoccupazione da parte di Gennaro Gattuso e dei tifosi per l’infortunio capitato ad Alessio Romagnoli, baluardo difensivo dei rossoneri. Nel corso della partita il capitano è uscito dolorante per far spazio a Zapata. Ritorno in panchina e ghiaccio apposto sul ginocchio, all’apparenza nulla di grave, ma tanta apprensione. Per il finale di stagione e la volata Champions servono ancora la forza ed il temperamento di Romagnoli, ma fortunatamente la situazione risulta sotto controllo.

Infortunio al ginocchio: i tempi di recupero per Romagnoli

È stato lo stesso Gennaro Gattuso, nel post partita della gara contro la Lazio, ha spiegato quali sono le condizioni di Alessio Romagnoli. Ecco le parole dell’allenatore rossonero: «Non c’è nulla di muscolare. Ha preso una vecchietta su entrata di Correa, gli dava fastidio, non riusciva più a piegare il muscolo e alla lunga ha chiesto il cambio». Un sospiro di sollievo per i tifosi e per Gattuso che, in vista della sfida contro il Parma, altro snodo decisivo per difendere il quarto posto, potrà contare sia su Romagnoli che su Calabria, usciti acciaccati dal match contro la Lazio.

La contusione alla coscia destra del capitano rossonero non preoccupa particolarmente lo staff medico, Romagnoli si sottoporrà a terapie per recuperare in tempo in vista del lunch match di sabato. Situazione simile per Calabria che aveva ricevuto una botta alla gamba ed era stato sostituito in vista cautelare.

Infortunio Romagnoli: la probabile formazione del Milan

In vista della sfida contro il Parma, il Milan potrebbe ritrovare anche Gianluigi Donnarumma, out dal 6 aprile per uno stiramento. Il reparto difensivo rossonero ritroverà quindi sia il portiere titolare, sostituito in maniera eccellente dall’esperto Pepe Reina, che Alessio Romagnoli. In caso di assenza del capitano, il centrale difensivo verrà sostituito da Zapata, così come avvenuto nella sfida contro la Lazio. La formazione in vista del lunch match della 33^ giornata dovrebbe essere formata da Donnarumma in porta, Conti e Rodriguez sugli esterni con Romagnoli e Musacchio coppia centrale. Il centrocampo a tre sarà composto da Kessie, Bakayoko e Calhanoglu mentre l’attacco vedrà Piatek, punta centrale mentre gli esterni offensivi saranno Suso e Borini.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini