Inter, Godin ad un passo per giugno: i dettagli dell'affare e il futuro di Skriniar

7 gennaio 2019 - Enrico Gorgoglione

Diego Godin ad un passo dal trasferimento all'Inter a giugno: le cifre ed i dettagli dell'affare di calciomercato, con le ultime news sul futuro di Milan Skriniar

L’Inter è ad un passo dal mettere le mani su Diego Godin, forte ed esperto difensore attualmente in forza all’Atletico Madrid. Classe 1986, “El Flaco”, come viene soprannominato il calciatore uruguaiano, si prepara a lasciare il club spagnolo al termine della stagione, quando scadrà il suo attuale contratto. La società nerazzurra ha mosso i passi più importanti per acquistarlo e, ora, la trattativa di calciomercato è prossima alla fumata bianca. Ci sono gli ultimi dettagli da limare prima di avvisare l’Atletico Madrid e fissare le visite mediche, ultimo step prima delle firme sui contratti. Poi, Diego Godin potrà considerarsi a tutti gli effetti un calciatore dell’Inter. A partire dall’estate 2019.

Calciomercato Inter, chi è Diego Godin

Nato il 16 febbraio 1986 a Rosario, in Uruguay, Diego Godin ha iniziato la sua carriera in patria ma è in Spagna, a partire dal 2007, che ha trovato la sua definitiva consacrazione. Lì, ha prima indossato la maglia del Villarreal e poi, nel 2010, si è trasferito all’Atletico Madrid. Deciso e risoluto, “El Flaco” è dotato di una leadership naturale. Non a caso, è il capitano dell’Uruguay. In campo sa essere il “duro” della situazione quando serve, ma, al tempo stesso, è elegante nella costruzione del gioco dalle retrovie. Stopper o libero, è capace di adattarsi a qualsiasi compagno di reparto.

Di lui, Lele Adani ha dichiarato ai microfoni di ‘Sky Sport’: «Godin rifiuta la sconfitta». Poi, ha aggiunto: «Ecco perché va nell’area di rigore avversaria in prima persona, nei momenti critici. Ha deciso tante sfide così. I Mondiali del 2014, la Liga, anche una Champions League. Per poco non porta l’Atletico a vincere il trofeo. Le sue caratteristiche tecniche e umane aiuteranno l’Inter a lavorare di reparto, ma anche ad acquisire una mentalità vincente. Cosa innata per lui».

Diego Godin a un passo dall’Inter: i dettagli dell’affare

In attesa della definitiva fumata bianca, sono già emersi i primi dettagli della trattativa per il trasferimento di Diego Godin all’Inter a parametro zero in estate. Per il difensore uruguaiano, a Milano, è pronto un contratto biennale con opzione per un’ulteriore stagione. Al calciatore classe 1986 sarà riservato un ingaggio annuale da 4,5 milioni di euro, che con l’aggiunta dei bonus arriverà a toccare quota 6 milioni annui. Il sì definitivo potrebbe arrivare già nelle prossime settimane. Intanto, anche quest’anno, Diego Godin è protagonista di una stagione positiva con la maglia dell’Atletico Madrid. In diciotto presenze tra Liga, Champions League e Supercoppa, ha realizzato due gol ed un assist. Il suo allenatore, il “Cholo” Diego Pablo Simeone, ha dichiarato: «Le voci di mercato durante la stagione ci sono sempre e tutti gli anni hai situazioni analoghe in qualsiasi club. Godin, come l’Atletico, ha il diritto di pensare al meglio per il suo futuro. Entrambe le parti lavorano per trovare la soluzione migliore e se Diego dovesse restare, farebbe il bene suo e del club. Se vorrei che restasse con noi? Beh, sapete da tanto tempo il mio punto di vista su Diego. Inutile ribadirlo oggi».

Calciomercato Inter, come cambierà la difesa con l’arrivo di Godin

Per un esperto difensore centrale che arriva (Diego Godin), in casa Inter ce n’è un altro in partenza: è Joao Miranda, in scadenza di contratto nel giugno 2020 ed in odor di ritorno in Brasile. L’approdo in nerazzurro di Godin potrebbe avere ripercussioni importanti sia sul modulo adottato dall’Inter in futuro (possibile il passaggio alla linea di difesa a 3), sia sul destino di Milan Skriniar. Il difensore slovacco è uno dei pezzi pregiati della rosa dell’Inter, attualmente al terzo posto nella classifica di serie A, e una sua eventuale cessione potrebbe fruttare diversi milioni al club. Le pretendenti, a partire dal Manchester United che lo monitora da tempo, non mancano. Un eventuale “sacrificio” di Skriniar in casa Inter potrebbe portare ad un nuovo intervento in entrata in difesa: Bastoni, di rientro dal prestito al Parma, e Andersen della Sampdoria sono i due nomi “caldi” in tal senso.