Fantacalcio e Superscudetto, cosa cambia per la ripresa della Serie A

16 Giugno 2020 - Francesco Fragapane

Serie A pronta a tornare in campo dopo il lockdown: cosa cambia al fantacalcio con la ripresa del campionato italiano 2019/2020

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Finito il lockdown per la prima fase dell’emergenza Coronavirus, finalmente riparte il campionato di Serie A 2019/2020. Il calcio italiano ricomincia con un fitto calendario. Si parte con i recuperi: sabato Torino-Parma e Verona-Cagliari, domenica Atalanta-Sassuolo e Inter-Sampdoria.

Lunedì 22 giugno 2020, si torna in campo con le gare della 27^ giornata. Si giocherà ogni tre giorni fino alla fine del campionato. Un vero e proprio tour de force dopo più di tre mesi di inattività causati dalla diffusione del Covid-19. Le gare si giocheranno a porte chiuse, in attesa di capire se un ulteriore Dpcm da parte del governo potrà dare il via al ritorno degli spettatori sugli spalti nel mese di luglio.

FORTNITE STAGIONE 3, IL TRAILER VIDEO

Ripresa campionato Serie A: cosa cambia al fantacalcio

Con la Serie A torna anche il fantacalcio. Nel Concorso Superscudetto, per quanto riguarda le partite della 25^ giornata rinviate a data da destinarsi, è stato già assegnato il voto politico. Si ripartirà direttamente dalla 27^ giornata che si aprirà lunedì con l’anticipo tra Fiorentina e Brescia. Stessa cosa successa per Fantacalcio.it, tranne che per le leghe private dove i fantallenatori hanno deciso in maniera autonoma come procedere con le gare rinviate tra febbraio e marzo.

Il ritorno in campo del campionato segna anche una novità assoluta per il campionato: le cinque sostituzioni. Con due cambi in più per squadra, aumentano i calciatori che potenzialmente possono prendere il voto ad ogni giornata di Serie A. Un fatto da non sottovalutare in ottica fantacalcio nel momento in cui bisogna inserire la formazione.

FIFA 20 TOTS SERIE A: I GIOCATORI TITOLARI E LE RISERVE