Classifica della Serie A dopo la 30^ giornata

5 Aprile 2019 - Francesco Fragapane

Solo un pareggio per Milan e Roma, cade la Lazio mentre l'Atalanta travolge il Bologna. Ecco come cambia la classifica di serie A

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Anche la trentesima giornata del campionato di serie A è stata consegnata agli archivi. Nella giornata di ieri, il Sassuolo ha battuto il Chievo con un perentorio 4-0 (doppietta di Demiral e reti di Locatelli, Berardi). L’Atalanta, da par suo, ha invece avuto la meglio sul Bologna col netto risultato di 4-1 (doppietta di Ilicic e gol di Hateboer, Zapata, Orsolini). Alla luce di alcuni risultati a sorpresa nel turno infrasettimanale appena concluso, la classifica ha subito alcuni importanti scossoni.

In vetta, però, c’è sempre la Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri, trascinata dal giovane Moise Kean, ha battuto il Cagliari 0-2 alla “Sardegna Arena”. I bianconeri, ora a quota 81 punti, hanno allungato sul Napoli, sconfitto in maniera sorprendente dall’Empoli mercoledì (2-1 il risultato finale al “Castellani”).

Come anticipato, però, sono stati diversi i risultati a sorpresa sui campi della serie A. Martedì pomeriggio il Milan di Gennaro Gattuso non è andato oltre il pareggio 1-1 in casa contro l’Udinese, restando così ancorato al quarto posto della classifica, sempre più tallonato però dall’Atalanta di Gian Piero Gasperini.

Rispetto ai rivali cittadini ha fatto decisamente meglio l’Inter, prossima avversaria dei bergamaschi nel 31° turno di serie A. La squadra di Spalletti ha rifilato un poker al Genoa conquistando tre punti preziosi per la corsa alla qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Oltre che sui rossoneri, i nerazzurri, grazie a questa vittoria, hanno allungato le distanze sulla Roma (che ha pareggiato 2-2 allo stadio “Olimpico” contro la Fiorentina) e sulla Lazio (sconfitta di misura a Ferrara dalla Spal).

In zona Europa League, si registra invece il deciso balzo in avanti del Torino. I granata, trascinati dal “Gallo” Andrea Belotti, hanno battuto la Sampdoria (2-1), distanziando così in classifica proprio i blucerchiati e raggiungendo le due squadre della Capitale a quota 48 punti.

Diamo ora uno sguardo alle retrovie della classifica per analizzare la corsa salvezza alla luce dei risultati della 30^ giornata di serie A. Il Chievo, travolto dal Sassuolo, resta il fanalino di coda con i suoi 11 punti. Il Frosinone, grazie ai 3 punti conquistati contro il Parma, accorcia invece le distanze su chi gli è davanti. Ai ciociari, però, serve un “filotto” di risultati positivi per poter sperare di restare nella massima divisione.

Grazie alla vittoria a sorpresa contro il Napoli, l’Empoli ha superato il Bologna per l’ultimo posto utile per la salvezza, ma a separare le due squadre in classifica c’è un solo punto (28 punti “toscani” contro i 27 emiliani). L’Udinese, pur reduce dal prezioso pareggio in casa del Milan, resta coinvolta nella sfida per la salvezza con i suoi 29 punti. Più distante, invece, è la Spal: la squadra di Leonardo Semplici, grazie al successo contro la Lazio, può respirare un po’, ma la strada verso la salvezza è ancora lunga.

Classifica Serie A: bagarre per la Champions League

  1. Juventus 81
  2. Napoli 63
  3. Inter 56
  4. Milan 52
  5. Atalanta 51
  6. Lazio* 48
  7. Roma 48
  8. Torino 48
  9. Sampdoria 45
  10. Fiorentina 39
  11. Sassuolo 35
  12. Parma 33
  13. Cagliari 33
  14. Genoa 33
  15. Spal 32
  16. Udinese* 29
  17. Empoli 28
  18. Bologna 27
  19. Frosinone 20
  20. Chievo 11
    * una partita in meno.

Classifica marcatori Serie A: Piatek e Zapata staccano Ronaldo

  1. Fabio Quagliarella 21
  2. Krzysztof Piatek, Duvan Zapata 20
  3. Cristiano Ronaldo 19
  4. Arkadiusz Milik 16
  5. Ciro Immobile, Francesco Caputo 13
  6. Andrea Petagna, Andrea Belotti 12
  7. Josip Ilicic 11
  8. Gervinho, Mauro Icardi, Leonardo Pavoletti, Dries Mertens 10.