Fantacalcio, come cambia il regolamento per gli assist

3 Agosto 2021 - Enrico Gorgoglione

Fantacalcio e gli assist: cosa dice il regolamento e cosa cambia

Gioca a Superscudetto

Un nuovo anno di Fantacalcio sta per cominciare. In questa fase, prima dell’inizio del campionato e quindi dell’asta, è utile rinfrescarsi la memoria con qualche nozione sul regolamento. Partiamo dall’assist, un elemento storico e fondamentale per le vittorie dei campionati. In alcuni casi, infatti, avere giocatori dal passaggio decisivo è importante tanto quelli che fanno gol: il +1 è davvero sacrosanto! Ma cos’è l’assist? Si considera assist il passaggio decisivo per la realizzazione di una rete quando: 1) procura un vantaggio al marcatore 2) è volontario.

Sul procurato vantaggio: quando il passaggio per il marcatore è decisivo per la conclusione verso la porta avversaria, e quindi per il gol. Viene preso in considerazione nel momento in cui chi segna entra in contatto con la palla: non ci sono regole su quanti tocchi dovrà fare o meno, se farà dei dribbling o meno, se segna e il passaggio è considerato un vantaggio sostanziale, è assist. Per quanto riguarda, invece, la volontarietà: si ricerca in qualsiasi giocata che non sia frutto di casualità o errore. Se non si può desumere questo con certezza, il passaggio viene considerato assist.

CONSIGLI FANTACALCIO: 10 PORTIERI DA PRENDERE

Lo stesso va applicato anche a passaggi come cross, spizzate o sponde: anche se non dirette verso un compagno specifico, sono comunque considerati passaggi chiave per la realizzazione della rete. Sono esclusi invece da questo ragionamento i chiari tentativi di tiro in porta che diventano assist.

VIDEO ITALIA-INGHILTERRA: GOL E HIGHLIGHTS