Rigoristi Serie A, gli specialisti dagli 11 metri squadra per squadra

19 agosto 2019 - Francesco Fragapane

Tutti i principali rigoristi di ogni squadra che militerà in serie A nella stagione 2019-20. Da Quagliarella a Ronaldo, ecco su chi puntare

Le scelte del fantacalcio vengono dettate anche da una particolare caratteristica del giocatore: la sua propensione nel tirare i rigori. Un attaccante o un centrocampista soliti presentarsi sul dischetto garantirà un certo quantitativo di bonus extra, per così dire. Da Ronaldo a Quagliarella, ecco i primi rigoristi di ogni squadra di serie A.

SERIE A: TUTTE LE GIORNATE

SERIE A: GLI SPECIALISTI DEI CALCI DI PUNIZIONE

Atalanta, Muriel

Arrivato in estate all’Atalanta, sembra aver superato nelle gerarchie Ilicic, Duvan Zapata e Gomez che in passato hanno avuto più di qualche problema dal dischetto. Si è già incaricato di tirare il rigore in amichevole contro il Leicester e il suo score è invidiabile: 7 centri dagli 11 metri e nessun errore.

Bologna, Orsolini

Orsolini è pronto a fare il definitivo salto di qualità dopo una stagione nella quale ha già fatto intravedere il suo potenziale con la maglia del Bologna. Con la partenza di Pulgar, toccherà a lui incaricarsi anche dei calci di rigore. Una responsabilità che potrebbe incidere positivamente sullo score finale del giocatore.

Brescia, Balotelli

Sarà probabilmente Mario Balotelli, il nuovo rigorista del Brescia. Per Super Mario una precisione dell’88% in carriera su ben 42 rigori calciati. L’attaccante è approdato nella sua città natale per aiutare la squadra a raggiungere la salvezza. Un affare che Cellino ha orchestrato grazie agli ottimi rapporti con Mino Raiola. Balotelli mette così temporaneamente da parte Alfredo Donnarumma, un vero e proprio specialista dagli 11 metri. Nel corso della sua carriera ne ha realizzati 20 su 23 calciati, 7 su 9 durante l’ultima stagione.

Cagliari, Joao Pedro

Joao Pedro può vantare l’80% di realizzazione dal dischetto da quando veste la maglia del Cagliari. Tra Serie B e Serie A, ne ha segnati 8 su 10 e non ne sbaglia uno da ormai tre stagioni. L’ultimo portiere in grado di neutralizzarlo è stato Skorupski in un Empoli-Cagliari del 17 dicembre 2016.

Fiorentina, Boateng

Con la cessione di Veretout, Kevin-Prince Boateng si candida ad essere il primo rigorista della Fiorentina alla sua prima stagione in viola. Il ghanese ha un buon feeling dal dischetto: l’anno scorso ha fatto due su due con il Sassuolo, trasformando i tiri dagli undici metri contro Cagliari e Bologna. Non sbaglia dal 2014, quando fallì un rigore nel derby tra Schalke 04 e Borussia Dortmund.

Genoa, Saponara

Le gerarchie dei calci di rigore sono cambiate durante l’estate in casa Genoa. Criscito e Sanabria convincono fino ad un certo punto il nuovo tecnico Andreazzoli che ha deciso di affidarsi a Riccardo Saponara. L’ex Empoli costa 6 crediti al Concorso Superscudetto: una spesa irrisoria per avere un rigorista affidabile nella propria rosa del fantacalcio.

Inter, Lautaro Martinez

Anche in casa Inter cambiano le gerarchie. Durante la scorsa stagione, i rigoristi incaricati erano Icardi e Perisic. Il primo è stato scaricato dai nerazzurri, mentre al secondo è stato preferito Lautaro Martinez. Conte punta sull’argentino per i tiri dal dischetto: l’anno scorso ne ha realizzati due su due nel derby contro il Milan e in Europa League contro il Rapid Vienna.

Juventus, Ronaldo

Nessun dubbio in casa Juventus: il rigorista è Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha segnato qualcosa come 110 rigori in carriera. Durante il suo primo anno in bianconero, tra campionato e Champions League, CR7 ha segnato 6 volte dal dischetto, sbagliando in una sola occasione, durante il match contro il Chievo nel quale è stato neutralizzato da Sorrentino.

Lazio, Immobile

Se cercate un attaccante affidabile anche sui calci di rigore, Ciro Immobile fa al caso vostro. Il bomber della Lazio ha un ottimo feeling con i tiri dal dischetto: 31 gol su 38 rigori calciati in carriera, 19 centri e due soli errori da quando è approdato in biancoceleste.

