Resident Evil Village, la recensione e la guida completa

11 Maggio 2021 - Enrico Gorgoglione

La recenione di Resident Evil Village, il nuovo capitolo della saga horror più famosa di sempre targata Capcom

Chi vincerà gli Europei? Gioca su Sky Euro Bracket

La scorsa settimana è arrivato finalmente il momento di Resident Evil Village, il nuovo capitolo della saga horror più famosa e amata dai videogiocatori prodotta da Capcom. Disponibile anche per la nuova generazione di console, il livello di grafica è di altissimo livello anche su PlayStation 4. Disponibile sul mercato (digitale e non solo) dal 7 maggio scorso, il successo di questo Resident Evil è stato incredibile: Capcom ha infatti fatto sapere che, nel giro di una settimana, sono state spedite in tutto il mondo 3 milioni di copie (fra tutte le versioni). “Spedite” e “vendute” non sono la stessa cosa, ma i numeri sono comunque molto vicini. In generale, invece, comunica Capcom, l’intero franchise di Resident Evil ha raggiunto le 100 milioni di unità, dal 1996 ad oggi.

JUVENTUS-MILAN 0-3: GOL E HIGHLIGHTS

Resident Evil Village ha ottenuto il terzo miglior lancio su PS5 nella classifica del Regno Unito, occupa le prime tre posizioni della top 10 di Steam e ha segnato un clamoroso successo su Twitch. Insomma, in meno di una settimana questo nuovo capitolo della saga si può definire già un capolavoro in termini di marketing, ma anche il videogioco in sé non scherza. Le recensioni sono infatti tutte positive. Adesso infatti approndiamo proprio il discorso in merito a ciò che offre questa esperienza di gioco con una recensione.

TUTTI I GIOCHI IN USCITA NEL 2021

La trama

Partiamo dalla trama (senza Spoiler, ovviamente). Il videogioco è ambientato tre anni dopo gli eventi dell’ultimo capitolo, cioè Resident Evil 7: Biohazard. Il protagonista, Ethan, salvo dall’incubo, si trova in una nuova casa insieme a Mia, la moglie, e Rosemary, la figlia. Conduce una vita tranquilla e serena, senza mai ricordare ciò che è successo negli anni precedenti. Un’esperienza che però lo ha segnato, inevitabilmente; e infatti Ethan appare ancora un po’ turbato. Chi invece sembra aver superato tutto è Mia.

Ma poi succede qualcosa. Mentre sono pronti per la cena, un gruppo di soldati guidati da Chris Redfield fanno irruzione in casa, uccidono la moglie e rapiscono Ethan con la figlia Rosemary. Sconvolto da tutto ciò che sta succedendo, fa delle domande senza risposte, fino a quando uno dei soldat non lo colpisce e gli fa perdere la conoscenza. Più tardi si risveglierà al fianco di un camion completamente distrutto, ma soprattutto vicino a lui ci sono i corpi dei soldati morti. Si ritrova in una foresta innevata, cammina fino a ritrovarsi in un villaggio situato nell’Europa Orientale, popolato da creature mutanti. Ethan viene catturato dai Lord, i capi di questo villaggio: Madre Miranda, Alcina Dimitrescu, Donna Beneviento, Salvatore Moreau e Karl Heisenberg. Inizia così la sua avventura, con l’obiettivo di ritrovare Rosemary.

GIOCHI PS4 E PS5 IN USCITA A MAGGIO

Ambientazioni e armi

Uno dei punti di forza di questo Resident Evil Villare è senza dubbio l’ambientazione. Location straordinarie, curate nei minimi dettagli; il tutto supportato da un motore grafico che lascia molto sorpresi. Il clima è ovviamente cupo, tenebroso, ma risulta perfetto per contornare la storia che nel frattempo prende forma e si evolve. Un aspetto che subito balza all’occhio del videogiocatore più attento, e soprattutto a quello più legato a tutta la saga, sono alcuni riferimenti presenti nel villaggio misterioso ai capitoli precedenti di Resident Evil.

L’idea della Capcom è risultata estremamente vincente, e cioè: ha raccolto gli elementi tipici di tutti i capitoli precedenti e li ha messi insieme, in modo da creare un’aria quasi familiare. Ovviamente questo impatto visivo e psicologico sarà più ovvio e chiaro a chi ha giocato i capitoli precedenti e li ha ben impressi nella mente.

Capitolo armi: all’interno del Villaggio c’è il Duca, colui che vende oggetti. Armi, fluidi chimici per curarci ma anche le munizioni, ed è proprio questa una delle novità più interessanti del prodotto. Si possono comprare le munizioni, senza limiti (ma dipende dai soldi che avete a disposizione). Oltre a questo, il Duca ci potrà aiutare anche a potenziare le nostre armi. E ariviamo quindi ad un altro elemento che rende questo Resident Evil Village molto interessante: la possibilità di creare oggetti, con lo scopo di utilizzarli per il nostro percorso.

PS5, DISPONIBILITA’ GAMESTOP E MEDIAWORLD: LE ULTIME NEWS