Coronavirus, Europa League: Inter Ludogorets a porte chiuse per evitare il rinvio

24 febbraio 2020 - Enrico Gorgoglione

L'emergenza Coronavirus che ha paralizzato il nord Italia rischia di complicare il cammino europeo dell'Inter. Oggi l'Uefa comunicherà la decisione ufficiale su Inter-Ludogorets di Europa League in programma giovedì 27 febbraio: si va verso la gara a porte chiuse

Non solo gare rinviate in Serie A e stop ai campionati nelle regioni del nord Italia, l’emergenza Coronavirus potrebbe complicare il cammino delle italiane nelle competizioni europee. La prima gara a rischio è Inter-Ludogorets in programma giovedì 27 febbraio a San Siro. Ieri si era parlato di un possibile rinvio o di gara da disputare in campo neutro. Ma entrambe le ipotesi sembrano essere tramontate. Oggi l’Uefa esaminerà il caso per prendere una decisione ufficiale. Si va verso la gara a porte chiuse per evitare lo spostamento di migliaia di tifosi nerazzurri per raggiungere San Siro. Inoltre, non si vuole penalizzare la squadra bulgara alle prese con una trasferta già organizzata da tempo. Nessuna limitazione prevista, al momento, per le altre gare europee della settimana: via libera a Napoli-Barcellona di Champions League in programma al San Paolo domani sera; trasferte consentite ai tifosi di Juventus e Roma impegnate rispettivamente a Lione e Gent.

SUPERSCUDETTO E FANTACALCIO: COSA SUCCEDE CON I RECUPERI DELLA 26^ GIORNATA

CORONAVIRUS IN ITALIA: NEWS SUI CONTAGI E RICADUTE SULLO SPORT

TAG: