Chi è Diego Demme, il centrocampista del Lipsia obiettivo del calciomercato Fiorentina

11 luglio 2019 - Enrico Gorgoglione

Nelle ultime ore la Fiorentina ha espresso il suo interessamento per Diego Demme, centrocampista del Lipsia di origini italiane. Caratteristiche e curiosità sul calciatore

È Diego Demme l’obiettivo di mercato della Fiorentina. Un interesse nato nelle ultime ore e che potrebbe concretizzarsi presto con un’offerta in grado di convincere il calciatore. Vincenzo Montella punta guida su un profilo giovane ma di grande personalità per sostituire Jordan Veretout, centrocampista in ballo tra Milan, Napoli e Roma. In attesa della definizione della cessione, la dirigenza viola non vuole farsi trovare impreparata e sonda il terreno per Diego Demme.

FIORENTINA, DATE RITIRO E AMICHEVOLI

La carriera e le caratteristiche di Diego Demme

Cresciuto nel Lipsia fin dal 2014, il centrocampista classe 1991 è stato uno degli uomini simbolo della cavalcata del club tedesco dalla terza divisione alla Bundesliga e all’Europa. Nato in Germania, si chiama Diego come omaggio a Diego Armando Maradona, idolo del padre Enzo, calabrese e grande tifoso del Napoli e del Pibe de Oro. Il suo contratto scade nel 2021 e dopo aver realizzato il sogno di giocare nella massima serie tedesca, potrebbe trasferirsi in Italia, e alla Fiorentina, per fare un’esperienza lontano da casa.

CALCIOMERCATO FIORENTINA, LE ULTIME NEWS

Dal punto di vista tecnico è un centrocampista di grande sostanza. In passato è stato impiegato anche sulle due fasce, segno di grandi capacità difensive. Grazie alle prestazioni con la maglia del Lipsia ha conquistato anche la convocazione in nazionale maggiore debuttando nel 2017 contro il San Marino. Diego Demme è stato proposto alla Fiorentina e la trattativa potrebbe entrare nel vivo nelle prossime ore considerando la necessità da parte del club viola di trovare un centrocampista difensivo.

L’idolo Gattuso e l’unico gol tra i professionisti

L’inserimento e l’ambientamento nel suo nuovo club potrebbe essere facilitato dalle origini italiane. In alcune interviste Demme ha dichiarato di sentirsi metà italiano e metà tedesco e di avere come idolo Gennaro Gattuso: «Mi piaceva il suo gioco aggressivo e la sua grinta, la sua voglia di dare sempre tutto per la squadra e di trascinarla. Mi sento molto simile a lui nel mio stile: metto tutto me stesso in campo, la mia grinta nei contrasti, la mia fisicità e anche la capacità di giocare la palla».

Diego Demme cerca quindi interpretare il suo ruolo proprio come l’ex centrocampista del Milan. Sono 88 le presenze in Bundesliga con 9 assist forniti e un gol realizzato. Un episodio che il calciatore ricorderà per sempre non solo per aver realizzato ma anche per aver perso un dente. Infatti il 15 aprile del 2017 contro il Friburgo ha segnato il suo primo gol fra i professionisti ma dopo uno scontro con un avversario ha anche perso un dente. Un episodio che però non ha inciso sul suo rendimento al tal punto da restare in campo per tutta la partita.

La crescita e i numeri dell’ultima stagione

Un calciatore di carattere che decise di trasferirsi al Lipsia in terza divisione nel 2014. All’epoca giocava da titolare nel Paderborn ed era a caccia della promozione in Bundesliga. Un azzardo che ha pagato, infatti Diego Demme è cresciuto di pari passo con la squadra ed è divenuto il fulcro del gioco del club tedesco. Nell’ultima stagione ha giocato 39 partite con la maglia del Lipsia tra campionato e coppe: 3 gli assist forniti, 7 i cartellini gialli. In 33 occasioni ha giocato come mediano, mentre solo in 3 partite è stato schierato da centrocampista centrale. La Fiorentina ci pensa e valuta una possibilità proposta.

Per scoprire il riepilogo del calciomercato della Fiorentina con cessioni, acquisti e trattative vai al TABELLONE.