Lecce, Lapadula

Fabio Liverani punta molto sull’esperienza di Gianluca Lapadula, voluto fortemente al Lecce per dare l’assalto alla salvezza. Sono tante le responsabilità del nuovo arrivato, comprese quelle dei calci di rigore. I numeri da rigorista dell’italo-peruviano sono ottimi: 10 centri su 13 tiri dal dischetto.

Milan, Kessié

La freddezza dagli 11 metri di Franck Kessié è una delle qualità che fanno di lui un centrocampista molto ambito all’asta del fantacalcio. L’ivoriano del Milan ha segnato 10 rigori in carriera. In due stagioni in rossonero ne ha sbagliato solo uno su sette, due stagioni fa in un match poi vinto 3-2 contro il Chievo. Statistiche importanti che giustificano la spesa di 26 crediti per acquistarlo al Concorso Superscudetto.

Napoli, Insigne

Lorenzo Insigne è un attaccante molto gettonato in fase di asta. Con Ancelotti ha avanzato il suo raggio di azione, diventando ancora più letale sotto porta. I gol possono arrivare anche dai calci di rigore, una delle sue specialità con 10 centri e solamente 3 errori in carriera.

Parma, Inglese

Il rigorista scelto del Parma è Roberto Inglese. L’attaccante, ceduto dal Napoli ai ducali, ha segnato gli ultimi 3 calci di rigore tirati in Serie A, uno con la maglia del Chievo e due con quella del Parma. L’ultimo errore dal dischetto risale al 28 aprile del 2018, quando venne neutralizzato da Alisson in un match perso 4-1 dai clivensi in casa della Roma.

Roma, Kolarov

Aleksandar Kolarov costa 20 crediti al Concorso Superscudetto: una cifra che vale la pena sostenere, viste le capacità balistiche del terzino della Roma. Il serbo è il tiratore scelto dei giallorossi sia per le punizioni che per i rigori. Da quando è stato acquistato dalla Roma, ha segnato 3 volte dal dischetto, senza mai sbagliare: una garanzia.

Sampdoria, Quagliarella

Numeri eccezionali per Fabio Quagliarella, capocannoniere in carica del campionato italiano. L’attaccante della Sampdoria ha segnato 31 rigori su 36 tiri dal dischetto. L’anno scorso ne ha trasformati 9 su 10, sbagliando solo contro il Torino di fronte a Salvatore Sirigu.

Sassuolo, Berardi

Domenico Berardi è uno dei rigoristi più affidabili della sua generazione. L’attaccante del Sassuolo è una vera e propria sentenza dal dischetto con 25 rigori trasformati su 30 tentativi. Statistiche che da sole potrebbero giustificare la spesa di 42 crediti che occorre per inserirlo nella propria rosa al Concorso Superscudetto.

Spal, Petagna

Andrea Petagna può rivelarsi un ottimo acquisto per il fantacalcio. L’attaccante della Spal costa 45 crediti, è un titolare inamovibile della formazione di Semplici e vanta uno score invidiabile dal dischetto, con 8 gol e 1 solo errore che risale a sette anni fa quando ancora militava nella Primavera del Milan.

Torino, Belotti

Il ‘Gallo’ è sempre uno degli attaccanti più gettonati al Fantacalcio. Forte di testa, insuperabile nel gioco aereo, Belotti può vantare statistiche positive anche sui calci di rigore. Gli errori sono 6 a fronte di 17 centri. L’annata scorsa è stata molto prolifica con 5 rigori trasformati su 6.

Udinese, De Paul

I tre calci di rigore falliti da Rodrigo De Paul nella scorsa stagione non devono spaventare i fantallenatori decisi a puntare su di lui. Il talento dell’Udinese è uno specialista dal dischetto con una percentuale di realizzazione del 70% in carriera. L’argentino calcia anche le punizioni, motivo in più per comprarlo al Concorso Superscudetto al costo di 29 crediti.

Verona, Veloso

Voluto fortemente da Ivan Juric, Miguel Veloso sarà l’elemento di maggiore esperienza nel centrocampo del Verona. A lui toccherà dettare i tempi in mezzo al campo e prendersi le responsabilità dei calci di punizione e dei rigori. Può regalare diversi bonus durante la stagione al modico prezzo di 7 crediti.

SERIE A: IL CALENDARIO COMPLETO

TAG:
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!