Infortunio Cristiano Ronaldo: quando rientra l’attaccante della Juventus

26 marzo 2019 - Francesco Fragapane

Cristiano Ronaldo spaventa la Juventus. Problema muscolare per CR7, che lascia il campo in nazionale ed è pronto a tornare a Torino

La Juventus è in ansia per le condizioni fisiche di Cristiano Ronaldo. L’attaccante è stato infatti costretto a chiedere il cambio durante la gara di qualificazione per gli Europei del 2020 tra il suo Portogallo e la Serbia. Dopo appena 30 minuti sul terreno di gioco il fenomeno bianconero ha accusato un forte dolore al bicipite femorale della coscia destra. Dopo uno scatto si è dovuto di colpo fermare, chiedendo rapidamente l’intervento dello staff medico della nazionale. Fernando Santos ha così fatto entrare Pizzi al suo posto, per un match terminato col risultato di 1-1. Cristiano Ronaldo avrebbe probabilmente saltato una delle sfide contro Empoli e Cagliari, rispettando un necessario turnover. Allegri potrebbe però essere costretto a escluderlo per entrambe, dando l’assoluta precedenza ad Ajax-Juventus. La gara d’andata di Champions League richiede necessariamente la presenza di Cristiano Ronaldo. I bianconeri si ritroveranno a fronteggiare i giovani scatenati di Erik ten Hag, che hanno fatto fuori il Real Madrid dalla competizione europea.

Infortunio muscolare: i tempi di recupero per Cristiano Ronaldo

Ulteriori esami cui Cristiano Ronaldo dovrà sottoporsi nelle prossime ore sapranno evidenziare l’entità dell’infortunio. Lo staff della Juventus, subito allarmato, si è intanto già messo in contatto con i medici della nazionale portoghese, al fine di raccogliere delle informazioni preliminari. Per il momento non si è fatto altro che parlare di un problema ai flessori della gamba destra, con il rientro di Ronaldo a Torino previsto in giornata. Il percorso d’ora in poi verrà seguito dallo staff bianconero, che delineerà il programma dei controlli di rito. Buone notizie per ambiente e società giungono però dal diretto interessato. Nel post partita infatti è stato lo stesso Cristiano Ronaldo a voler dire alcune cose sulle proprie condizioni. Ha chiarito ancora una volta di conoscere decisamente bene il proprio corpo, che allena ogni giorno con estrema devozione e cura. Soltanto gli esami strumentali potranno fornire un responso definitivo sui tempi di recupero ma per il portoghese questi non dovrebbero prolungarsi oltre le due settimane. CR7 non prende neanche in considerazione l’idea di non esserci contro l’Ajax per la gara d’andata di Champions League.

Cristiano Ronaldo infortunato: cambia la probabile formazione di Allegri

Quindici punti di vantaggio sul Napoli in serie A, il che porta la Juventus a non avere reali preoccupazioni per quanto concerne il primo posto. La qualità della rosa di Allegri consente ampiamente di fare a meno di Cristiano Ronaldo sia contro l’Empoli che contro il Cagliari. La sua ultima assenza è coincisa con la prima sconfitta in campionato, ad opera del Genoa. Nella 29^ giornata, contro una squadra che ha 50 punti di distanza dalla vetta, i bianconeri potranno schierare un tridente privo del portoghese. Allegri potrebbe proporre un 4-3-3 con Mandzukic prima punta, affiancato da Dybala e Bernardeschi. Difficile prevedere un ritorno del 3-5-2 visto nella sfida contro gli uomini di Prandelli. Stesso discorso per Cagliari-Juventus, con CR7 che sarà ancora probabilmente fermo ai box. L’obiettivo sarà recuperarlo per il 6 aprile, così da convocarlo e magari lasciarlo partire dalla panchina per Juve-Milan.

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!