Mondiali 2022, Italia ai playoff: possibili avversarie agli spareggi e teste di serie

24 Novembre 2021 - Francesco Fragapane

Le possibili avversarie dell'Italia ai Playoff per andare ai Mondiali del 2022 in Qatar e le teste di serie

Gioca a Superscudetto

E alla fine è successo. L’Italia non è riuscita a qualificarsi ai Mondiali del 2022 in Qatar direttamente. Ha chiuso il girone al secondo posto, dietro la Svizzera: fatale il pareggio in casa proprio contro gli elvetici e il successivo 0-0 a Belfast contro l’Irlanda del Nord. Per accedere al campionato del mondo adesso bisogna superare i Playoff, e non sarà per nulla semplice. Quest’anno le modalità sono cambiate: l’Italia farà parte di un girone insieme ad un’altra testa di serie e ad altre due: si giocheranno, in partita secca, semifinale e finale. La vincente dei tre gironi (per le 12 squadre in corsa) accederà al Mondiale. Come detto, gli azzurri fanno parte delle teste di serie insieme a: Portogallo, Russia, Svezia, Galles e Scozia. Tra le non teste di serie ci sono invece Turchia, Polonia, Ucraina, Macedonia, Austria e Repubblica Ceca. Non esistono limitazioni, ogni combinazione è possibile: l’unico criterio è che nel girone ci siano due teste di serie e due no. Il pericolo numero uno per gli azzurri è il Portogallo, ma anche la Svezia – che rievoca brutti ricordi – e Russia possono creare difficoltà.

CALENDARIO SERIE A, ANTICIPI E POSTICIPI 14^ GIORNATA

CHELSEA-JUVE 4-0: GOL E HIGHLIGHTS

Portogallo

Dopo aver deluso all’Europeo, il Portogallo non è riuscito nemmeno a qualificarsi per il Mondiale, eppure i giocatori sono di qualità eccelsa. Cristiano Ronaldo è il punto massimo ma ci sono campioni in tutti i reparti. Ruben Dias in difesa è una roccia, Bruno Fernandes e Bernardo Silva a centrocampo, il jolly Cancelo. In patria addossano le colpe all’allenatore Fernando Santos che proverà a rifarsi con la qualificazione ai Playoff.

Svezia

La Svezia è il nostro incubo perché ci ha eliminati allo spareggio per i Mondiali del 2018. All’epoca Ibrahimovic non c’era, ora sì, e sogna di partecipare al campionato del mondo. Ma il giocatore più rappresentativo, oltre inevitabilmente a Zlatan, è Emil Forsberg. Non mancano poi altri talenti interessanti. L’allenatore è Janne Andersson.

Russia

La Russia è sempre un avversario da non sottovalutare ma l’Italia è decisamente superiore e potrebbe essere una buona pescata ai sorteggi. Miranchuk dell’Atalanta è uno dei migliori talenti, poi ci sono i soliti Dzyuba e Golovin. Occhio al talento di Zakharyan.

Gioca a Superscudetto

Scozia

Altra squadra da non sottovalutare perché davvero rognosa. La Scozia, allenata da Steve Clarke, è sempre ben organizzata dal punto di vista tattico e ha delle buonissime individualità. Il giocatore più importante è ovviamente Robertson, il terzino del Liverpool e capitano della Nazionale.

Galles

Avversario dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2020, ha due individualità che fanno invidia alle grandi Nazionali: Gareth Bale e Aaron Ramsey, anche se non stanno vivendo il loro momento migliore in carriera. Ma restano giocatori pericolosi. Il commissario tecnico è Robert Page, in attesa di sviluppi sulla situazione di Ryan Giggs.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A, 14^ GIORNATA

DOVE VEDERE LOKOMOTIV MOSCA LAZIO

Turchia

E dopo il Galles, ecco un altro avversario del girone di Euro 2020: la Turchia di Stefan Kuntz e di Hakan Calhanoglu, sicuramente il giocatore più rappresentativo della squadra insieme a Burak Yilmaz e altri, come il difensore del Leicester Soyuncu.

Gioca a Superscudetto

Polonia

Senza dubbi, la Polonia è il pericolo numero maggiore insieme al Portogallo per l’Italia e per tutte le altre. Inutile dirvi che è la Nazionale di Robert Lewandowski, il miglior centravanti al mondo. L’allenatore è Paulo Sousa, che conosce molto bene l’Italia – ha allenato la Fiorentina, e poi tanti altri giocatori di buonissime qualità come Zielinski, Milik e altri.

Ucraina

Petrakov ha preso il posto di Shevchenko nel ruolo di commissario tecnico dell’Ucraina, una squadra con delle buone qualità, come quella di Zinchenko – giocatore più rappresentativo anche per status – e Yarmolenko. Da non sottovalutare.

Austria

E dopo Turchia e Galles, ritroviamo anche l’Austria, avversario dell’Italia a Euro 2020 agli ottavi. E tutti ricordiamo quanto è stato difficile batterli: ci siamo riusciti con una rete di Chiesa, stupenda, soltanto nei tempi supplementari. L’allenatore Foda ha costruito un ottimo impianto tattico, impreziosito poi dalle qualità fisiche e tecniche di alcune individualità: David Alaba è il più rappresentativo, poi Arnautovic, Sabitzer, Baumgartner, Grillitsch, Hinteregger, Dragovic… Insomma, da evitare.

Gioca a Superscudetto

Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca sarebbe sicuramente una buona pescata per l’Italia. La squadra non è male, Schick – straordinario al recente Europeo – è il miglior giocatore. L’allenatore è Jaroslav Silhavy.

Macedonia

L’allenatore della Macedonia del Nord è Igor Angelovski, il giocatore più rappresentativo, dopo l’addio di Goran Pandev dopo Euro 2020, è Elmas. Il centrocampista del Napoli proverà a trascinare la sua Nazionale in un’impresa che sembra davvero impossibile.