Milan, l'importanza di Ismael Bennacer nel centrocampo di Pioli

11 Febbraio 2020 - Enrico Gorgoglione

Superato lo scetticismo iniziale, Ismael Bennacer è diventato un giocatore fondamentale nel nuovo Milan di Stefano Pioli. Un centrocampista moderno in grado di abbinare qualità e quantità in mezzo al campo

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Dall’arrivo di Pioli a Milanello Ismael Bennacer è diventato un titolare inamovibile, costringendo alla panchina l’esperto Biglia. Il passaggio al 4-4-2 sembra aver messo in risalto le qualità del giovane centrocampista algerino, rivelazione della Coppa d’Africa 2019. Un giocatore moderno in grado di abbinare quantità e qualità. Partita dopo partita, Bennacer si è trasformato nel fulcro del gioco rossonero e la sua assenza per squalifica contro l’Hellas Verona è pesata non poco. Un leader silenzioso del centrocampo, maturato molto durante gli anni ad Empoli, capace di pressare, fare possesso palla e alzare il baricentro della squadra. Bennacer può essere considerato il cervello del Milan di Pioli. Un tassello per il presente e il futuro dei rossoneri. Spesso meno esaltato di un trascinatore del calibro di Ibrahimovic, ma fondamentale nel lavoro sporco e decisivo nei momenti cruciali delle parite.

TAG: