Guida smart all'asta di Fantacalcio 2021 2022: i nostri consigli

2 Agosto 2021 - Enrico Gorgoglione

I consigli di Superscudetto per l'asta del fantacalcio 2021/2022: come dividere il budget, cosa studiare e quali strategie adottare

Gioca a Superscudetto

Manca sempre meno all’inizio del campionato italiano di Serie A 2021/2022 e si avvicina una nuova stagione di fantacalcio. L’asta rappresenta il momento cruciale per tutti i fantallenatori d’Italia: un appuntamento imperdibile che serve a costruire la rosa con cui si punta alla vittoria finale. Dal budget da utilizzare alle strategie da adottare, passando per i giocatori da chiamare: la guida di Superscudetto per l’asta del fantacalcio.

VIDEO ITALIA-INGHILTERRA: GOL E HIGHLIGHTS

I consigli per l’asta fantacalcio 2021/2022

Il segreto per costruire una squadra in grado di vincere il fantacalcio è quello di presentarsi all’asta con le idee chiare. Prima del fatidico giorno, bisogna studiare con attenzione tutte le rose delle squadre di Serie A e i movimenti di mercato. L’ideale sarebbe dividere i propri obiettivi in liste specifiche: top, semitop, titolari e scommesse. Un fattore importante è rappresentato anche dagli altri fantallenatori della Lega: conoscere i loro punti deboli può fare un’enorme differenza durante l’asta. Molto importante, inoltre, tenere sempre in serbo un “piano b”: se per un motivo o per un altro le cose non vanno come da previsioni, si deve essere sempre pronti a cambiare in corsa.

GIROUD AL MILAN: PERCHÉ COMPRARLO AL FANTACALCIO

Come dividere il budget all’asta del fantacalcio

La divisione del budget è molto importante per non sbagliare l’asta del fantacalcio. Ogni fantallenatore può decidere in maniera autonomia quanto spendere per i singoli reparti. Solitamente, per i portieri non vale la pena andare oltre il 10% dei crediti a disposizione, per la difesa si spende circa il 15%, per il centrocampo il 25% e infine per l’attacco si arriva al 50%. Queste percentuali sono indicative: giocando con il modificatore in difesa, per esempio, la spesa dei difensori diventa più alta rispetto alle leghe che non utilizzano questa variante.

SERIE A: LE NUOVE MAGLIE DI TUTTE LE SQUADRE

La griglia dei portieri

La griglia dei portieri rappresenta uno strumento molto importante per affrontare l’asta del fantacalcio. Si tratta di una tabella che fornisce l’alternanza tra partite in casa e partite in trasferta di ogni estremo difensore del nostro campionato. Il concetto di fondo si basa sul fatto che nel lungo periodo è meglio poter schierare sempre, o quasi sempre, un portiere che gioca in casa, così da limitare i gol al passivo.

Asta fantacalcio: studiare bene il regolamento

Prima di decidere quale strategia adottare all’asta bisogna sempre studiare con molta attenzione il regolamento della propria lega. Alcune varianti possono influenzare in maniera decisiva come comportarsi in fase d’asta. Se si gioca con il bonus per l’imbattibilità del portiere, per esempio, non è consigliabile snobbare i portieri. Allo stesso modo, se si utilizza il modificatore difesa, bisogna puntare su difensori affidabili e dal sicuro rendimento, così da ottenere più bonus. Le strategie, inoltre, differiscono anche in base al tipo di asta deciso dalla lega. Nella maggior parte delle lege si svolge l’asta classica a chiamata e rilanci, con ogni fantallenatore che a turno chiama un calciatore. Molto diffusa anche l’asta in cui il battitore chiama ad uno ad uno tutti i giocatori presenti all’interno del listone in ordine alfabetico, cominciando dai portieri fino ad arrivare agli attaccanti.