Dove vedere Spezia Sassuolo: orari tv e streaming

27 Settembre 2020 - Enrico Gorgoglione

Dove vedere Spezia-Sassuolo, gara valida per la seconda giornata di serie A. Fischio d'inizio previsto per le ore 12.30 di domenica 27 settembre

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Dove vedere Spezia-Sassuolo, gara valida per la seconda giornata di serie A. Fischio d’inizio previsto per le ore 12.30 di domenica 27 settembre. Una gara molto importante per entrambe le formazioni. I padroni di casa intendono conquistare punti chiave per avvicinarsi lentamente alla quota salvezza. Gli ospiti invece non intendono perdere terreno nei confronti delle dirette avversarie per la corsa all’Europa League, che resta il grande sogno del Sassuolo.

SERIE A, GUIDA ALL’ASTA DEL FANTACALCIO

Dove vedere Spezia-Sassuolo

Chiunque volesse seguire la diretta di Spezia-Sassuolo potrà farlo collegandosi alla piattaforma DAZN, a partire dalle ore 12.30 di domenica 27 settembre. Si tratta di uno dei tre match trasmessi dal servizio streaming. Gli utenti potranno vedere la gara attraverso dispositivi mobile o Smart TV, sfruttando la relativa app.

CHAMPIONS LEAGUE, LE MODIFICHE E LE TESTE DI SERIE

Le probabili formazioni di Spezia-Sassuolo

Italiano punta sul 4-3-3. Pronto a valutare le condizioni dei nuovi arrivati dal calciomercato. Farias in attacco, Agoumé, Pobega, Deiola ed Estevez a centrocampo, Chabot in difesa. La prima sensazione è che possano accomodarsi in panchina, restando fuori dai giochi, almeno inizialmente.

De Zerbi punta sul 4-2-3-1, con Caputo unica punta. In suo supporto ci saranno Berardi, Djuricic e Haraslin. In mediana spazio a Obiang e Bourabia, in lotta per una maglia da titolare, considerando lo stop di Magnanelli. In vantaggio Obiang. In difesa torna disponibile Peluso, arruolabile dopo aver scontato la squalifica. A sinistra dovrebbe spuntarla Kyriakopoulos, con Muldur favorito su Toljan.

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Ferrer, Erlic, Dell’Orco, Sala; Bartolomei, Ricci, Mora; Agudelo, Galabinov, Gyasi.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli; Berardi, Djuricic, Haraslin; Caputo.