Consigli fantacalcio, Icardi in crisi di gol: le novità tra nuovo modulo e rinnovo

29 Gennaio 2019 - Enrico Gorgoglione

Mauro Icardi in astinenza da gol in casa Inter: l'analisi del momento dell'attaccante tra le novità su modulo e rinnovo e i consigli in ottica fantacalcio

Sfida subito gli esperti Sky sui pronostici della SERIE A

La ventunesima giornata del campionato di Serie A ha regalato gol, emozioni e risultati a sorpresa. Uno di questi è stata la vittoria di misura (1-0) del Torino di Walter Mazzarri contro l’Inter di Luciano Spalletti. La formazione granata ha avuto la meglio dell’avversario nerazzurro grazie alla rete segnata da Armando Izzo al minuto 35.

La squadra milanese si è presentata a Torino con un nuovo modulo, il 3-5-2, puntando sul tandem d’attacco Mauro Icardi-Lautaro Martinez. I due argentini, però, non sono riusciti a trovare la via del gol.

Inter, zero gol per Icardi nelle ultime 5 giornate di campionato

L’astinenza da gol di Mauro Icardi inizia a far discutere in casa Inter. L’ultima rete in Serie A realizzato dal capitano nerazzurro risale alla partita contro l’Udinese del 15 dicembre 2018. In quella sfida, valida per la sedicesima giornata del campionato, il capitano nerazzurro è andato a segno su rigore. L’ultimo suo gol su azione in Serie A risale, invece, al 2 dicembre 2018 contro la Roma.

In questa stagione, il numero 9 dell’Inter è andato a segno 9 volte in campionato, di cui 6 nelle prime 10 giornate. Poi, nelle successive partite, sono arrivati solo 3 gol. A queste reti ne vanno aggiunte 4 realizzate in Champions League, oltre a quella firmata in Coppa Italia.

Inter, il nuovo modulo restituisce il gol a Icardi?

Contro il Torino, alla ventunesima giornata di Serie A, Luciano Spalletti ha accantonato il suo caratteristico 4-2-3-1 per schierare la squadra col sistema di gioco 3-5-2. Il tecnico di Certaldo ha optato per la difesa a 3 e, soprattutto, ha modificato l’attacco rinunciando al probabile partente Ivan Perisic, così come al trequartista Radja Nainggolan e a Matteo Politano (poi subentrato ed espulso). Il tandem d’attacco formato da Mauro Icardi e Lautaro Martinez, supportato sulle ali da Dalbert a sinistra e Danilo D’Ambrosio a destra, non ha dato però le risposte attese.

Al termine di Torino-Inter, Spalletti ha spiegato la scelta del 3-5-2: «Non avevo gli esterni a disposizione e quindi li ho cambiati con le due punte. Perisic sente fastidio, Politano è stato rischioso usarlo anche nei 20 minuti in cui è stato in campo, Keita è out. Ho fatto una scelta diversa, puntando più sulla fisicità per non perdere i duelli. L’obiettivo era quello di creare occasioni per le due punte. Nel primo tempo abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, poi nella ripresa il Torino si è chiuso e per noi è diventato più complicato. Bisogna rifare ordine sui principi della squadra, su quello che è il gioco che vogliamo sviluppare».

Si attende, ora, la prossima mossa di Spalletti in vista della ventiduesima giornata di Serie A, che metterà contro Inter e Bologna.

Calciomercato Inter, le ultime sul rinnovo di Icardi

L’astinenza da gol non è l’unico tema “caldo” riguardante Mauro Icardi in casa Inter. L’attaccante e capitano nerazzurro, infatti, sta trattando col club il rinnovo del contratto. Dopo le polemiche social delle recenti settimane, nei giorni scorsi la dirigenza dell’Inter ha incontrato Wanda Nara. Il vertice tra la moglie e agente di Icardi ed i dirigenti nerazzurri Beppe Marotta, Piero Ausilio e Giovanni Gardini è stato positivo: le parti hanno ribadito la volontà di andare avanti insieme, ma non si è discusso dei dettagli economici della trattativa.