Sorteggi Europa League 2019, Ludogorets e Gent per Inter e Roma

16 Dicembre 2019 - Francesco Fragapane

Sorteggi di Europa League 2019, che vedono la Roma di Fonseca e l'Inter di Conte tra le protagoniste, dopo l'eliminazione della Lazio

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

EUROPA LEAGUE: LIVE DEI SORTEGGI

Completata la fase a gironi, l’Italia ha perso una delle squadre in corsa in Europa League. Dopo l’eliminazione del Torino nelle fasi pre-gironi, anche la Lazio dice addio alla Coppa. Un percorso alquanto sfortunato per i biancocelesti, passati spesso in vantaggio nei vari match, per poi subire pari e rimonta. Restano in corsa la Roma di Fonseca e l’Inter di Antonio Conte. Cammini molto differenti per le due squadre, con i giallorossi protagonisti di un cammino altalenante in Europa League, correndo il rischio di non qualificarsi fino agli ultimi minuti dell’ultimo match disputato. I nerazzurri invece sono stati eliminati dalla Champions League, non essendo riusciti a battere un Barcellona rimaneggiato nella formazione a San Siro. A conti fatti i ragazzi di Conte pagano soprattutto il pari contro lo Slavia Praga nella prima gara del gruppo. Ora i nerazzurri sperano in un po’ di fortuna per puntare a un trofeo europeo.

INTER, TUTTO SUL LUDOGORETS AVVERSARIA DEI NERAZZURRI IN EUROPA LEAGUE

Sorteggi di Europa League 2019

Gare di andata: 20 febbraio

Gare di ritorno: 27 febbraio

 

Wolverhampton-Espanyol

Sporting CP-Basaksehir

Getage-Ajax

Bayer Leverkusen-Porto

Copenhagen-Celtic

Apoel-Basilea

Cluj-Siviglia

Olympiacos-Arsenal

AZ Alkmaar-Lask

Club Brugge-Manchester United

Ludogorets-Inter

Eintracht Francoforte-Salisburgo

Shakhtar Donetsk-Benfica

Wolfsburg-Malmo

Roma-Gent

Rangers-Braga

Sorteggi terminati per l’Europa League 2019 e, almeno sulla carta, una certa dose di fortuna ha coinvolto anche Inter e Roma, dopo Juventus e Atalanta. Sfide alla portata della qualità delle rose dei giallorossi e dei nerazzurri. Conte e i suoi ragazzi scenderanno in campo contro il Ludogorets il 20 febbraio fuori casa, per poi disputare la gara decisiva il 27 dello stesso mese a San Siro. Differente il cammino della Roma. Stesse date ma prima in casa, all’Olimpico, contro il Gent.