Di Francesco: "Dzeko giocherà Parma-Roma. Ecco le condizioni di Schick"

28 dicembre 2018 - Enrico Gorgoglione

Di Francesco parla alla vigilia di Parma-Roma, match della 19^ giornata di Serie A. Torna Dzeko in attacco: il bosniaco potrebbe giocare con Schick

Parma-Roma, giornata di vigilia in casa giallorossa. Il tecnico Eusebio Di Francesco è intervenuto in conferenza stampa in vista della sfida del Tardini. L’allenatore ha dato indicazioni preziose sulla formazione che domani scenderà in campo per l’ultima giornata del girone di andata. A Trigoria c’era apprensione per le condizioni di Patrick Schick. L’attaccante ceco ha dovuto fare i conti con alcuni problemi fisici dopo il match con il Sassuolo che lo ha visto tra i protagonisti grazie al gol del momentaneo raddoppio. Annuncio importante anche su Edin Dzeko, la cui assenza si è fatta sentire nelle ultime uscite stagionali della formazione capitolina. Il bosniaco è pronto a tornare in campo dal primo minuto e Di Francesco si prepara a lanciarlo in coppia con Schick.

Parma-Roma, Di Francesco annuncia: Dzeko e Schick in campo

Dalla conferenza stampa di Eusebio Di Francesco alla vigilia di Parma-Roma, arrivano indicazioni importanti sull’undici che scenderà in campo. Il tecnico si è soffermato soprattutto sull’attacco, dove tornerà Edin Dzeko dal primo minuto. “Dzeko è pronto per fare il titolare – ha dichiarato l’allenatore della Roma – farò delle valutazioni, quando ci sono partite ravvicinate devo farle per tutti i giocatori della squadra”.

Insieme al bosniaco, in attacco, crescono le quotazioni di Patrick Schick. L’ex Sampdoria era in forse per via di un acciacco rimediato dopo la gara con il Sassuolo ma è recuperato, parola di Eusebio Di Francesco. “Schick sta bene, oggi si è allenato con la squadra ed ha recuperato. Ha avuto un problema in partita ma era più un’infiammazione, un affaticamento del momento”.

Roma, Zaniolo sempre più titolare

A prescindere dalle varianti tattiche che verranno apportate da Di Francesco nell’attacco della Roma, è sicuro di una maglia da titolare Nicolò Zaniolo. Il giovane centrocampista ha ricoperto diversi ruoli durante questa stagione, giocando anche da centravanti atipico contro la Juventus. Il suo allenatore, per il futuro, prospetta anche un ruolo più arretrato: “Zaniolo ha già fatto il mediano nel 4-2-3-1 – ha dichiarato Di Francesco – e può farlo anche Pellegrini. I due possono coesistere”.

Zaniolo è la vera rivelazione di questa stagione in casa giallorossa. Arrivato durante il mercato estivo nell’operazione che ha portato Radja Nainggolan all’Inter, ha guadagnato la fiducia di tecnico e tifosi a suon di prestazioni convincenti. Ha giocato da titolare al Bernabeu contro il Real Madrid per il suo esordio in Champions League ed è stato chiamato anche da Roberto Mancini in Nazionale. Mercoledì ha segnato al Sassuolo il suo primo gol assoluto in Serie A: un pallonetto che a molti ha ricordato una delle perle di Francesco Totti.

Pellegrini tornerà a disposizione dopo l’infortunio ma si accomoderà in panchina al Tardini di Parma. Contro gli emiliani, davanti ad Olsen giocheranno Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov nella linea difensiva a quattro. A centrocampo, Cristante e Nzonzi dietro al terzetto di trequartisti. Sono sicuri del posto Cengiz Under e Zaniolo, mentre dopo le parole di Eusebio Di Francesco, calano le quotazioni di Perotti a favore di Schick per fare coppia con Dzeko in attacco o partire largo per poi accentrarsi. Quella del doppio centravanti è un’opzione che l’allenatore può utilizzare anche a partita in corso.