Europa League, tutte le squadre qualificate ai quarti di finale

18 Marzo 2022 - Redazione

Si sono conclusi gli ottavi di finale di Europa League. La manifestazione si appresta a entrare nel vivo con il sorteggio dei quarti e delle semifinali.

Gioca a Superscudetto

Si sono concluse tutte le gare valide per gli ottavi di finale di Europa League. La manifestazione, adesso, entra seriamente nel vivo dal momento che sono solo 8 le squadre rimaste per contendersi il trofeo nella finale di Siviglia di mercoledì 18 maggio. Quest’oggi a Nyon, a partire dalle ore 13:30, si terrà il sorteggio per decretare i quarti di finale e, successivamente, si completerà il tabellone con le possibili semifinali. Inoltre, sarà anche effettuato un piccolo sorteggio per decidere chi – formalmente – giocherà in casa l’atto conclusivo al “Ramon Sanchez Pizjuan”. Per completezza, alle 12:00 al via l’evento per stabilire quarti e semifinali di Champions League, mentre per quanto concerne la Conference League l’appuntamento è per le ore 15:00. Andiamo, dunque, a elencare quali siano le 8 squadre rimaste per aggiudicarsi il secondo trofeo internazionale in ordine di importanza per club.

ROMA-VITESSE 1-1: GOL E HIGHLIGHTS!

Lipsia (Germania)

Il Lipsia di Domenico Tedesco è stata la prima squadra a raggiungere i quarti di finale non scendendo in campo. Infatti, i tedeschi erano stati sorteggiati con lo Spartak Mosca dell’italiano Paolo Vanoli. A causa, però, di quanto purtroppo sta accadendo nel conflitto tra la Russia e l’Ucraina, la UEFA ha deciso di escludere tutte le squadre russe da ogni competizione. Una mossa effettuata anche dalla FIFA che ha eliminato così la Russia dai playoff validi per la qualificazione ai Mondiali in Qatar nel 2022.

Rangers Glasgow (Scozia)

Con l’eliminazione nel turno precedente degli acerrimi rivali del Celtic, i Rangers Glasgow sono l’unica squadra scozzese rimasta in tutte le competizioni europee. Un buon cammino quello che stanno facendo gli uomini di Giovanni van Bronckhorst, che vogliono continuare a stupire e saranno sicuramente una delle classiche “mine vaganti”. Magari non la favorita numero uno, ma un club fastidioso da affrontare.

Braga (Portogallo)

Un po’ a sorpresa, il Braga ha eliminato il Monaco nel doppio confronto degli ottavi di finale. Dopo essersi fermati ai sedicesimi nella passata stagione – fatti fuori dalla doppia sconfitta contro la Roma – i portoghesi proseguono il sogno di raggiungere quella finale conquistata nell’edizione 2010/2011, vinta dai connazionali del Porto per 1-0. Possibilmente con un esito diverso.

Gioca a Superscudetto

Barcellona (Spagna)

I blaugrana di Xavi, dopo lo 0-0 del “Camp Nou”, hanno vinto a Istanbul contro il Galatasaray per 2-1 in rimonta. Un successo che conferma quanto gli spagnoli siano tra le favorite per la vittoria finale, sebbene “non abituati” a giocare la seconda competizione europea per club.

Atalanta (Italia)

Gli orobici hanno eliminato nel doppio confronto il Bayer Leverkusen con una doppia vittoria. Nella gara di ritorno, decisiva la rete di Boga proprio in pieno recupero, che ha regalato alla Dea un finale decisamente più tranquillo. La squadra di Gasperini sogna di arrivare in fondo alla competizione, vincerla e qualificarsi così in Champions League, evento che in campionato appare più complicato.

Lione (Francia)

Nella sfida probabilmente più equilibrata degli ottavi, il Lione di Bosz elimina il Porto che aveva fatto fuori la Lazio nel turno precedente. Dopo lo 0-1 in terra lusitana, ai francesi basta l’1-1 casalingo per portare a casa il risultato.

Gioca a Superscudetto

West Ham (Inghilterra)

Il Siviglia, padrone di questa manifestazione, perde per 2-0 nel ritorno degli ottavi di finale contro il West Ham e si fa eliminare nonostante l’1-0 dell’andata. Decisive le reti di Soucek e di Yarmolenko per gli inglesi, con l’ucraino che non esulta a causa delle terribili vicissitudini che sta vivendo il suo paese d’origine.

Eintracht Francoforte (Germania)

L’Eintracht Francoforte raggiunge la qualificazione ai quarti di finale eliminando il Siviglia grazie a un gol di Hinteregger all’ultimo minuto dei tempi supplementari. Dopo il Lipsia, saranno dunque due le rappresentanti della Germania al sorteggio.