Calendario serie A, le partite di oggi

31 Marzo 2019 - Enrico Gorgoglione

Il calendario di serie A con le partite valide per la 29^ giornata del campionato in programma domenica 31 marzo 2019

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Sei le gare della domenica, valide per la 29^ giornata di serie A, a partire dalla sfida delle 12.30 tra Parma e Atalanta. I padroni di casa non hanno nulla da perdere e proveranno a fare la propria gara. Gli uomini di Gasperini invece sono a caccia di un piazzamento europeo e non possono permettersi di perdere punti preziosi. Sfida intrigante tra Fiorentina e Torino. La viola ha collezionato fin troppi pareggi e contro i granata dovrà riuscire a dire la propria per la lotta all’Europa. Questo potrebbe infatti essere l’ultimo esame d’appello per Pioli e i suoi, che hanno accumulato fin troppa distanza dalle dirette concorrenti. Il Torino di Mazarri ha invece inanellato molti risultati positivi e vorrebbe ritrovarsi ancora nei pressi del sesto posto al termine di questa 29^ giornata.

Roma-Napoli è uno dei due grandi big match di questo turno, con Ranieri che proverà a scuotere i suoi dopo la pausa per le nazionali, ma soprattutto dopo la sconfitta amara subita in casa della Spal. Gli azzurri invece proveranno ad aumentare il proprio vantaggio sull’Inter, portando a dieci le lunghezze di distanza rispetto al terzo posto. Alle ore 18.00 calcio d’inizio del derby emiliano tra Bologna e Sassuolo. Un impegno tutt’altro che semplice per la squadra di Mihajlovic, che punta al sorpasso dell’Empoli, sconfitto in casa della Juventus. Inter-Lazio concluderà la giornata, con Spalletti che ha volontariamente rinunciato a Mauro Icardi. In campo senza prima punta, date le condizioni di Lautaro Martinez, fronteggiando gli uomini di Inzaghi, pronti ad avvicinarsi nuovamente al terzo posto.

Il lunch match: Parma-Atalanta

Non sarà semplice per l’Atalanta avere la meglio sul Parma. La situazione di classifica dei padroni di casa li lascia alquanto tranquilli. Ciò vuol dire poter sfoderare il proprio gioco senza troppe remore. L’Atalanta ha vissuto momenti altalenanti in stagione ma la qualità in rosa non manca di certo. Un successo potrebbe portare gli orobici alle spalle del quarto posto, in attesa del recupero della Lazio contro l’Udinese.

Il programma delle ore 15: in campo Roma e Napoli

Fiorentina-Torino potrebbe rilanciare le speranze d’Europa League della squadra di Pioli o annullarle. La matematica non condannerebbe la viola in caso di pareggio o sconfitta, ma le contendenti per la Coppa sono troppe per riuscire a pensare a un clamoroso recupero. Il Torino ha sfoderato ottime prestazioni nelle ultime settimane e proverà a dimostrare a Firenze d’avere la forza mentale per resistere lì in alto fino alla fine.

La Spal giocherà in casa del Frosinone, a caccia di una nuova vittoria dopo quella contro la Roma. Punto che sarebbero utili per allontanarsi dalla zona retrocessione, dov’è invece bloccato il Frosinone. Tanti i punti di distanza dal quartultimo posto, che rendono una scalata alla salvezza quasi improbabile. Lo stesso si potrebbe dire per la Roma, qualora dovesse perdere contro il Napoli, in merito alla corsa per la Champions League. Ancelotti e Ranieri proporranno formazioni rimaneggiate, dati gli assenti, ma all’Olimpico si annuncia spettacolo.

I posticipi della 28^ giornata: derby Bologna-Sassuolo e big match Inter-Lazio

Intrigante il derby emiliano tra Bologna e Sassuolo, con la squadra di Mihajlovic pronta a sorpassare l’Empoli, sconfitta per 0-1 dalla Juventus. I rossoblu hanno dimostrato d’avere gran carattere e volare a 27 punti sarebbe un’ottima iniezione di fiducia. Il Sassuolo dal canto suo non ha nulla da perdere, fermo a metà classifica e pronto a conquistare la salvezza matematica senza troppi affanni.

Inter-Lazio è un vero e proprio scontro diretto per la Champions, con Spalletti che proverà a scuotere i suoi ragazzi, pur senza Mauro Icardi. Inzaghi invece ritrova Immobile, che proverà a lasciare il segno a San Siro, avvicinando la squadra al Milan, in attesa del recupero contro l’Udinese.