PS5 in uscita, evento di presentazione rinviato per la morte di George Floyd

3 Giugno 2020 - Francesco Fragapane

Sony ha deciso di rinviare l'evento di presentazione in programma il 4 giugno 2020 che avrebbe svelato i primi giochi della nuova console

GIOCA AL NUOVO SUPERSCUDETTO

Sony ha deciso di rinviare l’evento di presentazione nel quale dovevano essere svelati i primi giochi la PS5 a causa della morte di George Floyd. Il colosso giapponese ha deciso di prendere una posizione importante rispetto a quanto accaduto a Minneapolis. Attraverso un comunicato ufficiale, Sony ha annunciato di aver rinviato l’evento a data da destinarsi, in merito al movimento di protesta nato dopo la morte di George Floyd.

CALL OF DUTY WARZONE, MODERN WARFARE E MOBILE: NUOVA STAGIONE RIMANDATA

L’evento dedicato a Playstation 5 era in programma giovedì 4 giugno 2020. I videogiocatori di tutto il mondo lo stavano aspettando con ansia. I gamers erano entusiasti di poter scoprire, per la prima volta, i nuovi videogiochi della console nextgen. Attraverso il comunicato ufficiale, la Sony non ha indicato, né anticipato dettagli sulla possibile nuova data dell’evento.

PS5 in uscita, evento di presentazione rinviato per la morte di George Floyd

Quanto accaduto a Minneapolis ha sconvolto gli Stati Uniti e il mondo intero. I principali nomi dell’industria videoludica mondiale hanno deciso di fermarsi in un momento così delicato. Come Sony, anche Electronic Arts ha preso una decisione significativa.

PS5: I MIGLIORI MEME SULLA PRESENTAZIONE E L’USCITA

PS5: I NUOVI GIOCHI CONFERMATI DALLA SONY

La software house canadese ha rimandato la presentazione di Madden NFL21. Si tratta del nuovo capitolo della serie dedicata al football statunitense e uno dei giochi più popolari di sempre in America. Anche Activision ha deciso di fermarsi a causa della morte di George Floyd. L’azienda ha rimandato la nuova stagione di Call of Duty Warzone, Modern Warfare e Mobile attesa nei primi giorni di giugno.

PS5 IN USCITA: RETROCOMPATIBILITA’ CON PS4, PS3 E PS2 SMENTITA

TAG: