Torino Wolverhampton 2-3, qualificazione a rischio per i granata: gol e highlights

22 agosto 2019 - Enrico Gorgoglione

La diretta del match di Europa League tra Torino e Wolverhampton, gara di andata dello spareggio playoff di Europa League

Sconfitta amara per il Torino che in casa viene battuto per 3-2 dal Wolverhampton. Tanta voglia e spirito di sacrificio da parte dei granata che però commettono troppi errori e vengono puniti alla prima distrazione. Anche un pizzico di sfortuna a fine primo tempo quando Bremer colpisce di testa e buca Sirigu siglando un autogol. Nella ripresa tanto spettacolo ed emozioni con Diogo Jota che raddoppia su assist di Traoré e De Silvestri che dopo due minuti accorcia le distanze.

Il Torino ci crede e si spinge in avanti in vista anche della partita di ritorno ma al 72′ si fa sorprendere nuovamente dal Wolverhampton. Percussione centrale di Jimenez e gran gol del messicano. Ad un passo dal fischio finale il Torino riaccende le speranze di qualificazione ai gironi di Europa League grazie a Belotti che conquista e realizza un calcio di rigore.

TORINO-WOLVERHAMPTON: GOL E HIGHLIGHTS

WOLVERHAMPTON-TORINO: DOVE VEDERE IN TV E STREAMING

Torino Wolverhampton 2-3

Marcatori: 42′ aut. Bremer, 59′ Diogo Jota, 61′ De Silvestri, 72′ Jimenez, 89′ Belotti (r)

94′: FISCHIO FINALE

91′: destro dalla lunghissima distanza di Belotti, Rui Patricio si distende sulla sua sinistra e mette in calcio d’angolo. Il Torino ci crede

89′: GOL DEL TORINO: Belotti trasforma dagli undici metri e riapre la partita

87′: intervento completamente fuori tempo di Vinagre che stende Belotti in piena area. L’arbitro Dias fischia il calcio di rigore

76′: Cambio per il Wolverhampton. Esce l’autore del terzo gol Jimenez ed entra Patrick Cutrone

72′: GOL DEL WOLVERHAMPTON: Jimenez riceve palla sulla trequarti e spacca in due la difesa. Percussione letale per i granata con l’attaccante che salta Izzo e si ritrova a tu per tu con Sirigu. Conclusione precisa e terzo gol per gli ospiti

70′: Altro cambio per Walter Mazzari: entra Ola Aina che sostituisce Ansaldi

69′: Cambio per il Wolverhampton: entra Neto, esce Jota

68′: occasione per il Wolverhampton ma Jimenez in piena area viene murato da Bremer

64′: a sorpresa Nuno Espirito cambia e sostituisce Traorè, migliore in campo, con Jonny

64′: Cambio per il Torino: esce Meitè, entra Rincon

61′: GOL DEL TORINO: De Silvestri riapre la partita, cross dalla sinistra sul secondo palo e l’esterno di testa firma l’1-2

59′: GOL DEL WOLVERHAMPTON: ancora Traorè devastante che crossa basso per Diogo Jota abile a segnare da due passi

59′: Primo cambio per il Torino: Lukic entra per Berenguer

58′ Zaza prova il sinistro ma la palla è sull’esterno della rete

49′: Altra punizione di Moutinho e altro colpo di testa di Saiss ma questa volta non inquadra la porta

46′: INIZIO SECONDO TEMPO

45’+2: FINE PRIMO TEMPO

42′: GOL DEL WOLVERHAMPTON: a sorpresa la squadra inglese passa in vantaggio. Punizione di Moutinho, autogol di Bremer che sfortunatamente colpisce di testa e mette nell’angolino.

