Fantacalcio, come cambia il Venezia con Soncin nuovo allenatore

27 Aprile 2022 - Redazione

Soncin è il nuovo allenatore del Venezia al posto di Zanetti: cosa cambia al fantacalcio con l'avvicendamento sulla panchina dei lagunari

Gioca a Superscudetto

Quando mancano quattro giornate alla fine del campionato, più il recupero contro la Salernitana, il Venezia ha deciso di esonerare Paolo Zanetti. Una decisione sofferta da parte della società che non vuole lasciare nulla di intentato per cercare di raggiungere la salvezza in extremis. Al posto del tecnico protagonista dello storico ritorno in Serie A, il club lagunare ha scelto Andrea Soncin, ormai ex allenatore della primavera. L’avvicendamento in panchina potrebbe avere delle ripercussioni anche in ottica fantacalcio.

Fantacalcio, come cambia il Venezia con Soncin

La scelta di sostituire allenatore è arrivata in seguito a una serie di giornate senza punti per la formazione veneziana. L’ultima gara pareggiata risale allo scorso 20 febbraio, quando arrivò un 1-1 contro il Genoa. L’ultima vittoria, invece, è della settimana precedente: il grande successo ottenuto sul campo del Torino. Da allora sono arrivate solo sconfitte: 8 consecutive che hanno complicato la situazione di classifica, facendo sprofondare il Venezia.

FIFA 22 TOTS: COME FORMARE LA SQUADRA DELLA STAGIONE

Soncin è la mossa della società per provare a dare una sterzata all’ambiente a quattro turni dalla fine del campionato, ai quali va aggiunto il recupero da giocare contro la Salernitana. L’ormai ex allenatore della primavera guiderà la squadra fino al termine della stagione. Cosa cambierà con lui alla guida? Il modulo del Venezia dovrebbe restare sostanzialmente lo stesso: il 4-3-3.

Anche gli interpreti dovrebbero continuare ad essere gli stessi di Zanetti. Potrebbe avere pià spazio Nani, arrivato a gennaio ma poco utilizzato nonostante la sua grande esperienza a livello internazionale. Per il prossimo impegno contro la Juventus, va sciolto il dubbio sul ruolo di centravanti tra Henry e Okereke. Nel caso la scelta ricadesse sul primo, il secondo agirebbe largo nel tridente.

Venezia (4-3-3): Manepaa; Mateju, Caldara, Ceccaroni, Haps; Busio, Ampadu, Cuisance; Aramu, Henry, Okereke.