Serie A, l'analisi assist della 20^ giornata

22 gennaio 2019 - Francesco Fragapane

L’analisi assist della 20^ giornata di Serie A: Mertens decisivo al San Paolo, Dybala serve Emre Can con una magia

La 20^ giornata di serie A ha saputo regalare un gran numero di gol, ben 33, con la sola sfida tra Inter e Sassuolo terminata senza esultanze, con un pareggio a reti bianche. Un turno che ha segnato un cambio d’equilibrio importante in zona Champions League, con il sorpasso del Milan ai danni della Lazio, favorito da uno splendido assist di Conti per Borini, con una rete che ha segnato definitivamente la sfida contro un Genoa particolarmente combattivo, pur senza Piatek, il cui destino è legato a quello di Higuain, ormai davvero a un passo dal Chelsea. Grandi bomber come Duvan Zapata e pregevoli assist come quello di Cutrone, sempre più leader rossonero. Ecco dunque l’analisi degli assist del 20° turno di serie A, con tutti i calciatori che hanno portato bonus ai fantallenatori che partecipano al concorso di Superscudetto.

Assist 20^ giornata: Pellegrini salva la Roma

Cinque reti all’Olimpico in Roma-Torino, terminata 3-2, eppure nulla più di un assist. Zaniolo fa tutto da solo, lottando come un gladiatore mentre è quasi disteso in terra, siglando un vantaggio fantastico. Kolarov esulta invece su calcio di rigore, mentre Rincon e Ansaldi raggiungono il pareggio grazie a dei rimpalli, realizzando con tiri da fuori. L’unico passaggio vincente invece viene fuori dai piedi di Pellegrini, che pesca El Shaarawy nel finale per una vittoria casalinga fondamentale.

Zero assist in Udinese-Parma, con Inglese che sigla da calcio di rigore e Okaka che approfitta di una mischia in area di rigore. Gervinho invece esulta per la rete della vittoria, dopo aver fatto tutto da solo, prendendo palla a centrocampo e involandosi in area avversaria. L’Atalanta intanto ci prende gusto a segnare almeno cinque reti. Manita al Frosinone, con doppio assist di Pasalic, che serve Mancini e Zapata per due reti che mettono in ginocchio i padroni di casa. L’ex Napoli e Udinese infine trova il gol del poker grazie a Pessina.

Zero assist anche in Fiorentina-Sampdoria, nonostante un incredibile 3-3, con la viola che agguanta il pari nel finale con il capitano Pezzella, servito però da un avversario. Gloria per Lazzari in Spal-Bologna, che serve Kurtic per l’1-1 finale, contro un Bologna dato per favorito dopo gli arrivi del mercato. Se c’è una garanzia in serie A, è rappresentata dai gol di testa di Pavoletti, servito in questo caso da Ionita. Secondo assist di giornata per Pasqual, che trova Di Lorenzo per il momentaneo 1-1.

Nessun assist per Milik, che regala una nuova magia da calcio di punizione. Un tocco preciso di Mertens invece trova Callejon nel cuore dell’area, con Correa che consente invece a Immobile di esaltarsi al San Paolo, nonostante la sua bella rete non valga punti.

Assist 20^ giornata: magia di Dybala

Genoa-Milan si rivela una gara particolarmente godibile, con i padroni di casa molto agguerriti nel primo tempo. La ripresa però regala una gioia immensa a Borini, che trova lo 0-1 grazie a un preciso tocco di Conti. È Cutrone invece a pescare Suso, lanciato verso la porta avversaria, con un sorprendente destro che tocca il palo e s’infila in rete.

Di Juventus-Chievo si parlerà soprattutto per il rigore di Ronaldo parato da Sorrentino. Da sottolineare però anche l’assist pregevole di Dybala, che con un tunnel trova Emre Can, che la piazza. Gioia anche per Bernardeschi, che consente a Rugani di trovare una rete di testa per il 3-0 finale.

TAG:
Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!