40′ Izzo vicino al gol. Berenguer crossa per il difensore che con un colpo di testa mette in difficoltà Rui Patricio, bravo a colpire con il piede
37′: anche Belotti ci prova rientrando però sul destro, altra conclusione di potenza e palla a lato
35′: azione personale di Zaza che rientra sul sinistra e di potenza tenta la conclusione ma non inquadra la porta
24′: punizione di Moutinho, Dendoncker svetta di testa e la palla va fuori di un soffio
20′: Torino ad un soffio dal gol. Punizione di Ansaldi, la palla arriva ad Izzo che prova il controcross, Nkoulou irrompe di prepotenza ma colpisce la traversa

17′: sbavatura difensiva del Wolverhampton e per un soffio Belotti non ne approfitta ma Coady spazza tempestivamente

15′ : ancora Traorè mette in mezzo per Jimenez solo sul secondo palo, ma Izzo chiude e sventa il pericolo

13′: Wolverhampton vicino al gol. Traorè mette in mezzo per Jota che dal dischetto del rigore prova la conclusione, ma Sirigu di piede risponde presente

10′: si fa vedere in avanti il Wolverhampton. Meitè ringhia due volte sugli avversari, mentre Bremer mette fuori un cross di Vinagre

3′ : prima occasione per il Torino. Belotti fa da torre per Zaza ma il portiere Rui Patricio anticipa l’attaccante

2′: subito ritmi alti con le due squadre che si affrontano a viso aperto

1′: Calcio d’inizio

Il tabellino di Torino-Wolverhampton

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkolou, Bremer; De Silvestri, Meité (64′ Rincon), Baselli, Berenguer (59′ Lukic), Ansaldi (70′ Aina); Zaza, Belotti. All. Mazzarri

WOLVERHAMPTON (3-5-2): Rui Patricio; Vallejo, Coady, Boly; Adame Traoré (64′ Jonny), Dendoncker, Saiss, Moutinho, Vinagre; Raul Jimenez (76′ Cutrone), Diogo Jota (69′ Neto). All. Espirito Santo

ARBITRO: Dias (Portogallo)

Marcatori: 42′ aut. Bremer, 59′ Diogo Jota, 61′ De Silvestri, 72′ Jimenez, 89′ Belotti (r)

Ammoniti: Saiss, Belotti, Ansaldi, Berenguer, Bremer, Vallejo, Rincon

Il Torino torna in campo in Europa League per affrontare l’ultimo scoglio prima di approdare ai gironi. Sulla strada degli uomini di Walter Mazzarri c’è il Wolverhampton di Nuno Espirito Santo. Nella squadra inglese è presente anche il nuovo acquisto Patrick Cutrone, ex attaccante del Milan che però non parte titolare. Per il Torino un avversario ostico dopo le precedenti sfide decisamente più abbordabili. I granata sono reduci dalle vittorie contro Debrecen e Shakhtyor Soligorsk, mentre i Wolves hanno eliminato il Crusaders e il Pyunik. La squadra inglese ha nelle gambe altre due match ufficiali. La Premier League è già iniziata e nelle prime due giornate Ruben Neves e compagni hanno pareggiato contro Leicester e Manchester United.

Mazzarri punta nuovamente sul 3-4-1-2 con Belotti e Zaza coppia di attacco dietro il trequartista Berenguer. Difesa titolare con Izzo, Nkoulou e Bremer, mentre sulle fasce dovrebbero agire De Silvestri e Ansaldi. A centrocampo in zona centrale agiranno Meitè e Baselli. Tra le fila dei Wolves, spazio a Jimenez e Diogo Jota in attacco nel 3-5-2 orchestrato dall’allenatore portoghese Nuno Espirito Santo. Della stessa nazionalità anche il direttore di gara che sarà Dias, una coincidenza che ha dato vita a notevoli polemiche alla vigilia del match.

SERIE A: I 20 BIG MATCH

Superscudetto è tornato In palio per te un viaggio del valore di 4000 euro e tanti buoni Amazon! Scopri di più
Iscriviti gratuitamente per giocare a Superscudetto
Cosa stai aspettando? Registrati e inizia a sfidare i tuoi amici!