Scudetto Inter, dalle frasi celebri di Conte al trionfo nerazzurro

3 Maggio 2021 - Enrico Gorgoglione

Inter campione d'Italia, le frasi celebri di Antonio Conte nel corso di questa stagione

Chi vincerà gli Europei? Gioca su Sky Euro Bracket

L’Inter è campione d’Italia e i meriti di Antonio Conte sono veramente tanti. In due anni ha plasmato la squadra a sua immagine e somiglianza, proprio come aveva fatto alla Juventus ormai dieci anni fa. Un allenatore che non lascia mai tutto al caso: ha un approccio metodico a tutto ciò che riguarda il suo lavoro, comprese le dichiarazioni in interviste e conferenze stampa. Nel suo primo anno lo abbiamo sentito più volte “attaccare” la sua stessa società per il mercato e non solo; anche quest’anno qualche frecciatina non è mancata, ma per il resto si è dedicato soltanto a tirar fuori l’orgoglio dai suoi calciatori. E, visti i risultati, ci è riuscito ampiamente.

SCUDETTO INTER: LE MIGLIORI PARTITE E GOL DEL CAMPIONATO

Dopo la vittoria per 5-2 contro il Benevento ad inizio campionato, Conte disse: “Per tanti anni l’Inter è stata considerata un’outsider, adesso la squadra ha acquisito credibilità e magari qualcuno oggi ci vede con occhi diversi“. Già quello era un segnale evidente: il mister aveva già in testa di vincere lo Scudetto. Poi arriva la prima vera strigliata alla squadra, cioè dopo la vittoria a fatica contro il Torino in casa: “Non siamo stati una grande squadra oggi, l’entusiasmo e i giudizi positivi possono averci illuso. Dobbiamo fare ancora parecchia strada“, così l’allenatore ha riportato la sua squadra coi piedi a terra.

SCUDETTO INTER: LE REAZIONI SOCIAL DI GIOCATORI E VIP

Scudetto Inter: le frasi di Conte

Il 28 novembre 2020 arriva il primo attacco alla società, dopo il 3-0 al Sassuolo: “Le responsabilità vanno sempre divise. Non è giusto che le critiche le prendano sempre e solo allenatore e calciatori. Quando la barca è in tempesta dobbiamo starci tutti sopra“. Poi il momento chiave della stagione: l’eliminazione dalla Champions League. Conte difende la squadra e prende di mira sfortuna e arbitri: “Abbiamo dominato le partite ma non siamo stati fortunati né rispettati da arbitri e VAR“.

CROTONE-INTER 0-2: GOL E HIGHLIGHTS

A me non spetta chiedere, faccio valutazioni, poi decide la società“, Conte commenta così il mercato di riparazione. Che l’Inter, per questioni finanziarie, decide di non fare. Il 14 febbraio batte il Milan e va al primo posto in classifica: “Questo era un nostro obiettivo ma dobbiamo pensarlo come un punto di partenza e non di arrivo“. Dop l’1-0 contro l’Atalanta, una delle frasi sicuramente più iconiche di Conte in questa stagione: “Un pezzo di Scudetto in tasca? Veramente ho solo 40 euro, mi sono rimaste dopo aver fatto benzina“. Prima del match col Napoli prende le distanze da chi parla già di Inter campione: “Non dobbiamo cadere in questa trappola. Ci sono ancora degli step da fare per coronare il sogno“.

SCUDETTO INTER: NUMERI E RECORDI DEI CAMPIONI D’ITALIA