Fifa 22, Superlega e licenze: le 12 squadre ribelli rischiano l'esclusione dal gioco

20 Aprile 2021 - Francesco Fragapane

Fifa 22, cosa succede con la nascita della Superlega.

Sfida subito gli esperti Sky sui pronostici della SERIE A

La nascita della Superlega ha sconvolto il mondo del calcio, proiettando un’ombra d’incertezza sul futuro del gioco del pallone. Un’ombra che si proietta anche sul più celebre videogiocò calcistico, Fifa 22, che si trova dinanzi a una svolta epocale e, forse, a delle scelte davvero difficili da fare.

NAPOLI-INTER 1-1: GOL E HIGHLIGHTS

Fifa 22, cosa succede con la Superlega

Le 12 squadre che hanno fondato la Superlega rischiano l’espulsione da ogni competizione UEFA e FIFA, con cui la EA ha degli accordi per le licenze. In questo caso dunque Fifa 22 perderebbe le licenze delle squadre ribelli, nonché dei giocatori che militano in tali rappresentative. Sarebbe un colpo durissimo, perché si tratta di 12 delle squadre più importanti del mondo e di una quantità di calciatori impressionante, che dimezzerebbe praticamente la varietà di scelta all’interno della modalità più celebre del videogioco, Ultimate Team.

CALL OF DUTY WARZONE, IN ARRIVO IL SUPPORTO DLSS PER LE SCHEDE VIDEO NVIDIA

La situazione si fa ancora più complessa però dal momento che la EA detiene anche accordi di partnership esclusiva con ben 8 delle 12 squadre fondatrici della Super League. Per la software house canadese si creerebbe dunque un problema non da poco, sia a livello pratico che a livello economico.

FIFA 22, ANNUNCIATA SUPERLEGA: COSA CAMBIA PER EA SPORTS

Il calcio si appresta a vivere un cambiamento epocale e ciò si riversa su ogni suo aspetto. Il mondo degli eSports non ne è escluso. Per sapere meglio cosa accadrà al prossimo capitolo del simulatore calcistico occorrerà attendere gli sviluppi da questa faccenda, ma all’orizzonte ci sono tanti cambiamenti.

TAG: