Difensori goleador: Bruno Alves e Silvestre decisivi in Serie A

26 novembre 2018 - Francesco Fragapane

Da Bruno Alves a Matias Silvestre, sono i difensori goleador i protagonisti della tredicesima giornata del campionato di Serie A

Il “Monday Night” Cagliari-Torino in programma questa sera alle 21 alla “Sardegna Arena” consegnerà agli archivi la tredicesima giornata di campionato, ma in Serie A è già tempo di primi bilanci sull’ultimo turno. La 13^ giornata del massimo campionato è stata caratterizzata dal ritorno al gol di difensori goleador. Da Bruno Alves del Parma a Matias Silvestre dell’Empoli, a catturare la scena, per la gioia anche dei fantallenatori che li hanno schierati nel concorso Superscudetto. Un usato garantito, per così dire, che potrebbe regalare sorprese in stagione.

Parma-Sassuolo, primo gol per Bruno Alves

La prima rete di un difensore goleador in questa tredicesima giornata di Serie A è arrivata nel “Lunch Match” delle 12,30 tra Parma e Sassuolo. Dopo il vantaggio iniziale gialloblu firmato Gervinho, il portoghese  Bruno Alves ha risolto una mischia in area neroverde con una zampata decisiva. Questa è valso il momentaneo 2-0 per i padroni di casa: risultato finale 2-1.

Bruno Alves non ha mai fatto parte del club dei difensori con il vizio della rete. Basti pensare che questa è la sua seconda realizzazione in serie A. Nonostante i suoi 36 anni dimostra però di poter ancora lasciare il segno. Dopo un’annata passata non propriamente al massimo, ecco una media voto da 6.17 in queste prime 13 giornate, per un valore di 11 crediti.

Empoli-Atalanta, la zampata di Silvestre

Al gol di Bruno Alves in Parma-Sassuolo ha fatto seguito, poi, la rete di Matias Silvestre, decisiva nella clamorosa rimonta dell’Empoli sull’Atalanta (da 0-2 a 3-2). Gli orobici di Gasperini si sono portati in vantaggio di due lunghezze nel primo tempo con i gol di Freuler e Hateboer. I padroni di casa hanno però prima accorciato le distanze con La Gumina e poi completato la rimonta nella ripresa. Decisivo l’autogol di Masiello, cui è seguito il colpo di testa in extremis del difensore ex Sampdoria. Giornata no, quindi, per il centrale dell’Atalanta, solitamente uno dei difensori goleador. Il suo nome è spesso rientrati nei consigli di Superscudetto per i fantallenatori, “traditi” nell’ultima giornata di serie A.

Il possente fisico di Matias Silvestre lo ha spesso reso un uomo alquanto pericoloso in area di rigore. Ciò non vuol dire però che la sua media realizzativa possa paragonarsi a quella di de Vrij. A 34 anni e con alle spalle alcune stagioni non convincenti, il centrale sembra pronto a tornare tra i protagonisti con la maglia dell’Empoli. I toscani sanno di poter fare affidamento su di lui e, date le due reti in 13 giornate, anche i fantallenatori. La sua media voto è di 5.79 e 10 è il numero di crediti necessario per aggiungerlo alla propria rosa.

Napoli-Chievo: super Sorrentino

Quando si parla di retroguardia, spesso ci si dimentica del fatto che il portiere viene definito “l’estremo difensore”. Fanno parte del reparto, lo dirigono e molto spesso si ergono a protettori assoluti del risultato. Una menzione speciale dev’essere dedicata in particolar modo a Stefano Sorrentino, ancora super tra i pali a quasi 40 anni.

Gran parte del merito del prezioso pareggio conquistato dal Chievo sul campo del Napoli (0-0 al “San Paolo”) va infatti a Stefano Sorrentino, che è riuscito a neutralizzare tutti i tentativi di andare in gol firmati Dries Mertens, Lorenzo Insigne e Josè Maria Callejon. Ottimi riflessi a quasi 40 anni, con un po’ di fortuna data dai due pali colpiti dagli azzurri. Il suo voto (7.5) ha garantito ai fantallenatori un bonus insperato, regalando un’altra certezza “old style” al campionato di serie A.

News SUPERSCUDETTO.IT