Consigli fantacalcio: come cambia la Roma con Ranieri

8 marzo 2019 - Enrico Gorgoglione

La Roma ha puntato su Claudio Ranieri per raggiungere la qualificazione in Champions League. Esonerato Di Francesco, l'arrivo del nuovo tecnico può cambiare le gerarchie

Esonerato Di Francesco dopo l’eliminazione in Champions League, la Roma ha deciso di affidare la guida tecnica della prima squadra a Claudio Ranieri. Per l’allenatore di San Saba si tratta di un ritorno sulla panchina del club giallorosso, già allenato dal 2009 al 2011.

Per la società capitolina è lui l’uomo giusto per raggiungere l’obiettivo della qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Nell’attuale classifica di Serie A, la Roma occupa il quinto posto, con 44 punti conquistati in 26 partite. Lo scorso weekend, i giallorossi sono usciti pesantemente sconfitti (3-0) dal derby contro la Lazio.

Ma come cambierà la Roma sotto la guida di Claudio Ranieri? Cosa devono sapere i fantallenatori di Superscudetto sulle sorti dei loro calciatori? Nicolò Zaniolo, autentica rivelazione di questo campionato, continuerà ad avere un ruolo importante in squadra? Proviamo ora a capire quali cambiamenti può portare nella Capitale il nuovo allenatore, protagonista di una miracolosa vittoria in Premier League col Leicester nella stagione 2015/2016.

La Roma, Ranieri e il modulo 4-4-2

Nel corso della sua lunga carriera, Claudio Ranieri ha alternato diversi sistemi di gioco, pur privilegiando a più riprese il classico 4-4-2. Nel caso in cui il nuovo allenatore giallorosso decidesse di adottare questo modulo, la linea difensiva potrebbe essere formata da Karsdorp, Manolas, Fazio e Kolarov. Sulla linea di centrocampo, a destra, potrebbe giocare Florenzi (impiegabile anche sulla linea dei terzini, con Ünder o Zaniolo ala destra), al fianco di De Rossi e uno tra Nzonzi, Pellegrini e Cristante con, a sinistra, El Shaarawy (alternative Perotti e Kluivert).

Più avanti, nel caso prevalga (almeno per le prime partite) una soluzione più conservativa, Zaniolo potrebbe essere impiegato come seconda punta a sostegno di Dzeko, anche se in quel ruolo Claudio Ranieri ha ampia scelta tra Schick, Pastore, Perotti, El Shaarawy e Kluivert.

Claudio Ranieri potrebbe, però, optare anche per alcuni moduli alternativi: in caso di 4-1-4-1, uno tra De Rossi e Nzonzi agirebbe da schermo davanti alla difesa con Zaniolo, Pellegrini, Cristante a giocarsi le altre due maglie nella zona interna del centrocampo. Sulle fasce, agirebbero Florenzi o Ünder a destra e El Shaarawy, Perotti o Kluivert a sinistra.

In caso di 4-2-3-1, invece, la mediana sarebbe composta dal duo De Rossi-Nzonzi, con solo una maglia a disposizione da trequartista centrale e tanti pretendenti a contendersela (Zaniolo, Cristante, Pellegrini, Pastore e Perotti).

La Roma di Ranieri: Zaniolo cambia posizione?

Nelle ultime giornate, complice l’infortunio subito da Cengiz Ünder, Eusebio Di Francesco ha impiegato più volte Zaniolo come ala destra. Claudio Ranieri potrebbe trarre ispirazione dal suo predecessore continuando a usare il giovane ex Inter come jolly a destra o, in alternativa, utilizzarlo in posizione più centrale, magari più vicina a Edin Dzeko. Nell’eventuale 4-4-2 dell’allenatore di San Saba, infatti, Zaniolo potrebbe agire anche da seconda punta, entrando in dualismo diretto con Schick (che fino ad ora, in tandem con Dzeko, non ha mai convinto fino in fondo). Da seconda punta, non c’è dubbio, Nicolò Zaniolo diventerebbe ancor più appetibile al fantacalcio.

Roma: Dzeko imprescindibile in attacco

A prescindere da chi Ranieri decida di far giocare come seconda punta, una delle certezze destinate a restar tali è la conferma di Dzeko come riferimento d’attacco. L’attaccante bosniaco, in questa stagione, ha realizzato 7 reti in Serie A. Sono 5, invece, i gol messi a segno in Champions League. A questi, si aggiungono 3 assist in campionato e 4 in Europa. L’obiettivo personale è quello di avvicinare lo score dello scorso anno, quando realizzò 24 reti tra Serie A e coppe. Dai suoi gol, e dalla scossa che riuscirà a dare Claudio Ranieri alla squadra, passa la possibile qualificazione della Roma alla prossima edizione della Champions League.

La formazione tipo della Roma (4-4-2): Olsen; Karsdorp, Manolas, Fazio, Kolarov; Florenzi, De Rossi, Nzonzi, El Shaarawy; Zaniolo, Dzeko. All.: Ranieri.

TAG: