Dodo alla Fiorentina, ruolo e perché comprarlo al fantacalcio: i nostri consigli

25 Luglio 2022 - Enrico Gorgoglione

Dodo alla Fiorentina: caratteristiche e ruolo del terzino destro brasiliano e come comportarsi con lui all'asta del fantacalcio

Gioca a Superscudetto

Colpo in difesa per la Fiorentina che si è assicurata le prestazioni di Dodo. Il terzino destro brasiliano arriva dallo Shakhtar: è il secondo verdeoro che lascia il club ucraino e approda in Serie A durante questa finestra di mercato dopo Marcos Antonio, ingaggiato dalla Lazio. Talento puro dotato di tecnica e velocità, Dodo potrebbe essere una delle grandi rivelazioni del prossimo campionato. Ecco alcune valutazioni sul suo ruolo e come comportarsi con lui all’asta del fantacalcio.

VIDEO COLONIA-MILAN 1-2: GOL E HIGHLIGHTS

Dodo alla Fiorentina: ruolo e perché prenderlo al fantacalcio

Dodo è cresciuto in patria, nel Coritiba, per poi diventare uno dei tanti brasiliani che passano per lo Shakhtar Donetsk, società sempre attenta ai talenti verdeoro. Il club ucraino lo manda in prestito al Vitoria Guimaraes: l’esperienza in Portogallo gli serve per adattarsi gradualmente al calcio europeo. Tornato in Ucraina diventa titolare, segnalandosi come un ottimo assistman: sono 22 i passaggi vincenti ai propri compagni in 92 match.

SERIE A 2022/2023: LE NUOVE MAGLIE DI TUTTE LE SQUADRE

In ottica fantacalcio, Dodo rappresenta sicuramente un profilo molto interessante e da tenere d’occhio. La Fiorentina lo ha scelto per sostituire Odriozola sulla corsia destra della difesa. Inizialmente il brasiliano dovrà giocarsi il posto con Venuti, ma dovrebbe impiegare poco per diventare il padrone della corsia dei viola. Proseguendo la grande tradizione dei terzini brasiliani, Dodo ha velocità, corsa, tecnica, un buon tiro e un ottimo piede con cui regalare assist.

VIDEO INTER-MONACO 2-2: GOL E HIGHLIGHTS

All’asta del fantacalcio può essere posizionato subito dopo i big di reparto. I terzini fanno sempre gola, specialmente se possono portare bonus in dote. Si consiglia di tenerlo d’occhio e di prenderlo come terzo o quarto slot della propria difesa.