Infortunio Icardi: i tempi di recupero per l'attaccante dell'Inter

4 Marzo 2019 - Francesco Fragapane

Gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni di Mauro Icardi, ancora alle prese con l'infortunio al ginocchio che lo ha costretto a saltare le ultime partite dell'Inter

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

L’Inter prova ad archiviare la sconfitta di venerdì scorso contro il Cagliari per ripartire. I nerazzurri dovranno affrontare l’Eintracht Francoforte in Europa League e la Spal in campionato. Una partita, questa, che assume un’importanza ancora maggiore, visto il sorpasso del Milan in classifica. Adesso, gli uomini di Spalletti sono scesi al quarto posto e devono guardarsi le spalle da Roma, Lazio e Atalanta. Per riprendere il cammino che dovrebbe portare alla qualificazione in Champions League, servono i gol di Mauro Icardi. La domanda che tifosi e addetti ai lavori si stanno facendo in questi giorni è: quando rientra l’attaccante argentino? Il problema al ginocchio destro lo sta tenendo lontano dal campo più del previsto. Entro al massimo mercoledì è fissato un punto con lo staff medico dell’Inter per capire se Icardi potrà tornare a guidare, da subito, l’attacco nerazzurri. Intanto, il volto di Icardi non campeggia nella locandina promozionale che celebra l’accordo tra Suning e AUX.

Infortunio Icardi: quando torna l’attaccante dell’Inter?

Il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti aveva posto venerdì scorso giorno del possibile rientro in gruppo di Mauro Icardi. L’attaccante argentino ha però saltato anche la sfida con il Cagliari per colpa dell’infortunio al ginocchio che lo ha messo fuori causa nelle ultime due settimane. I tempi di recupero si sono allungati rispetto alle previsioni dello staff nerazzurro, nonostante il ciclo di terapie sia già terminato. Entro mercoledì, ci sarà un incontro tra lo staff medico e l’attaccante argentino, alla presenza della dirigenza, per capire le sue condizioni fisiche. Da parte della società, il calciatore è considerato idoneo al rientro in gruppo. Il nuovo punto della situazione servirà a sciogliere tutti i dubbi legati al rientro di Icardi.

Se l’ormai ex capitano dell’Inter dovesse continuare a lamentare dolore al ginocchio, andrà avanti con le sedute di fisioterapie. In caso contrario, proprio mercoledì potrebbe prendere parte all’allenamento di rifinitura prima della sfida di Europa League contro l’Eintracht Francoforte. A quel punto, non è escluso un impiego di Icardi contro i tedeschi, magari partendo dalla panchina. In ottica campionato e fantacalcio, all’orizzonte c’è l’impegno con la Spal. Per il match contro gli estensi di Leonardo Semplici, potrebbe anche esserci a sorpresa la presenza di Icardi tra i convocati, ma il condizionale, mai come in questo caso, è d’obbligo. Tanto dipenderà dalla soglia di dolore del capocannoniere della scorsa Serie A e dall’esito dell’incontro programmato con lo staff medico.

Inter-Spal: la probabile formazione dei nerazzurri con o senza Icardi

La speranza dei tifosi dell’Inter e di tanti fantallenatori è quella di poter rivedere Icardi in campo già a partire da domenica prossima. In casa nerazzurra hanno fissato il match con la Spal come data del controllo che dirà se Icardi potrà tornare o no a disposizione. Gli uomini di Spalletti scenderanno in campo il 10 marzo a San Siro per un match da vincere a tutti i costi dopo la sconfitta di Cagliari. Con o senza Icardi, Luciano Spalletti dovrebbe riproporre il 4-2-3-1, modulo più adatto alle caratteristiche dei suoi giocatori. Previsto un cambio forzato a centrocampo, dove non ci sarà Vecino che deve scontare un turno di squalifica. Per giocare al suo posto vicino a Brozovic, ballottaggio aperto tra Borja Valero e Gagliardini, con lo spagnolo leggermente favorito.

In difesa D’Ambrosio, De Vrij e Skriniar sono sicuri di una maglia da titolare, mentre Asamoah è insidiato da Dalbert sulla fascia sinistra. Perisic, Nainggolan e Politano formeranno il terzetto dei trequartisti dietro l’unica punta nerazzurra, Lautaro Martinez o Icardi. I dubbi verranno sciolti nei prossimi giorni.