Genoa-Milan si giocherà alle 15:00 la conferma dell'Osservatorio Nazionale

14 gennaio 2019 - Enrico Gorgoglione

Genoa-Milan si giocherà lunedì 21 gennaio alle ore 15.00. Il nuovo orario è stato confermato, tra le polemiche dei tifosi

Un gennaio particolarmente impegnativo per il Milan di Gattuso, nonostante la pausa post Capodanno. Il 2019 sarà anche iniziato con un certo numero di giorni utili per riposare ma il 12 gennaio si è disputato il primo match di un tour de force di tre sfide. Dopo Sampdoria-Milan di Coppa Italia, vinta dai rossoneri per 0-2, con doppietta di Cutrone, spazio alla Supercoppa Italiana. La finale vedrà contrapporsi la squadra di Gattuso e la Juventus di Allegri alle ore 18.30 del 16 gennaio.

La serie A riprenderà il 19 gennaio, con il Milan che avrà più giorni a disposizione per riposare, scendendo in campo in occasione del monday match in casa del Genoa. L’orario di questa gara è stato modificato, scatenando numerose polemiche. Il fischio d’inizio sarà alle ore 15.00.

Genoa-Milan si giocherà alle 15.00

A confermare la modifica dell’orario di Genoa-Milan è stata Daniela Stradiotto, presidente dell’osservatorio nazionale delle manifestazioni, ospite al convengo sulla sicurezza negli stadi: “La gara si giocherà alle ore 15 del pomeriggio. Polemiche? Ce ne faremo una ragione”. Una frase che non fa che inacidire i commenti dei tifosi sul web, considerando come il nuovo orario andrà a impedire a molti sostenitori di recarsi allo stadio Marassi come previsto, dati gli ovvi impegni lavorativi.

Le motivazioni di fondo sono da rintracciare nella necessità di gestire al meglio la viabilità. Sulla questione si era espresso anche Giovanni Toti, governatore della Liguria, evidenziando i problemi di una gara del genere in un giorno feriale. La città ne avrebbe terribilmente sofferto, dato lo stato del Ponte Morandi. La decisione deriva da un’indicazione delle autorità responsabili della gestione dell’ordine pubblico, come sottolineato da Gaetano Micciché, presidente della Lega di Serie A.

Genoa-Milan, tifosi in protesta

A montare la protesta nei giorni scorsi erano stati soprattutto i tifosi del Genoa, esprimendo tutto il proprio dissenso in un comunicato a firma Fondazione Genoa 1893. Questo chiede di riesaminare la situazione inerente alla sfida di Marassi, ripristinando l’orario serale inizialmente previsto. Soltanto in questo modo, si scrive, abbonati e regolari possessori di biglietto potranno recarsi ad assistere al match. La limitazione oraria danneggerà inoltre gli spettatori casalinghi, considerando come gli impegni lavorativi impediranno anche il sostare dinanzi a un qualsiasi display per seguire l’andamento della gara: “Il calcio non è un duello da disputarsi in un luogo tranquillo all’alba. È un tripudio da vivere insieme, allo stadio”.

In tantissimi si troveranno dunque costretti a richiedere rimborso, in attesa che il Genoa rilasci un comunicato ufficiale in merito. Non è da escludere infatti che vengano proposti dei cambi, rendendo validi i tagliandi non utilizzati per la sfida al Milan in altre occasioni casalinghe. Ad ogni modo lo stadio si annuncia particolarmente spoglio. Un vero peccato, data la magica atmosfera che Marassi sa regalare.