Calciomercato, date e orari sulla sessione invernale

2 gennaio 2019 - Enrico Gorgoglione

Con la sosta del campionato spazio al calciomercato e alla sessione invernale. Si comincia il 3 gennaio e si chiuderà il 31 gennaio. Già due i colpi messi a segno in serie A

Dopo la scorpacciata di campionato durante le festività, con tre giornate di serie A in 7 giorni, è tempo di calciomercato. La sosta permetterà alle squadre di puntare a qualche rinforzo necessario per puntellare la propria rosa e affrontare il girone di ritorno con più ottimismo. Inizialmente previsto dal 3 al 18 gennaio, il cosiddetto “mercato di riparazione” è stato prolungato fino al 31 gennaio. La linea italiana non era stata seguita dagli altri paesi e così lo scorso 20 dicembre La Lega Serie A ha prorogato la sessione fino al 31 gennaio, ristabilendo la tradizionale deadline. Un passo indietro importante nonostante i tanti appelli fatti sulla necessità di evitare operazioni ritenute tutto sommato deleterie. La scelta è arrivata dopo la richiesta di molte società di uniformare il calciomercato italiano con quello del resto dell’Europa.

Quando inizia il calciomercato invernale

La finestra temporale disponibile in inverno per permettere alle società di serie A di depositare nuovi accordi è un periodo importante anche per i fantallenatori. Spesso capita di dover rivoluzionare la propria rosa e per farlo è necessario rimettersi a studiare dati, analisi e profili dei nuovi calciatori per riuscire a migliorare la propria squadra iscritta a Superscudetto. Nel corso degli anni tantissime squadre sono riuscite a rinforzarsi proprio durante la sessione invernale con calciatori in grado di cambiare il rendimento in campionato, una possibilità che anche i fantallenatori possono avere così da dare una sterzata decisa alla stagione. I contratti del calciomercato invernale 2019 di Serie A e Serie B potranno essere depositati da giovedì 3 gennaio 2019, data ufficiale dell’inizio della finestra di trattative in entrata e uscita.

Quando termina il calciomercato invernale

La deadline per siglare e depositare i contratti nel calciomercato invernale 2019 è invece il 31 gennaio alle ore 20. La sede delle trattative è l’Hotel Melià, in via Masaccio 19 a Milano, confermata anche quest’anno per la terza sessione consecutiva. Precedentemente le ultime ore di trattative di calciomercato si svolgevano all’Ata Executive che a sua volta aveva sostituito il Quark Hotel.

I primi colpi di mercato: Paquetà e Muriel

Due gli acquisti fatti in vista di gennaio già definiti, con i contratti che verranno depositati nella giornata del 3 gennaio. La prima squadra ad anticipare tutti è stata il Milan che già ad agosto ha chiuso con Lucas Paquetà, trequartista in forza al Flamengo. Leonardo ha strappato il talento brasiliano ai top club europei con un esborso di 35 milioni di euro. Può giocare da esterno d’attacco nel 4-3-3 di Gattuso o anche come mezzala nel centrocampo a tre. Il fisico brevilineo gli permette di muoversi con rapidità, ma ad impressionare è il suo bagaglio tecnico. L’allenatore del Milan spera di aver trovato finalmente quel calciatore in grado di dare vivacità all’attacco.

Il secondo colpo di mercato lo ha messo a segno la Fiorentina, a caccia di una punta in grado di dare maggiore verve al reparto offensivo. I viola hanno battuto la concorrenza del Milan per Luis Muriel che arriva in prestito con diritto di riscatto dal Siviglia. L’attaccante ritorna in serie A dove ha vestito anche le maglie di Lecce e Sampdoria, collezionando complessivamente 165 presenze e 43 reti, mostrando solo a sprazzi il suo potenziale. Nell’ultima stagione e mezzo, invece, ha giocato nel Siviglia, dove ha segnato 13 gol in 65 apparizioni. Muriel ha anche vestito la maglia della sua Nazionale in 22 occasioni. Numeri importanti che i fantallenatori di Superscudetto stanno già valutando per un eventuale acquisto di esperienza.