Bologna, Soriano e Sansone primi due rinforzi per Inzaghi

3 gennaio 2019 - Luca Guerra

Il Bologna mette subito a segno due colpi in entrata: Soriano e Sansone. Visite mediche e firme sul contratto per i giocatori che arrivano in prestito dal Villarreal

Il Bologna inizia il calciomercato invernale con un doppio colpo in entrata: la società emiliana ha perfezionato l’arrivo di Roberto Soriano e Nicola Sansone dal Villarreal. Due rinforzi preziosi per il tecnico Filippo Inzaghi che avrà a disposizione giocatori di esperienza in vista della seconda parte di stagione. L’avvio di campionato non è stato dei migliori per i rossoblu che hanno chiuso il girone di andata al terzultimo posto in classifica a quota 13 punti. Due sole le vittorie, arrivate contro la Roma e l’Udinese, a fronte di sette pareggi e dieci sconfitte.

Alla ripresa del campionato dopo la sosta, il Bologna affronterà la Spal in quello che si annuncia come un vero e proprio scontro diretto per la salvezza. A disposizione di Inzaghi ci saranno anche  Soriano e Sansone. I due nuovi acquisti sono già arrivati in Italia. Entrambi sosterranno le visite mediche di rito nel centro sportivo di Casteldebole per poi firmare i rispettivi contratti. Formula dell’operazione identica: trasferimento in prestito fino al termine della stagione con diritto di riscatto.

Calciomercato Bologna, doppio colpo in entrata

Nella sua prima esperienza da allenatore in Serie A dopo quella sulla panchina del Milan, Filippo Inzaghi ha dovuto affrontare diverse difficoltà alla guida del Bologna. I risultati negativi del girone di andata hanno messo in discussione la sua posizione: le voci di un possibile esonero sono state però sempre smentite dalla società che vuole puntare ancora su di lui. Tramite il mercato, i dirigenti vogliono consegnare al tecnico una squadra in grado di migliorare le prestazioni e raggiungere la salvezza: Soriano e Sansone approdano a Bologna con l’obiettivo di risollevare le sorti del club.

Entrambi arrivano in rossoblu dal Villarreal con la formula del prestito con diritto di riscatto a fine stagione. Roberto Soriano vuole riscattarsi dopo una prima parte di campionato piena di difficoltà. In estate, Walter Mazzarri lo aveva scelto per il suo Torino. Soriano doveva essere quel centrocampista capace di aiutare i granata anche in zona gol. Dopo un avvio incoraggiante, l’ex Sampdoria non è stato all’altezza delle aspettative collezionando undici presenze, senza mai entrare nel tabellino dei marcatori. Soriano è finito ai margini del progetto ed ha passato le ultime sette gare di campionato in panchina. Finito il girone di andata, il giocatore ha messo fine alla sua avventura al Torino, dicendo subito sì al Bologna.

Soriano e Sansone al Bologna: visite mediche e firma

Voglia di riscatto anche per Nicola Sansone che è sparito dai radar nella sua terza stagione con la maglia del Villarreal. Quest’anno, l’ex esterno offensivo del Sassuolo ha collezionato solo tre apparizioni nella Liga, per un totale di 34 minuti giocati. Qualche presenza in più nelle coppe non è bastata per farlo sentire ancora partecipe, convincendolo ad accettare l’offerta del Bologna. Sansone era finito anche nel mirino di Fiorentina, Sampdoria e Lazio ma la società emiliana è stata quella che si è mossa con maggiore convinzione. Oggi visite mediche a Casteldebole e firma sul contratto per Soriano e Sansone: il Bologna riparte da loro per conquistare la salvezza.