Come cambia il Milan con Stefano Pioli

9 ottobre 2019 - Francesco Fragapane

Inizia l'era di Stefano Pioli sulla panchina del Milan: dal calciomercato al modulo, come cambiano i rossoneri con il nuovo allenatore

Nonostante la vittoria in casa del Genoa, la dirigenza del Milan ha scelto di sostituire Marco Giampaolo. Sarà Stefano Pioli il nuovo allenatore dei rossoneri, una scelta a sorpresa considerando le trattative avviate con Luciano Spalletti. Per l’ex di Fiorentina, Lazio e Inter, l’arduo compito di dare una scossa ad un gruppo di lavoro che deve fronteggiare l’ennesimo fallimento di queste stagioni. Pioli ritorna in quindi a sedere su una panchina dopo l’avventura di Firenze e si presente a Milano con i tratti distintivi di un allenatore in grado di adoperare più moduli. Nelle stagioni sulla panchina della Fiorentina, sono stati ben quattro i sistemi di gioco adottati, ma la sensazione è che Stefano Pioli possa puntare sul 4-3-3. Infatti nella sua esperienza alla Lazio, venne scelto proprio questo modulo che permise a Lucas Biglia, ora al Milan, di disputare le sue migliori stagioni. 

MILAN-LECCE: I NUOVI ROSSONERI DI PIOLI

Il Milan torna al 4-3-3 con Suso inamovibile?

Dato per scontato che Stefano Pioli possa puntare sul 4-3-3, ritornando quindi al sistema di gioco già utilizzato da Gennaro Gattuso, sono tanti i punti interrogativi sui calciatori da utilizzare. Anche i fantallenatori saranno ben attenti a valutare le mosse del nuovo allenatore per capire su chi puntare e su chi fare a meno in vista della sessione invernale di calciomercato. La difesa a 4 dovrebbe puntare sul ritorno di Caldara accanto a Romagnoli. Sulle fasce invece spazio ad Hernandez, con ballottaggio a destra tra Conti e Calabria. L’impiego di Rodriguez e Musacchio sembra limitato al solo turnover in caso di assenza degli eventuali titolari. Considerando i trascorsi di Stefano Pioli, non è da sottovalutare la possibilità di vedere un terzino più offensivo (Hernandez) e uno più basso come può essere Calabria. 

Lucas Biglia e il rebus in attacco

L’arrivo di Stefano Pioli aumenta le probabilità di vedere Lucas Biglia titolare nel centrocampo a tre. Era proprio l’argentino l’uomo in cabina di regia ai tempi della Lazio. In ballottaggio con l’esperto centrocampista ci sarà il nuovo acquisto Bennacer, mentre ai lati dovrebbero agire Kessie e Paquetà, con Krunic e Bonaventura pronti a subentrare. Potrebbe essere proprio il brasiliano, portato in Italia da Leonardo, l’uomo in più del centrocampo, quella mezzala in grado di trovare gli spazi giusti per inserirsi e contribuire alla fase offensiva. Tanti i dubbi invece in attacco per il ruolo di esterno offensivo d’attacco a sinistra. Suso è l’uomo ideale per il 4-3-3, a destra con possibilità di andare al cross o al tiro, mentre Piatek sarà il fulcro dell’attacco rossonero. Tante scelte invece a sinistra con Calhanoglu, Leao e Rebic a giocarsi il posto da titolare. Stefano Pioli potrebbe impiegare Calhanoglu con Suso, utilizzandoli a piede invertito come già fatto altrove. In genere l’allenatore ha sempre inserito centrocampisti in grado di muoversi tra le linee, per questo Rafael Leao appare indietro nel possibile ballottaggio. Per il portoghese probabile un impiego da centrale, così da contendere il posto a Piatek

La probabile formazione del Milan di Stefano Pioli

Milan (4-3-3): Donnarumma; Hernandez, Romagnoli, Caldara (Musacchio), Calabria (Conti); Kessie, Biglia (Bennacer), Paquetà (Calhanoglu/Bonaventura); Suso, Piatek, Rafael Leao (Bonaventura)

SERIE A 2019-2020: IL CALENDARIO

FANTACALCIO: LA GUIDA DI SUPERSCUDETTO

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più

I più letti di SKYSPORT.IT

vai a skysport.it
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!